Con l’accusa di rapina impropria, i carabinieri della Stazione di Cerignola hanno arrestato due cittadini ucraini di 45 e 37 anni, entrambi incensurati, in Italia senza fissa dimora. I militari sono stati allertati dalla centrale operativa della compagnia poiché sul servizio 112 era giunta una richiesta d´intervento in una profumeria in Corso Aldo Moro, dove erano stati appena rubati dei profumi da una coppia di cittadini stranieri. Giunti immediatamente sul posto, i militari hanno bloccato i due ucraini che avevano ancora addosso i profumi rubati. Nella profumeria era presente anche un addetto alla vigilanza dell´esercizio commerciale il quale riferiva ai carabinieri che mentre i due ucraini stavano uscendo dal negozio – senza essere passati dalla cassa – era scattato l´allarme acustico antitaccheggio. Il vigilante aveva cercato di bloccare i due ma entrambi avevano opposto resistenza e, nel tentativo di divincolarsi, gli avevano sferrato diversi calci e pugni, provocandogli lesioni giudicate guaribili dai sanitari in 10 giorni. Perquisiti i due uomini, i carabinieri hanno trovato 17 confezioni di profumi per un valore complessivo di euro 1.200.