Il movimento politico La Cicogna, uno dei gruppi di opposizione in Consiglio comunale, torna a parlare di cultura e su alcuni fatti poco chiari ravvisati nelle ultime manifestazioni culturali a Cerignola. Nel documento a firma Franco Metta e Luigi Marinelli, si analizzano problematiche ed aspetti irrisolti delle faccende relative al concerto in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia e della rappresentazione del musical “Il risorto”. Di seguito la nota completa giunta in redazione.

LA CULTURA ? E’ UN’ALTRA COSA …………..

Non potendo sperare negli assessori ( non esiste quello addetto alla “Cultura”); sperando di sfuggire alla confusione ingenerata dalla distribuzione a pioggia di incarichi,tra i più disperati,che nel settore si intersecano,si sovrappongono e si confondono; le ultime speranze in tema di “cultura” erano riposte nel Dirigente del settore,dottor Casamassima: solitamente capace e ben organizzato nelle Sue attività. Invece prendiamo atto con malinconia che nemmeno Francesco Casamassima si è salvato dalla approssimazione e confusione,che caratterizza gli atti di questa Amministrazione. Cominciamo dalle celebrazioni del 150 Anniversario della Unità d’Italia. Stia sereno il signor Gianfranco Martello,nessuno contesta la bontà della manifestazione: il fatto è che quando si muove una pubblica amministrazione,vanno rispettate le regole. Che non sono un inutile orpello burocratico,ma la base della convivenza civile. DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE DELL’8 MARZO 2011, NR. 98. PROPOSTA DALLA SEGRETARIA GENERALE CLAUDIONE,IN SOSTITUZIONE DI CASAMASSIMA( CHE,QUINDI,DICO IO, HA ISTRUITO LA PRATICA). E’ UN ATTO PUBBLICO! Leggo: “Non sono previsti oneri a carico del Comune per le prestazioni dell’orchestra di Conversano,giusta nota del suo responsabile agli atti”. Nella nota,a me arrivata priva di qualsivoglia firma, se non quella di tal signor Martello,fino ad allora sconosciuto,non si parla affatto di compensi;ma non si dice nemmeno che la prestazione è gratis. Chiedo lumi. Risponde Martello e svela l’arcano. La delibera citata è sostanzialmente falsa,in quanto nega ed omette il vero. L’orchestra di Conversano non si è esibita gratis,ma è stata pagata: 2.850 euro,per la precisione. PERCHE’ IN UN ATTO PUBBLICO,PUBBLICI FUNZIONARI E PUBBLICI AMMINISTRATORI SCRIVONO COSE FALSE? E CIOE’ CHE PER L’ORCHESTRA NON SONO PREVISTI ONERI A CARICO DEL COMUNE? Il bravo signor Martello ci spiega: ho raccolto io i soldi necessari e rilasciato regolare ricevuta. Bravissimo. Dimentica di aggiungere che coloro che hanno versato soldi a Lui sono degli inserzionisti pubblicitari,che hanno visto il loro messaggio – logo pubblicato sui depliant di invito alla manifestazione. CHI HA PAGATO I DEPLIANTS  \ INVITI ? IL COMUNE DI CERIGNOLA !!! Senza farla troppa lunga. 1)Una delibera dice il falso. 2)Un privato raccoglie denaro per pubblicità su inviti stampati a spese del Comune. 3)Nessuno sa come,quanto sia stato raccolto da questo privato,che è negli atti pubblici totalmente ignorato. Capisco che al signor Martello questo interessi poco: lui il suo lavoro l’ha fatto e se ha percepito denaro,lo trovo giusto e sacrosanto. Ma opera così una Amministrazione pubblica? Come si spiega la presenza di inserzioni a pagamento su un invito del Comune,pagato dal Comune,cioè da noi,senza che di queste inserzioni il Comune sappia nulla? Sub – appalto pubblicitario ? Dopo gli assessori bagarini,anche questo ci doveva capitare. Dirigente,mio dirigente: tutto questo davanti ai Suoi occhi,solitamente attenti ed intelligenti! E’ proprio vero: pur la megghia vott s’ n’ vé d’acet. DELIBERA 123 DEL 31 MARZO 2011. Si concede il teatro Mercadante al maestro Berteramo per un recital: “Il RISORTO”. Facciamo a capirci e non ce ne usciamo con le solite bischerate! NOI PLAUDIAMO ALLA INIZIATIVA,CONDIVIDENDOLA TOTALMENTE. Ma leggo la delibera e non capisco! “Il suddetto presidente (il maestro Berteramo) ha dichiarato di assumersi tutti gli oneri economici”. Ottimo……… ma immediatamente sotto: “ Ha chiesto che la Amministrazione si accolli parte dei suddetti oneri”. Dottor Casamassima, provi a spiegare. ANCHE PERCHE’ NEL PROSIEGUO LA DELIBERA NON RISULTA AVERE PARERE CONTABILE; NE’ RISULTA STANZIAMENTO;NE’ RISULTA IMPORTO. INSOMMA NON SI CAPISCE UN BEL NULLA. E sono soldi pubblici,dottor Casamassima. Sperare che Sindaco ed assessori si accorgano di qualcosa è vano ( e poi mancava Ruocco….); ma Lei,anche Lei si distrae ? Infine, il direttore artistico del Teatro Mercadante. Francesco Marchese ! Onere a lui,ma ………… DELIBERA 146 DEL 14 \ 4 \ 2011. “E’ stata individuata”. Da chi? “la figura del maestro Francesco Marchese”. Salvo che la specificazione della nascita del Marchese in Cerignola,non si legge altro. “Si sta affermando per la sua intesa attività concertistica.” E che ci azzecca la concertistica con la direzione artistica di un teatro,che principalmente fa prosa? Come dicevano sia Toti che Tata,mi creda, dirigente: “la cultura è un’altra cosa”.

Cerignola,27 aprile 2011.

LUIGI MARINELLI

FRANCO METTA

MOVIMENTO POLITICO LA CICOGNA.

11 COMMENTI

  1. Caro Sig. Franco AVV. Metta,
    Caro Sig. Luigi Consigliere Marinelli,
    ……DOVETE ANDARE A LAVORAREEEEEE!!!!! A LAVORAREEEEEEE!!!!!! E come si dice nel ns. amato dialetto cerignolano ( che voi conoscete benissimo peraltro ): U ZAPPODD C VULOV A VOUJ !!!!!!!!

    Parlate voi di cultura che nei vostri comizi e nella vostre iniziative si fatica a trovare una mera parola in lingua italiana!

    Rassegnatevi, non c’e’ futuro per voi come politici!

    E se prima la gente lo sapeva, ora ne e’ sempre più’ convinta!

    Firmato.
    MATTEO

  2. matteo purtroppo devi rassegnarti tu e i tuoi compagnucci il pane con le mandorle e’ finito……

    • Almeno io l’ho mangiato e lo mangio tutt’ora il pane con le mandorle; tu e i tuoi fanatici compagni d’avventura non riuscite nemmeno a sentire l’odore!

  3. …mi spiace sig. matteo (alquanto agitato vedo) , ma i signori suindicati di lavoro ne fanno anche tanto, devo dire, e forse lavorano anche per lei.Per quanto riguardo l’italiano , beh! devo dire che evidentemente non ha mai ascoltato i consigli comunali dove i suoi esponenti di partito a lei simpatico, lanciano degli aforismi tanto divertenti quanto incomprensibili e…..e sto parlando di professionisti .Comunque sarà improbabile rassegnarsi perchè qui ci vuole il nuovo e non il consueto!

  4. È necessario cogliere negli altri solo quello che di positivo sanno darci e non combattere ciò che è diverso.
    Nilde Iotti,

  5. bhe matteo se tu mangi il pane con le mandorle sono contento per te……ecco chi sono gli elettori pdl

    • Pulce se state facendo tanta schiuma e’ proprio perche’ lo volete mangiare anche voi! E come dicono gli amici pdl: L’ INVIDIA E’ LA FORZA DEI CORNUTI!

Comments are closed.