Cercare di capire il perché dell’aumento dell’incidenza delle patologie oncologiche nel nostro territorio e muoversi di conseguenza con iniziative ad hoc. E’ lo scopo della costituzione dell’ Osservatorio per la Salute del Territorio, un organismo che si riunirà per la prima volta giovedì 5, alle 17, presso Palazzo di Città. Presieduto dall’assessore alla Sanità, Michele Romano, sarà composto da medici, insegnanti, rappresentanti di movimenti politici e della società civile: il dottor Romualdo Aucello, il dottor Agostino Specchio, il dottor Giuseppe Mancino, il dottor Guido Neri, la dottoressa Lucia Lenoci, la signora Tonia Lorusso (presidente Fidas), l’avvocato Nicola Netti, il signor L. Russo e la giornalista Federica Libertino. “Il comitato che costituirà l’Osservatorio sarà comunque aperto al contributo di altre persone eventualmente interessate a questi temi – spiega l’assessore Romano – si tratta di capire cosa sta succedendo nella nostra città, dove negli ultimi anni un numero preoccupante di persone si è ammalato di cancro. Il comitato, in sostanza, individuerà aziende specializzate nel monitoraggio dell’acqua, dell’aria e del suolo. Un’indagine dalla quale emergeranno dati che verranno poi confrontati con quelli messi a disposizione dal Registro dei Tumori provinciale e dalla Asl Fg. A quel punto capiremo come muoverci e quali iniziative approntare per tenere alta l’attenzione della cittadinanza su un argomento così delicato come questo”. Il monitoraggio verrà realizzato quartiere per quartiere, per capire se le patologie colpiscono in particolare i residenti in alcune zone contaminate dalla presenza di scorie tossiche o di rifiuti pericolosi.