Settimana ricca di spunti quella appena trascorsa, tra la crisi politica dell’amministrazione Giannatempo e una Cerignola culturale che comincia a muoversi. Dopo lo sdegno del Pd per i mancati festeggiamenti del 25 Aprile, il Sindaco è tornato sulla questione bilancio in Consiglio, chiedendo di approvarlo prima e di discutere successivamente il problema Pece e la posizione dei quattro dissidenti. I giovani del PdL chiedono più sicurezza nei luoghi della “movida” e a Palazzo di Città non si perde tempo: istituito un piano d’azione interforze per presidiare le zone del centro. Forum del Pd sulla legalità e trasparenza e cordoglio del capo della maggioranza per la morte prematura dell’ex Presidente Provinciale Pellegrino. Non è mancata, come di consueto, la polemica tra le opposizioni e Giannatempo. Metta e il suo Movimento hanno denunciato lo spreco erariale e le bugie sul Paes, e contemporaneamente analizza la situazione economica del paese. Giannatempo dichiara che sul Paes è tutto perfettamente avviato e bacchetta la solita sterilità dell’opposizione. Istituito l’osservatorio sulla salute che si pone come primo obiettivo quello di analizzare i dati sui tumori raccolti dall’Asl. Non mancano spallate interne alla maggioranza, con Reddavide (Unione di Capitanata) che esprime il proprio parere sulla gestione del Sindaco. Anche la cronaca è balzata nelle prime pagine locali con un’evasione fiscale di circa 700 mila euro, due fermi operati dalla Polizia e due arresti per furto di materiale ferroso.  Esportiamo il nostro “sapere” criminale anche fuori dai confini cittadini, con sei arresti in trasferta per vari reati. Curioso e preoccupante caso di stalking tramite facebook, quello accaduto in settimana e che ha portato in manette un giovane di 26 anni. Infine, un 30enne arrestato per rapina a una prostituta. Cerignola sa essere anche una città vicina ai problemi sociali, con la giornata dell’Oncologia, sabato 7, e la manifestazione “un panzerotto per un sorriso”, col grande favore di pubblico. L’ITC Dante Alighieri ha dato il via a una serie di seminari monotematici e contestualmente al Palazzetto dello Sport c’è l’Open Day. Lo sport in campo per dire basta alla criminalità. La Juniores vince il titolo regionale e vola a Viareggio mentre, l’Audace, guadagna la finale playoff col Bisceglie.

2 COMMENTI

  1. Soltanto qualche precisazione. L’incontro sulla questione-sicurezza in Piazza Matteotti non è stato organizzato dai “giovani del PdL”, ma da Generazione Futuro, e vi hanno partecipato anche Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà, Circoli Nuova Italia, Giovane Italia, Fabbrica di Nichi e Movimento Politico “La Cicogna”. I posti di blocco istituiti presso il Mercadante, nello scorso fine-settimana, non hanno nulla a che vedere con il problema sollevato da noi tutti nel corso della riunione di giovedì scorso e, pertanto, non possono e non devono essere posti in collegamento con la nostra iniziativa. Grazie per l’attenzione.

  2. Ok ti ringraziamo per la precisazione. Questo articolo riassume la settimana e non entra nello specifico di ogni situazione o evento! Grazie ancora… Staff!!!

Comments are closed.