Verrà sottoscritto venerdì 13 maggio, alle 11, nella Sala Conferenze del Palazzo di Città, l’Accordo di Programma tra l’ Ambito Territoriale di Cerignola e la Asl Foggia per la realizzazione di servizi sociosanitari integrati previsti dal Piano Sociale di Zona per il triennio 2010-2012. Un incontro al quale saranno presenti il Sindaco, Antonio Giannatempo, in qualità di presidente del coordinamento istituzionale dell’Ambito, i primi cittadini degli altri comuni che lo compongono, vale a dire quelli dei Cinque Reali Siti, e i vertici dell’Azienda sanitaria. Invitati – ma la loro presenza non è confermata – l’assessore regionale al Welfare, Elena Gentile, e l’assessore provinciale ai Servizi Sociali, Antonio Montanino.

Tra gli elementi qualificanti dell’accordo, il più significativo è sicuramente rappresentato dalla progettazione di interventi come il servizio di assistenza domiciliare integrata a persone non autosufficienti, alle quali verranno garantite prestazioni di tipo socioassistenziale e sociosanitario. Ai Comuni compete l’erogazione delle prime – mentre l’Asl fornirà le seconde – per la quale c’è a disposizione un milione di euro da utilizzare in tre anni. Questi soldi serviranno per occuparsi di 107 persone residenti nei sei comuni interessati.

L’Ambito Territoriale intende anche creare un centro diurno socio-educativo per disabili ed approntare servizi per l’ integrazione scolastica di ragazzi disabili. Tra gli obiettivi, anche la creazione di équipes per l’affidamento e l’adozione di minori che vivono condizioni di disagio sociale o economico, così come di equipes impegnate contro la violenza alle donne; e ancora interventi di supporto alle famiglie con malati psichiatrici e di prevenzione di tutte le forme di dipendenza.