Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta di Franco Metta, presidente del Movimento politico la Cicogna. Interlocutori della stessa sono Onofrio Giuliano, esponente del PdL e presidente di Confagricoltura Foggia, assieme a Rino Pezzano, responsabile provinciale agli Enti Locali del partito Democratico. Di seguito il testo completo.

LETTERA APERTA A ONOFRIO GIULIANO E RINO PEZZANO.

Cari e stimati amici,

una fortunata  coincidenza ha fatto sì che,avendo in arretrato la lettura di alcuni giorni di stampa locale,io abbia potuto leggere, praticamente in sequenza, le Vostre rispettive osservazioni sulla iniziative prese dal Movimento Politico La Cicogna . Come ho già fatto ieri nel nostro comizio desidero esprimer Vi i sensi della mia gratitudine. Onofrio Giuliano è un “eccellente” amico del nostro Movimento: è stato ospite nostro,graditissimo,in più occasioni; e sempre,unanimemente,abbiamo apprezzato il contributo di idee,proposte,illuminanti osservazioni,che ha fornito ai temi di volta in volta trattati.

Rino Pezzano dimostra una intelligenza ed una propositività,che riconciliano noi – e credo tutti i cittadini di questa città – con la “buona politica”,capace di confrontarsi,di dibattere e di proporre,al di là di ogni preconcetto di schieramento. Il Vostro è stato un contributo prezioso,ineguagliabile,alla speranza e al sogno di tutti i buoni cittadini di Cerignola,che – come ho detto,rubando la frase ad Edmond Rostand –  ancora hanno la fortuna di credere che “si può forzare l’aurora a sorgere,credendoci”. Lascio le interpretazioni dietrologiche ai “trapassati” della politica; ai “ruderi” delle vecchie concezioni faziose e preconcette ; ai “morti viventi”,che – giudicando dal proprio, l’altrui cuore- cercano improbabili interpretazioni,all’insegna di chissà quali accordi e\o intese. La verità è che il momento veramente critico che vive la nostra comunità,insieme a tutte le negatività che sta evidenziando, ci aiuta a far emergere, finalmente, le positive risorse di cui questa Città dispone.

Risorse,che come è ovvio, non sono appannaggio esclusivo di questa o quella comunità politica,così come non possono non essere patrimonio di chi,come Onofrio,vive la Città,non limitandosi a tutelare gli interessi propri o della propria categoria imprenditoriale(fatto sicuramente positivo e legittimo),bensì allargano l’orizzonte alle più ampie necessità di questa collettività,della umanità della nostra Città e ai Suoi bisogni, che impongono,ormai,con la loro urgenza,risposte non rinviabili. In tanto mediocre dibattersi tra poltronismo e clientelismo,legger Vi è stata una boccata di aria pura! Di tanto Vi sono grato,non come Presidente de “la Cicogna”,ma come cittadino di Cerignola e come ostinato assertore non solo della necessità,ma della possibilità di rinascita di questa Città. Se dovessi sintetizzare all’estremo,direi con quello che parrebbe uno slogan,ma che – invece – potrebbe essere il primo capitolo di un progetto ambizioso: “ insieme si può”! Dovremmo – noi, Voi, tutti – continuare così. Con la consapevolezza che già qualcosa di importante si muove in questa Città. Semplici cittadini,organizzati in Comitato spontaneo, già si battono contro l’inceneritore.

I giovani,nostra speranza, già affrontano,insieme,senza divisioni preconcette,senza distinzioni strumentali,un problema serio ed urgente come quello della sicurezza nelle zone della città che i nostri stessi giovani frequentano con maggiore assiduità. Proprio il fatto di aver meritato la Vostra attenzione,considerazione,condivisione, impone alla Cicogna di essere all’altezza, anche in futuro, di cotanto apprezzamento. Così come ci impone e ci insegna ( e questo grazie al Vostro illuminato esempio) di essere più attenti,più disponibili,più ricettivi,quando le positività vengono da altri settori della politica e della società civile. In mezzo a tanto grigiore,questa è una bella giornata di sole. Noi de La Cicogna faremo di tutto e di più per potercene meritare ancora tante altre.

Con stima.

Cerignola, 16 maggio 2011.

Franco Metta

Movimento Politico

La Cicogna.

5 COMMENTI

  1. Leggere questa lettera aperta, sinceramante mi lascia molto perplesso. Sono daccordo che non bisogna avere preconcetti e lasciare spazio alla buona politica.
    Ma volevo dire a Metta, questa apertura “durante il comizio ha detto più volte buona politica” è senz’altro demagogica di Pezzano, e mi lascia stupefatto. Ma lei in campagna elettorale, non ha definito Pezzano pupazzo della Gentile?????? oppure ricordo male??????non credo, leggendo il vs. giornale prima “futuro 5 dicembre” e poi “la cicogna” l’ha definito tale, non solo lui, ma anche i giurato, i tonti, i dalessandro “vatti a leggere il numero del 26/12/2009 con una bella copertina dedicata all’assessora.Pezzano è stato corresponsabile della vecchia amministrazione Valentino nel completare l’opera di distruzione di questa città, e adesso vogliamo farlo passare come uno di quelli che propone cose positivi per la città……..ma mi faccia il piacere. Non vorrei che questa apertura porti a “nuovi” scenari, come il più classico degli inciuci. Se questo è quello che si prospetta……..Dio salvi Cerignola. Che peccato!!!!!!!!profondamente deluso. Ormai ci possiamo aspettare di tutto. Il tempo darà le giuste risposte.

  2. Può infatti capitare che un politico possa essersi comportato in un modo non condivisibile da altri politici che per questo l’hanno criticato.
    Può poi accadere che lo stesso politico nel tempo possa aver modificato il suo atteggiamento in modo da essere apprezzato da altri politici, magari gli stessi che lo criticavano.
    Ma a quanto pare c’è chi di tutto questo si scandalizza andando a pensare ad inciuci, ad accordi segreti e via discorrendo.
    Non è detto che chi sbaglia una volta dev’essere condannato per la vita nonostante poi faccia cose buone.
    Ricordatevi una vecchia massima che dice “solo gli stupidi non cambiano mai opinione, restando fermi sulla loro posizione, qualsiasi cosa accada”

  3. E’ assurdo sentir dire che Onofrio Giuliano lavora e ha lavorato solo peer il bene comune, mi chiedo: ma quando? cosa ha mai fatto?.
    Poi, mi chiedo, Giuliano non era dell’UDC e quindi vicino all’ON Sanza?.
    Ancora mi chiedo: Giuliano ha fatto mai il tesseramento al PDL?
    Ancora, come può Metta dare un giudizio politico così positivo nei riguardi di Pezzano.
    Sicuramente un bravo ragazzo, ma di esperienza politica, emministrativa credo che stia a zero.

Comments are closed.