Settimana di tregua politica quella appena trascorsa, con un’ampia riflessione sul bene comune del paese e sulla questione sicurezza. La Cicogna parla dei problemi dell’ex plesso dell’Acquedotto Pugliese e sulla destinazione dello stesso. L’amministrazione ha subito convocato un tavolo di discussione per capire come poter rivalutare il palazzo. Ancora aperta la discussione sulla sicurezza in Piazza Mercadante, con Generazione Futuro che, dopo aver precisato l’assoluta estraneità all’organizzazione di posti di blocco interforze messi in atto dall’amministrazione, ha proposto un documento, firmato anche da altri partiti e movimenti, giovanili e non, su alcune soluzioni possibili al problema. Intanto, la Netagencypd introduce Linkeuropa e Pezzano (Pd) chiede collaborazione alle minoranze per risolvere i problemi della città e creare una valida alternativa alla Giunta Giannatempo. Metta, ricorda al Sindaco lo spreco della Velostazione, e Marro (PdL) esprime il proprio rammarico per la mancata rivalutazione dell’Arco della Rimembranza. Nel contempo, a Palazzo di Città, si stringe un nuovo accordo sul Patto Sociale di Zona con l’Asl. Seppur ridimensionata rispetto alle scorse settimane, torna la cronaca con fatti davvero incredibili per un paese della portata demografica di Cerignola: un uomo di Ortanova è deceduto presso il pronto soccorso del nostro nosocomio, dopo aver ingerito, esasperato per l’ennesimo scippo, dell’acido muriatico. Il Primo Cittadino esprime solidarietà agli agricoltori per i continui furti di cavi e chiede un intervento all’Enel. Sette arresti per truffa presso l’Inps (circa 4 Milioni) e un arresto per detenzione di hashish. Bloccati a Bari tre uomini che nelle scorse settimane avevano rapinato alcune farmacie, tra cui una del centro ofantino. Grande entusiasmo per la manifestazione ”Un Panzerotto per un Sorriso” e per il “Progetto Merda”, sintomo che i cittadini sono vicini alle problematiche sociali anche in un periodo di crisi socio-economica. Ritorna il corteo storico per rievocare il ritrovamento del quadro della Madonna di Ripalta. Giannatempo si congratula con i giovani della juniores per l’importante obiettivo raggiunto e l’Audace cade, 2 a 0, a Bisceglie nella finale di andata dei playoff.

2 COMMENTI

  1. Perche’ non si parla mai del volley nei riepiloghi della settimana?! Fa parte anche questo sport della realtà cittadina o mi sbaglio!?

  2. Si hai ragione, stiamo cercando di completare, settimana per settimana il tutto, in modo da poter offrire nel riepilogo proprio tutto quello che accade. Ti ringraziamo per il suggerimento… Staff!!!

Comments are closed.