Una vera e propria centrale di ricambi per auto rubate in precedenza. I carabinieri di Cerignola, a seguito di una intensa attività invesigativa, hanno arrestato cinque rumeni nullafacenti con l’accusa di ricettazione, di cui due con precedenti specifici. Si tratta di Florin Merengiu di 34 anni, suo fratello Nicusor di 31, Vali Andrei Filat di 19 anni, Paul Vavilov di 31 anni e Nicolae Martin di 24 anni. I cinque sono stati sorpresi nella in un capannone sito in località Tramezzo, in agro di Cerignola, dove era parcheggiato un furgone rubato a Milano e pezzi di auto precedentemente rubate, con la presenza di utensili atti allo smontaggio delle vetture. I cinque avevano a disposizione anche tre dispositivi che inibiscono il segnale gps ed i telefoni cellulari. I militari dell’Arma non escludono che i pezzi di ricambio potessero finire sul mercato rumeno visto che sono stati trovati anche 80 chili di rame che di solito viene rivenuto nell’est europeo.

1 COMMENTO

  1. mandateli a fare la guerra!!! questo è il ringraziamento per l’ospitalità!! fa bene la Francia a non accettare CLANDESTINI ED EXTRACOMUNITARI NON REGOLARI!! mandateli via! abbiamo gia i nostri delinquenti a cui pensare…

Comments are closed.