Una settimana all’insegna della cultura e dello scontro politico, spesso polemico, sugli sprechi e sugli scrutatori per i prossimi referendum di giugno, quella appena trascorsa. Grande successo per la rievocazione del ritrovamento del quadro della Madonna di Ripalta, manifestazione fortemente voluta dall’amministrazione comunale. La chiesa si schiera col comitato contro l’Inceneritore di Borgo Tressanti e intanto il Cercat apre alle scuole, per far conoscere la propria opera sociale. Rosario Didonna nominato cerignolano dell’anno 2011 e, nel frattempo il Vescovo propone un momento di preghiera mariano nella cattedrale. Ottimo favore di pubblico per il progetto merda, contro le tossicodipendenze. In politica, Metta apre a un possibile dialogo con Giuliano e Pezzano, poi torna sulla questione dell’ex Palazzo AQP fino a concludere la settimana con la proposta a Curiello di una mozione sulla Tarsu. Il Sindaco riunisce gli enti e gli esperti del settore per risolvere il problema della “sharka” che minaccia l’agricoltura locale. Si accende la polemica e lo scontro sulla nomina degli scrutatori per i referendum di giugno, con Ratclif e Paparella uniti contro le decisioni di Palazzo. Anche il Partito Democratico critica le scelte di Giannatempo sul tema. Pezzano ritorna sul rione fornaci e la Cicogna chiede all’amministrazione, dove sono finiti i soldi stanziati per il rifacimento del manto stradale nelle arterie principali. Salvatore Tatarella nominato presidente dell’assemblea nazionale di Fli. Sel chiede misure di sicurezza per l’ex palazzo Tamma, coinvolto nei giorni scorsi da un incendio, forse di natura dolosa, che ha bloccato la città per alcune ore. S’indaga ancora sulla natura dell’accaduto. Molto attivo il locale commissariato di Polizia, con tre arresti in poche ore domenica. Anche i Carabinieri hanno operato cinque arresti ai danni di altrettante persone coinvolte in un vero e proprio traffico di pezzi di ricambio per auto. Due rapine in poche ore a una banca e a un distributore, con un bottino di circa 18 mila euro. Preso il funzionario Inps dato per latitante: era in ospedale. Le due facce dello sport cittadino hanno visto da un lato la grande delusione per l’Audace Cerignola, che perde la finale dei Playoff e ora pensa solo a un miracoloso ripescaggio, dall’altro la Mediterranea Volley  che si salva superando i Playout di serie C. Piccola curiosità, col primo torneo di scacchi nel paese: uno sport, questo, che sta sempre più prendendo piede, soprattutto tra i giovani.