Pubblichiamo di seguito un interessante comunicato stampa dell’Avv. Metta nel quale si evidenzia un utilizzo improprio della carta intestata comunale, e della propria carica istituzionale. Ecco il documento completo con in calce il file pdf incriminato direttamente scaricabile.

LA MORATTI PERDE……

……NONOSTANTE RUOCCO E GIANNATEMPO!

La carta intestata è quella del COMUNE DI CERIGNOLA.

Le firme gemelle,in calce, sono quelle del Sindaco Giannatempo e del Vice Sindaco Ruocco (iper attivo in questi giorni).

I due – gemellati – fanno,con la carta pagata dai contribuenti cerignolesi, campagna elettorale a Milano,per le comunali.

Trovando una unità di intenti che mai avremmo sospettato, chiedono ai nostri concittadini,residenti in MILANO, di votare per CRISTINA CRUPI, candidata alle comunali meneghine nella lista del PdL.

E’ corretto che si usi la carica istituzionale per partecipare inopinatamente alla campagna elettorale ?

Perché Giannatempo e Ruocco scrivono sulla carta intestata “CITTA’ DI CERIGNOLA”,con tanto di stemma a colori;

firmandosi come Sindaco e Vice Sindaco ?

La inopportunità della iniziativa è evidente.

La illegittimità anche,perché i mezzi comunali ( la carta intestata è pur sempre una dotazione comunale) viene utilizzata non per finalità istituzionali e nemmeno per iniziative che i “due” adottano nell’ambito delle loro funzioni.

Sempre che non si voglia ritenere che tra le loro funzioni ci sia anche quello di indirizzare il voto dei cerignolani residenti a Milano.

Il Sindaco ed il Vice Sindaco, fregiandosi di questi titoli,non farebbero meglio ad occuparsi

della cosa cittadina,piuttosto che dei voti di preferenza del PdL?

Potrei sapere chi ha affrancato le lettere ?

Da chi e da dove sono state spedite?

Tra l’altro, portano una ……sfiga …………

Cristina Crupi ha raccolto a Milano appena 643 voti; è finita 27° su 48 candidati.

Tempo perso,Signor Sindaco e Signor Vice Sindaco.

Del tutto inutile,però,l’iniziativa non è stata.

Quando nel corso della riunione del “lunedì”,nella sede de La Cicogna l’ho raccontata, la storia di Crupi,candidata a Milano, sostenuta con la carta intestata del Comune di Cerignola, è stata accolta da un boato di risate.

La sorte della Moratti al secondo turno è – dunque – segnata ?

Forse no!

Visto che ci tengono tanto,perché Letizia non si porta via sia uno che l’altro?

File Pdf scaricabile: Clicca qui

12 COMMENTI

  1. non c’è nulla di strano in quello che hanno fatto. è ridicola questa contestazione

  2. è ridicola qst’opposizione…metta ormai vive ossessionato dall’uomo ( e non dal politico) Giannatempo…non sa più dv aggrapparsi..è palese che ancora non accetti di essere stato sconfitto…peccato avvocato si sta bruciando cn le sue stesse mani…invece di fare polemiche INFANTILI pensi a fare un’opposizione seria…e dire che io l’avevo anche votato…

  3. Che strano leggere che alcuni, meno male che son pochi, approvano il modo di fare di questi amministratori.
    Vorrei solo ricordare che Cerignola non può permettersi di sperperare, abitudine consolidata ormai al Comune, nemmeno 1 Euro per le condizioni economiche – finanziarie nelle quali versa.
    Inoltre lo sperpero viene fatto con denaro versato da noi cittadini attraverso le imposte comunali.
    Così facendo saranno sempre più quelli che continueranno ad evadere il pagamento di tali imposte, tanto a che serve se devono consumarli a scopi che nulla hanno a che vedere con il sostentamento della città.
    Fa bene La Cicogna a fare questo tipo di opposizione, dalla imponente speculazione al piccolo spreco.
    Il sindaco con il fantasma del suo vice farebbero bene ad occuparsi di Cerignola e non delle elezioni di Milano e del sostegno a questa Crupi.
    Ma stiamo scherzando?
    Questi hanno perso i lumi della ragione.
    Si stanno bruciando da soli rendendosi ridicoli per alcuni aspetti e menefreghisti e strafottenti per altri.
    Pensano solo ed unicamente ai loro interessi e Cerignola muore.
    Ma vi rendete conto?
    Dove caspita vivete? A Milano?
    Il tempo è segnato.

  4. Ma chi scrive certi commenti a favore di sin, sin, è solo un poveraccio. Ma vorrei capire come si fa a giustificare questa porcheria????? Vorrei dire, pur se si trattasse di 1, 2 euro, sono soldi versati dai contribuenti di cerignola, se pur con sacrificio!!!!!!!! Voi difendete questi mascalzoni e farabutti……..vergognatevi. Continuate a votare sin, sin, l’assessora……e quant’altro, tanto cerignola è distrutta per colpa soprattutto di questi soggetti.

  5. … ma vorrei dire …che la lettera c’è e si vede benissimo, e poi queste cose non si fanno anche perchè immaginatevi la faccia dei milanesi (del tacco-italico) quando hanno visto la lettera avranno detto …….e che centr!?!??!

  6. veramente la risposta e’ stata:
    ” ma vet a chess stann in dalla merd e penz’n a nou…..p’nzass’r a c’rgnol”

  7. ….WEY CICOGNINI MA L’ITALIANO LO CONOSCETE??? PARLATE SEMPRE E SOLO IN DIALETTO…:)

Comments are closed.