Gianni Ruocco

Con un comunicato stampa che segue, il consigliere comunale dei Moderati per Tonti, Gianni Ruocco, risponde all’intervento di Franco Metta di ieri. Nella nota il farmacista respinge le accuse che lo vedono come “stampella della maggioranza”, motivando la decisione di appoggiare la compagine di governo solo perchè da anni si batte per una farmacia a Torricelli. Negando di avere interessi sulla nuova sede, rivendica la propria autonomia nel fare opposizione: di seguito il testo completo.

Con un po’ di amarezza leggo, sui giornali e sul web, il comunicato stampa del Presidente del Movimento la Cicogna, avvocato Franco Metta, nel cui mirino sono da tempo finito perché, forse, un po’ più difficile come esponente politico eletto dai cittadini da “inquadrare” nel suo modo di fare opposizione. Di questo mi dispiaccio ma non molto, poiché ritengo che sia mio diritto non aderire all’ OPA, offerta pubblica di acquisto si dice così in gergo borsistico, che l’Avvocato ha da tempo lanciato su tutta l’opposizione. Nella fattispecie mi si accusa di essere “stampella della maggioranza” ma io in realtà sono sì un acerrimo sostenitore ma non del Pdl e soci,  ma del “bene comune della mia città”.

Il Presidente del Movimento La Cicogna dimentica che non era certo Lui il mio candidato Sindaco ne io ho mai sostenuto le sue liste e allora perché si meraviglia se il mio voto è dissonante dal suo e talvolta anche da quello dei miei compagni del PD? Forse non ha capito bene, anche Lui era presente,  le parole della mia amica e compagna Elena Gentile che durante l’ultimo comizio, rimproverando bonariamente Rino Pezzano, ha detto che “non si fanno patti con il Diavolo…” La diversità è un pregio, un valore da ricercare ovunque e allora si: io sono diverso dal collega consigliere Metta per sensibilità e modo di agire ma  questo non mi impedisce di continuare ad essere fermamente all’opposizione dell’attuale governo cittadino. L’avvocato e i colleghi del PD, sanno benissimo perchè mi sono astenuto al voto sul bilancio consuntivo, e lo saprà tutta la cittadinanza tra pochi giorni…diciamo trenta…ma non vi guasto la sorpresa.

Sulla farmacia di Torricelli poi… dovrebbero ben sapere, coloro i quali lavorano con la legge, che io non ho e non potrò mai avere interesse, per la incompatibilità mia e dei miei più stretti familiari, a gestire la farmacia e che, se tanto mi sono infervorato, è solo perché ho a cuore sin dal 1997 l’apertura della farmacia a Torricelli. Conosco la normativa che regola il mio lavoro di Farmacista quindi se in commissione ho proposto al Comune di esercitare il diritto di prelazione l’ho fatto per arricchire la mia città, la farmacia comunale varrà pur bene qualcosa, e per migliorare la vivibilità del  quartiere Torricelli … se ho  sbagliato… bè  allora hanno ragione loro …Sono un Cialtrone!

Per la storia devo solo ricordare che nei primi anni del dopoguerra Cerignola, forse unico comune della provincia di Foggia, si dotò di una farmacia Comunale anche per venire incontro alle esigenze di quella popolazione più debole che, allora non esisteva il SSN, non poteva avere facile accesso alle cure. Ma quelli erano altri tempi… i Sindaci si chiamavano Specchio, Di Virgilio, Dalessandro  ecc. ecc. e la sinistra si declinava  con il nome PCI e non PD… Dovrò avere pazienza per testimoniare ai miei concittadini quanto sopra,  ma la pazienza è la virtù dei forti. La forza, appunto, di coloro i quali restano in consiglio comunale a difendere le proprie idee e i propri principi e non hanno paura di aderire alle richieste di chi “pro tempore” governa  se queste sono giuste… A proposito, Longo e colleghi del PD si sono chiesti perché il mio candidato sindaco e amico dott. Tonti non era in aula al momento del voto sull’accapo “farmacia”? A loro, Longo e compagni, avevo offerto la mia sia pur limitata competenza per chiarire la questione ma in consiglio comunale mi son sentito rispondere: “se vuoi essere ascoltato da noi allora ti devi fare la tessera al PD…” Non è un bel modo di dialogare con la coalizione vi pare?

La norma impone al Comune, pena la revoca del diritto di prelazione, 365 giorni di tempo, ma può fare anche prima e non dipende da me che sono Consigliere di Opposizione, per aprire la Farmacia a Torricelli alla cui inaugurazione ci saremo tutti a fare gli auguri ai nuovi gestori, il titolare sarà sempre il Sindaco, anche in caso di società per azioni e solo allora, caro Metta, spero potrai ricrederti e, se vorrai, chiamarmi anche stupido idealista demagogo perchè dal 1997 mi batto affinchè il quartiere Torricelli abbia la sua farmacia. Noterete allora, tu e tutti gli altri, che io sarò un pò triste e sapete perchè…? Perchè a tagliare il nastro ci sarà il Sindaco Giannatempo e non Valentino o Tonti… Ma anche questa, credimi, non sarà colpa mia…

Gianni Ruocco

8 COMMENTI

  1. Egregio Dottor RUOCCO, nel Suo intervento sulla 15^ farmacia, se mi consente, ha
    detto un bel mucchitto di cazzate. “L’ordine dei farmacisti non fa gli
    interesi dei farmacisti, ma quelli dei cittadini”. Le chiedo, quando mai un
    ordine ha fatto gli interessi dei cittadini? E poi, vuole fare una cosa utile
    per i cittadini? Scriva una mozione, con Lei proponente, nella quale il
    Consiglio manifesta alla Regione Puglia la propria contrarietà al prossimo
    aumento del Ticket da 1 € a 2 €…Questo è pensare ai CITTADINI!

    • carissimo, se invece di dare sentenze Ti informassi sapresti che, per esempio a Foggia, per aprire due farmacie nuove vinte a concorso ci sono voluti quasi 5 anni e che solo grazie all’intervento dell’ Ordine dei Farmacisti, ed io ero all’epoca vicePresidente, ciò è stato possibile in barba a quanti non lo volevano. Sapresti anche che questo mio modo di fare mi è costata la rielezione all’Ordine di Capitanata poichè, i colleghi, si sono risentiti di questo mio atteggiamento pro cittadinanaza. Per conferma prova a chiamare la dott.ssa Angela Prencipe 0881-714337 e passa dalla mia farmacia che Ti rimborso la telefonata se vuoi puoi anche chiamare l’avvocato Quintilio Lombardo dello studio Astolfi di milano che la ha difesa per anni e che mi è molto grato per averlo aiutato… Per la questione del ticket io lo farò , ma dipenderà dalla regione e dal compagno Niky darci ascolto.
      Ti ringrazio
      Gianni

      • Gianni Ruocco è ben risaputo essere una persona leale e corretta e non ha bisogno di schierarsi ne contro ne a favore dell’apertura di una farmacia in zona torricelli ….lavora per il bene della nostra città ed è sempre disponibile a qualsiasi dialogo con moderazione e comprensione ,pertanto gli attacchi politici dei cicognini non hanno alcuna rilevanza ….per la questione aumento tiket sappiamo tutti come predica e come razzola il niki in oggetto

  2. sono pienamente daccordo con Gianni Ruocco. Consiglio di non badare alle critiche provenienti dalla solita listina civica. Vai avanti cosi nel bene della città e grazie per quello che fai

  3. Carissimo, dott. Gianni Ruocco, per la stima che nutro nei suo confronti e per l’esperienza che lei ha in campo farmacistico la invito a non lasciarsi infastidire da interventi poco corretti ed insignificanti di chi con il suo nome vuole farsi propaganda. Sono un tesserato del Pd(e me ne vergogno) perchè facco parte di un partito di sciocchi che pensano solo a come meglio distruggere il partito senza un rilancio costruttivo. Longo – Pezzano – Gentile ecc.. ecc.. sono persone che non rappresentano più il popolo del PD a Cerignola. Quindi stimatissimo Dott. Ruocco la invito a continuare il percorso intrapreso nel sostegno di TUTTA LA GENTE DI CERIGNOLA. La ringrazio.

  4. E bravi ai piccoli moderati per Giannat…ops!…Tonti…”Bravo Gianni vai avanti”…Si caro Dottore vada avanti con la mozione contro l’aumento del ticket…Deciderà Vendola, è vero, ma facciamo sentire forte la noce dei cerignolani…Elena Gentile permettendo!
    Mozione urgente per il prossimo Consiglio del 6 giugno, ok?
    Protestare solo contro Berlusconi, seppur giustamente, è da ipocrita!
    Vai Gianni, vai avanti!!!

Comments are closed.