Si celebreranno domenica 5 giugno, dalle 10,00 alle13,00, la “Giornata nazionale dello sport”, promossa dal Coni e a cui l’Amministrazione Comunale ha aderito convintamente, e la Giornata cittadina dell’Ambiente, promossa dallo stesso Comune. Durante la mattinata la villa comunale, Corso Aldo Moro, Corso Roma e Piazza della Repubblica si trasformeranno in un’unica grande isola pedonale dedicata allo sport e ai temi dell’ambiente e della salute. In particolare, su Corso Aldo Moro e nella villa comunale saranno ricavati spazi autogestiti dalle associazioni sportive della città per giochi e attività che coinvolgeranno piccoli e grandi. A questo proposito, il presidente della Consulta comunale per lo sport, Michele Allamprese, dice che “quella di domenica sarà una giornata di festa e di celebrazione delle attività svolte nel corso dell’anno dai diversi gruppi sportivi. Si tratta anche di un’occasione per consentire alle associazioni locali di mettere in mostra le proprie eccellenze”. Oltre che dalla Consulta per lo Sport, sono state promosse manifestazioni anche dalla Consulta per le politiche giovanili, la Commissione Ambiente, l’Agenzia comunale per le Politiche Sociali e la Consulta Salute, Sicurezza sociale, Anziani e Portatori di handicap. Uno sforzo coordinato per il quale il Sindaco, Antonio Giannatempo, esprime grande compiacimento: “E’ stato allestito un programma molto interessante, che valorizza il lavoro dei nostri consiglieri comunali. E’ un fatto decisamente positivo, che testimonia come ognuno, nel proprio ambito, possa davvero fornire un contributo significativo”. L’ Agenzia comunale per le Politiche Sociali e la Consulta Salute, Sicurezza sociale, Anziani e Portatori di handicap. insieme all’associazione di volontariato “Superamento Handicap” e in collaborazione con la società sportiva “Santo Stefano”, hanno organizzato la seconda edizione di “Corriamo Insieme”, una breve gara che vedrà protagoniste persone con disabilità, le quali, affiancate da atleti del gruppo sportivo sopracitato, effettueranno un breve percorso che partirà da Corso Roma, di fronte alla Villa Comunale, e proseguirà lungo viale Giuseppe Di Vittorio, via Puglie e via XX Settembre, per terminare ancora in Corso Roma. “Quest’iniziativa – spiega Giuseppe Russo, direttore dell’Agenzia per le Politiche Sociali – si propone di favorire la piena integrazione sociale delle persone con disabilità, che non può non passare dall’abbattimento di ogni tipo di barriera culturale e pregiudizio. Abbiamo mantenuto l’impegno, assunto lo scorso anno dall’Amministrazione Comunale, di dare un seguito a una manifestazione, che, nella sua prima edizione, ha riscosso notevole successo”. Il raduno è previsto alle 10, la partenza mezz’ora più tardi. “Unendo le forze si riesce a dare corpo a progetti che hanno una grande valenza sociale – dice Francesco Mansi, presidente della Consulta Sicurezza Sociale – lo sport, da questo punto di vista, si conferma uno strumento importantissimo”. Come detto, quella di domenica sarà anche una giornata dedicata alla tutela dell’ambiente. Alquanto ricco il programma predisposto dal presidente della Commissione Ambiente, Marcello Moccia, che ha potuto avvalersi della preziosa collaborazione di alcune associazioni molto impegnate in questo senso. “E’ il primo evento di questo tipo a Cerignola – dice Moccia – abbiamo unito tutte le realtà operanti nel nostro territorio sul fronte della tutela dell’ambiente e della salute. Siamo molto soddisfatti di ciò, perché c’è bisogno di un coordinamento di tutte le persone di buona volontà che dedicano il loro tempo alla salvaguardia dei luoghi in cui viviamo e che lo fanno con una dedizione ammirabile, spesso, purtroppo, senza ricevere dall’opinione pubblica un adeguato riconoscimento del loro lavoro”. In Piazza della Repubblica saranno presenti gazebo e punti informativi allestiti da diversi gruppi. Alcuni esponenti della cooperativa Altereco, che sta gestendo il progetto “Peter Pan e l’isola che c’è”, spiegheranno ai cittadini perché è utile la raccolta differenziata dei rifiuti e quali vantaggi può trarne la popolazione. Su questo fronte, da registrare la partecipazione anche di alcuni addetti della Sia, la società consortile che gestisce il ciclo dei rifiuti a Cerignola e negli altri comuni dell’Ato Fg 4. Parteciperanno anche i referenti territoriali di Libera, che metteranno in vendita prodotti biologici realizzati attraverso il lavoro su terreni agricoli confiscati alla criminalità organizzata e recuperati dallo Stato per conseguire finalità di carattere sociale. Ci saranno infine anche i responsabili cittadini dell’Anpana (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente).