Nella tarda mattinata di oggi un imponente striscione con lo slogan “Cerignola dice No Inceneritore” è stato installato nel bel mezzo del Corso cittadino, all’altezza della villa comunale. In basso allo slogan di cui sopra, si legge “Manifestazione cittadina 18 giugno Villa Comunale ore 19”. Un ‘richiamo all armi’, dunque, rivolto all’intera cittadinanza in prossimità di quella manifestazione che dovrà cercare di allontanare il misero ricordo del misero corteo dello scorso 22 dicembre. Le numerose iniziative di approfondimento e informazione sul tema, la costante azione del Comitato spontaneo, la ‘discesa in campo’ delle parrocchie dovrebbero scongiurare un flop che significherebbe una sconfitta per l’intera città. Resta da chiarire se l’installazione dello striscione, così come sembra, sia stata ‘avvallata’ dallo stesso Comune di Cerignola, dal momento che la ditta preposta all’operazione, questa mattina, è quelle di Massa Dario. Sembrerebbero lontano, in tal caso, i tempi in cui, ‘striscioni irregolari’ venivano srotolati da Palazzo Città, per poi essere prontamente rimossi dalle Forze dell’Ordine.

Stefano Campese

1 COMMENTO

  1. Non vedo sig.Campese come possa confondere l’azione del COMITATO CITTADINO per la manifestazione del 18 giugno con “striscioni irregolari”.
    Il COMITATO agisce sempre nella legalità!

Comments are closed.