Dall’inizio del 2010 sulle strade che convergono a Cerignola il fenomeno della prostituzione è notevolmente aumentato. Estate o inverno non fa differenza, ma nella bella stagione di sicuro il numero di passeggiatrici aumenta notevolmente. Con l’inizio della primavera, Cerignola si è resa teatro di un copione amaro. Giovani ragazze dell’est europa tra i 16 e i 20 anni, carine e in abiti succinti che vendono il proprio corpo non come la Bocca di Rosa di De Andrè, che lo faceva per passione, ma sotto il ricatto di organizzazioni malavitose delle quali sono prigioniere.

Imboccando la ss16bis da c.so Scuola Agraria in direzione Bari in prossimità della prima uscita possibile si incontrano già le prime “ragazze in vendita”. Altre sono presenti anche alle successive 2 uscite. Paiono non essere neanche maggiorenni. Si spaventano alla visone di una macchina fotografica. Seppur è vero che la ss16bis non è una strada di Cerignola è altresì importante considerare che è strada del mare, su cui viaggiano famiglie con bambini, ma sopratutto dove si consuma una storia di sfruttamento.

Identica è la situazione sulla ex ss98 tra Cerignola e Canosa e sulla strada che conduce allo scalo ferroviario. Proprio imboccando via Manfredonia, all’altezza del primo ponte, quello della tangenziale, c’è da circa due mesi una ragazza che pratica il meretricio. Si nota perfino un divano, segno di una abitudinarietà, quasi fosse un ufficio. Se non è centro città ci manca poco ed anche questa è strada su cui transitano famiglie e bambini. Infine c’è la strada per Foggia, da sempre “abitata” da prostitute.

Ci sono però anche “postazioni di lavoro” in città. In zona Montagnola non è difficile incontrare in serata prostitute, così come in zona Pozzo Carrozzo, Addolorata e Terra Vecchia. Lo scorso sabato 11 giugno in prossimità delle Dieci Fontane, dove numerosi extracomunitari vendono assiduamente materiale contraffatto, sostavano due ragazze dell’est “poco vestite”. Un caso? O forse anche nel centro città il fenomeno comincia ad affacciarsi?

Una simile fotografia della situazione non può lasciare indifferente la politica (maggioranza e opposizioni). Non si può permettere che le organizzazioni che controllano il mercato della prostituzione operino in tranquillità, così come non si può tollerare uno spettacolo così indecoroso per la città. I problemi sono tanti e non riducibili al solo gossip di partito o alle zone F3.

8 COMMENTI

  1. Sono pienamante d’accordo con “LA PULCE” il “NOSTRO ASSESSORE” alla sicurezza questo non lo permette!!!!!! AHAHAHAHAHAHahahahahahahahAHAHAHAHAH DIMETTITI

  2. vorrei sapere se voi fate informazione o fate politica. Se fate politica, candidatevi, misuratevi e poi ne riparliamo

  3. per puro esercizio, definitemi una Zona F3 per favore. Vediamo quanto ne sapete, giacchè le tirate in ballo impropriamente e senza connessione

  4. questi parlano tanto per …a stare con lo zoppo s’impara a zoppicare …..
    f3 …f4…sicurezza ,insicurezza, non sapete a chi spetta il compito del controllo delle strade extraurbane e non sapete un bel niente…..se sapete fare meglio candidatevi …..ma voi l’avete già fatto e non vi ha votato nessuno ….riprovateci sarete più fortunati

    • Caro totò sappi che la Zona Industriale è ancora Cerignola.
      Poi ti informo che mai nessuno di noi de lanotiziaweb.it si è candidato o è mai stato tesserato in un partito o movimento politico.
      Informati!

  5. buongiorno lanotiziaweb contesto tale situazione di degrado a riguardo la prostituzione locata in posto zona pozzo carrozzo dove sono nata era una zona di quartiere molto bella non degradata come oggi si racconta con prostituzione e schifezze per mano di persone venute da fuori che si profanano vittime di abbusi godendo dell’ospitalità di noi buoni cerignolani che stiamo perdendo la faccia il lavoro e ci stanno rovinando anche le famiglie dunque le vere vittime di tutto siamo noi io da tanti anni vivo a canosa di puglia e mi pena vedere il mio paese la mia gente essere giudicata tale saluti luigia.

  6. X “toto'”
    Se vuoi un consiglio spegni il pc e vai a farti una passeggiata cosi prendi un po d’ aria! X Luigia sono pienamente d’ accordo con te le vere vittime di tutto questo siamo noi! Facciamoci sentire anche in CONSIGLIO COMUNALE

Comments are closed.