Enzo Pece dopo le dimissioni continua a far parlare di se. Questa volta risponde con una nota al consigliere Gerardo Defeudis, uno dei quattro che aveva chiesto la sue dimissioni.

Sbaglia ancora una volta il “Magnifico” consigliere Defeudis (impressionante la somiglianza con Giuseppe Verdi, quello delle mille lire…!) quando mi accusa di avere una intesa con La Cicogna. La riprova sarebbe quello che si è verificato il giorno del mio compleanno. Nella mia ultima giunta ho esternato un ragionamento politico. Assolutamente niente sapevao poteva immaginare il collega Metta. Era una mia idea. Semplicemente ho affermato che se veramente si vuole il bene della Città le “forze buone” devono tutte lavorare in tal senso. Quindi, io da sindaco avrei dato due assessorati a La Cicogna. E precisamente ho detto che mi sarebbe piaciuto dare la sicurezza allo stesso Franco Metta e la cultura a Lucia Lenoci. Il patto era semplice. Nella prossima tornata elettorale Franco avrebbe fatto il candidato sindaco e Antonio era libero di potersi candidare altrove. I dissidenti-ricattarori del Pdl potevano così non servire più. Meglio avere cinque seri consiglieri de La Cicogna. Ma tutto questo era solo un mio pensiero fatto ad alta voce. E, tra l’altro, qualcuno ha aggiunto che era una idea intrigante. Bastava un po’ di coraggio. Un altro po’ di lungimiranza. Un pizzico di sale. Ma il sale sapete bene che in certi ambienti non si usa. Pece sindaco (chiaramente con Futuro e Libertà) lo avrebbe tentato di fare. L’accusa di Defeudis, ancora una volta, è falsa e non vale che ….mille lire! Praticamente cinquanta centesimi.

2 COMMENTI

  1. Pece sindaco non si avrà su queste latitudini. Per fortuna delle latitudini e nostra.
    Per salvarsi la poltroncina Pece pensava di proporre di calpestare la democrazia (4 consiglieri eletti e che restano nel Pdl), offrendo vassoi all’opposizione.
    Il tutto per salvare lui, mai eletto.
    Ma stiamo parlando della città? Di politica? Di sole che batte forte sulla testa? Di cosa?

  2. defeudis ha ragione. al bar della villa stanno sempre insieme il gruppo fli (due elementi) e il gruppo giovanile della cicogna nella figura del suo presidente ed unico socio (il figlio del capo!)

    c’è l’inciucio. vogliono perdere insieme le prossime elezioni!!!

Comments are closed.