Il Consiglio Comunale tornerà a riunirsi martedì 28 giugno, alle 15, in seduta ordinaria pubblica e aperta, nella sala consiliare del Palazzo di Città. Trentasei i punti all’ ordine del giorno. Dopo le consuete comunicazioni del Sindaco e del Presidente del Consiglio,  sarà il turno delle interrogazioni e del dibattito generale sulla linee di gestione amministrativa riguardante la società consortile Sia. I punti successivi sono la modifica ed integrazione dell’articolo 21, comma 2, dello Statuto Comunale, ai fini dell’introduzione delle quote rosa, e l’istituzione di due commissioni d’indagine: la prima sui contratti derivati (swap), la seconda sulle procedure seguite per la selezione del concorso pubblico per titoli ed esami per l’assunzione di nuove unità di Polizia Municipale.

Sarà poi la volta delle mozioni: di queste, otto presentate dal consigliere Specchio de La Cicogna; tre, congiuntamente, da La Cicogna, Partito Democratico e Moderati per Tonti; due da La Cicogna; tre dal consigliere Lepore de La Cicogna; due da Vitullo e Casarella del Pdl; due da Ruocco dei Moderati per Tonti; una da Casarella (Pdl); da De Benedictis e Carbone (Pdl); da Paparella (Pd); da Ratclif (La Cicogna); da Metta (La Cicogna); un’altra, infine, dall’Udc.

Seguiranno l’approvazione del regolamento del Consiglio Comunale dei ragazzi e quella del regolamento della Commissione Comunale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. Gli ultimi due argomenti sono le modifiche ed integrazioni delle norme generali di utilizzazione delle Aree Pap (di cui alla delibera di Consiglio Comunale n.2/2003) e la discussione dell’ordine del giorno presentato dal Pd riguardante la chiusura delle scuole per i corsi serali pubblici.