Pubblichiamo di seguito un comunicato stampa del Movimento Politico la Cicogna sull’incontro promosso dagli stessi nella Sala Consiliare giovedì 30 Giugno, per far conoscere alla cittadinanza tutta la verità sull’Inceneritore di Borgo Tressanti, sui danni per la salute, sugli interessi per i privati. Ecco il documento completo.

INCONTRO INFORMATIVO, PROMOSSO DA ”LA CICOGNA” SU TUTTO QUELLO CHE NON È STATO MAI DETTO SULL’INCENERITORE DI BORGO TRESSANTI, I PERICOLI ALLA SALUTE, L’ESPERIENZA DI SAN NICOLA DI MELFI E SUL POTERE DI MARCEGAGLIA IN PUGLIA!

Si terrà a Cerignola, giovedì 30 giugno, ore 18.00, nella Sala consiliare di Palazzo di Città l’incontro voluto dal Movimento Politico “La Cicogna” per informare, in maniera chiara e definitiva, tutta la Cittadinanza, su ciò che significa incenerire i rifiuti, i Marcegaglia in Puglia, sulla loro gestione monopolistica dei rifiuti, in tutta la nostra Regione, e dei diversi impianti di produzione di CDR (Combustibile da Rifiuti). l’occasione servirà per mettere a conoscenza anche di tutte le azioni che “La Cicogna” da quando è stata legittimata con 8300 voti dai cerignolani ha posto in essere contro l’inceneritore. Dalla promozione del ricorso amministrativo, all’esposto penale, a serie e importanti iniziative politiche.

La risposta di Cerignola, che ha determinato il successo e la riuscita della manifestazione, del 18 Giugno u.s., come segnale forte della presa di coscienza non solo dell’intera Cittadinanza, ma anche dei cittadini dei paesi limitrofi, è un risultato che “La Cicogna” intende migliorare e capitalizzare. Presente nel programma elettorale, il problema inceneritore è stato affrontato dal movimento politico con serietà e convinzione, chiedendo un consiglio comunale straordinario sull’Inceneritore con la proposta, avanzata dalla stessa Cicogna e votata all’unanimità, rivolta all’amministrazione comunale, di prendere una posizione ufficiale contro l’attività dei Marcegaglia, sfociata, in seguito, nel ricorso amministrativo affidato all’avvocato di Acerra (NA).

Attualmente contro l’inceneritore si battono diverse strade: il Ricorso al Presidente della Repubblica, l’esposto alla magistratura penale, adendo le Procure di Foggia e di Bari, proposto e sottoscritto da dirigenti della Cicogna, la pianificazione di importanti azioni politiche e l’ultimo, ma non ultimo, incontro informativo del 30 Giugno, presso l’aula consiliare di Cerignola, Palazzo di Città, delle 18,00, preceduto da una conferenza stampa.

Alla discussione, voluta dal Movimento, parteciperà il medico per l’ambiente, Agostino Di Ciaula, che dialogherà con la cittadinanza, soffermandosi sui rischi dell’inceneritore e svelando chi sono i Marcegaglia in Puglia e quali siano i loro affari; inoltre, interverrà Nicola Abbiuso a parlare dell’inquinamento provocato da “La Fenice” di San Nicola di Melfi, dei danni ambientali, al territorio e alla salute, provocati dallo stesso ormai in funzione da anni e Franco Metta, leader dello stesso movimento politico, per ricostruire tutta la storia dell’inceneritore, chi lo ha voluto, chi, addirittura, lo ha richiesto, chi lo voleva assolutamente a Cerignola, chi non ne ha voluto contrastare, pur potendolo fare la costruzione e l’insediamento nel nostro territorio. Saranno rivelate tutte le responsabilità politiche sull’impianto di Borgo Tressanti, di proprietà di una famiglia, i Marcegaglia, che hanno acquisito una posizione di pieno controllo del giro dei rifiuti pugliese, capaci di tenere in ostaggio e sotto il loro giogo tutte le amministrazioni locali!

18 COMMENTI

  1. perchè non avete invitato qualcuno che la pensa diversamente da voi? I soliti monologhi fatti da gente che parla di ambiente ma non sa neppure allacciarsi le scarpe. Ridicoli

  2. vediamo cosa sai fare tu caro sig. NT !!! qui si parla anche della tua salute bello mio. E poi ci saranno in seguito altri incontri dove interrogheremo ad esempio il direttore dell’Inceneritore La Fenice di Melfi ( che è cerignolano doc, o non sapevi neanche questo?) Seguiteci ci sarà da imparare. RIDICOLO TU!!!!!!

  3. Ragazzi qui nessuno è ridicolo. Si parla, si discute costruttivamente senza offendersi reciprocamente. Grazie per la collaborazione… Staff!!!

  4. Dimmi NT a chi La Cicogna avrebbe dovuto invitare che la pensa diversamente? A chi sarebbe favorevole all’inceneritore? A chi sarebbe favorevole al proliferare di malattie e morte?
    NT parli solo per muovere inutili e sterili critiche, perché, dato che e’ un evento organizzato da La Cicogna, a te che’ sei di maggioranza…………rode.

  5. Penso che ormai i giochi sono stati fatti…tanti casini…manifestazioni eventi informativi e l’inceneritore intanto a settembre si accenderà…dovevamo iniziare prima a protestare e opporci dai cittadini alle forze politiche e anche la chiesa..

  6. non credo di aver concesso al sig. zompalanoce tanta confidenza, comunque se siete stati votati da 8300 cittadini e alla manifestazione ne erano solo 1500 c’è da riflettere.

  7. io sono d’accordo con NT bisogna invitare anche chi è favorevole all’inceneritore, per esempio Giannatempo che ha sfilato nel corteo per ricordare a tutti che lui è favorevole ai veleni per questa città!!!!!!

    • Perdonaci hai ragione ma in questo periodo, tra il caldo e le numerose notizie, capita anche a noi di sbagliare. Grazie mille per la puntuale osservazione… Con stima, Staff!!!

  8. http://www.youtube.com/watch?v=eJp_ZNgrZ9Q RAGAZZI SENTITE AL PUNTO 4:21 giannatempo nn ancora sindaco dice ai cittadini ke sull’inceneritore è già tt deciso nn certo da lui…qndi evitiamo d dire cretinate ora…informatevi bene prima d parlare..
    ps vabbe nel video noterete anche altre cs tipo la convinzione di metta d fare il sindaco e la sua totale ignoranza sulla città..dalle processioni alle scuole fino ad arrivare a nn sapere neanche cn chi la nostra città è gemellata..ma vabbè qsti sn dettagli..:)

  9. Non per contraddire il figlio di Giannatempo, ma le cose stanno diversamente.
    Innanzitutto vorrei sapere perchè l’amministrazione comunale si è decisa a proporre ricorso al capo dello Stato solo in seguito ad una decisione assunta in Consiglio Comunale.
    Se si poteva fare ricorso non c’era necessità che si aspetasse che l’opposizione convocasse il Consiglio per poi deciderlo, lo si faceva e basta. Ma forse nè il Sindaco, nè l’assessore sapevano come muoversi.
    Se poi il Sindaco ritiene che il ricorso fatto non serva a nulla perchè è già tutto deciso è una gra presa per i fondelli.
    Che Giannatempo dev’essere ritenuto estraneo alla realizzazione dell’inceneritore mi sembra poi una grossa fesseria.
    Chi era Sindaco quando Decosmo da assessore, entusista dell’idea di avere un inceneritore in zona, si prodigava alla ricerca della localizzazione dello stesso???
    Attenzione, queste sono notizie provenienti direttamente da Garavaglia che qualcosina conosce dell’argomento, avendolo trattato in prima persona.

  10. vabbhe’ e che deve dire che per colpa del padre….che deve obbedire ai capi di partito non si puo’ opporre? io penso che giannatempo non e’ pazzo, lui nn o vuole l’inceneritore, pero’ so ste cett senno’ poi il paryito gli da e totto’.

  11. ma pensate piuttosto ai veleni che immettete giornalmente nell’atmosfera andandovene in giro con le vostre auto ….. massa di persone che ignorano!!
    Vorrei sapere su quali conoscenze tecniche basate i vostri autorevoli pareri. Politicanti da strapazzo non fate leva su questioni importanti che possono migliorare effettivamente la nostra vita ( come le centrali nucleari se fossero state lasciate in funzione anni fa. e’ chiaro che oggi sarebbe stato un altra c.. costruire altre centrali ormai obsolete , le stesse da cui acquistiamo oggi energia) per acquisire consensi!
    Mi riferisco a tutti i politicanti di qualsiasi orientamento.
    Meritate tutti si soffocare nella Vs monnezza.
    fate qualcosa di più costruttivo voi della Cicogna: invece di fare le solite vaiassate promuovete presso la popolazione il risparmio energetico e la differenziazione dei rifiuti , incitate ad usare meno l’auto per andare in giro la sera o a educare le care massaie di andare a piedi a ritirare i propri pargoli dalle scuole o a parlare con i propri pargoli (educandoli meglio) a ora di pranzo e cena piuttosto che accendere la tv per vedere quegli ignobili programmi che gli propinano ecc. ecc. la lista di cose costruttive è lunghissima visto se fanno poche.
    E vi preghiamo di lasciar stare gli aspetti tecnici delle questioni se non avete la forma mentis per farlo.
    Mi vengono i brividi a leggere certi commenti tipo quelli del Zompalanoce

  12. BASTAAAAAAAAAAA,CI AVETE ROTTO LE CIABBATTE,OT CA CICOGN MASSMMGHIOT NA MASS D PAPR E GADDN,SEMPRE E SOLO A URLARE CHIACCHIERARE,ROMPERE LE SCATOLE A CHI NON LA PENSA COME VOI,PER CONVINCERE I CITTADINI CI VOGLIONO I FATTI,METTA SI SDRAIASSE SOTTO LE RUSPE PUO’ FARLO ANCORA VISTO CHE NON L’HA FATTO SOPRATUTTO QUANDO SOGNAVA NEL PDL,SI SDRAIASSE SOTTO I CAMION CHE PORTANO I RIFIUTI DA ALTROVE NELLA NOSTRA DISCARICA O HA PAURA DI SPORCARSI IL VESTITINO CHE COSTA 2000 EURO??? OT CHE CONSIGLIO DI STATO E PROCURA, CIO” E CIAVET CUTTTTTT AVASTTTTTT.P.S GIANNATEMPO SOP SKETT PARLE’ O VINT QUINDI NON CONSIDERATELO NEMMENO NEI COMMENTI…..

  13. Calma sigrora Lucia ,
    l’avvocato Metta sta cercando di lavorare per questa città anche non essendo alla maggioranza e con le sue competenze di Avvocato, con l’aiuto di qualcuno esperto del settore e basta!!
    Mi creda signora Lucia , chi segue l’operato del MP la Cicogna è perchè non se la sente più di vedere una città che sembra una Zattera in balia delle onde. Tutti fanno quello che gli pare e quello che fanno è assolutamente superficiale e pressapochista!
    Mi auguro di non averla “scocciata” e qualche sera di Lunedì ci venga a trovare ne parliamo dal vivo con molta cordialità!

Comments are closed.