Pubblichiamo di seguito una nota dei Consiglieri del PdL Vitullo e Casarella, sul risultato delle loro mozioni a favore del circuito podistico e del varco per il parcheggio antistante la scuola media Padre Pio. Ecco le dichiarazioni dei protagonisti.

“Siamo soddisfatti dell’impegno condiviso dall’Aula e assunto direttamente dal sindaco Antonio Giannatempo”. Così i consiglieri comunali del Popolo della Libertà di Cerignola, Paolo Vitullo e Gianvito Casarella, che martedì hanno discusso e visto approvare le mozioni presentate per chiedere la creazione del circuito podistico alle Fornaci e l’apertura di un secondo varco nel parcheggio della scuola media Padre Pio. “Giannatempo ha dichiarato di avere intenzione piena di inserire nel piano di opere triennali la nostra proposta – fa sapere il capogruppo del Pdl, Vitullo – creando un percorso per le tante centinaia di concittadini che appena possono si riversano nella zona sud della città, a ridosso del centro abitato, per passeggiate e jogging a contatto con la natura. Era doveroso che il Comune pensasse alla loro incolumità, per questo, senza ostruire la viabilità verso le attività commerciali della zona, intendiamo disciplinare il via vai di auto, con un senso unico e con una separazione fisica dello spazio che riserveremo all’attività sportiva”. “Primo passo – aggiunge Casarella – sarà la sistemazione dell’area, attraverso la pulizia e l’impianto di cestini per rifiuti”. Stessa disponibilità dell’amministrazione, per l’esigenza di snellire il traffico davanti alla scuola media, dove l’unico varco nel parcheggio crea spesso ingorghi nei giorni di pioggia o del mercato settimanale. “Un senso unico – spiega Casarella – ed un’apertura dalla parte opposta creeranno le condizioni per entrare ed uscire agevolmente, senza dover girarsi su se stessi, barcamenandosi fra auto parcheggiate e veicoli in coda”. “Si tratta di un intervento – conclude Vitullo – di ridotto dispendio per le casse comunali, ma che serve realizzare con urgenza, prima dell’inizio dell’anno scolastico, per venire incontro alle esigenze dei genitori degli oltre 765 iscritti all’istituto”.