Il 16 luglio si svolgerà la tradizionale festa della Madonna del Carmine, protettrice dei muratori. A Cerignola la festa ha un fascino particolare per la processione che vede al centro dell’attenzione il carro trionfale su cui è assiso il simulacro della Vergine del Carmine. La piazza sarà abbellita dalle fantasmagoriche luminarie della Ditta Mario Massa e figli che ha ripreso anche la passione di famiglia dell’addobbo interno con intrecci di damaschi e fregi dorati. I festeggiamenti sono iniziati domenica 3 luglio con l’intronizzazione del simulacro e la “Peregrinatio Mariae” con l’Icona della Vergine che sta sostando nelle case di alcuni parrocchiani durante i giorni della novena con predicazione di don Carmine Ladogana, Vicario Generale di fresca nomina. Giovedì 14 luglio, giro per la città della bassa musica di Carbonara di Bari, in piazza Carmine, alle ore 21,00, canti popolari con la partecipazione dell’artista di strada “Piripicchio”, il giorno 15 l’arrivo del Carro Trionfale tra le note della canzoncina della Vergine del Carmelo e i colorati fuochi pirotecnici e alle ore 21,30 concerto della banda di Cerignola con l’esibizione del soprano Ripalta Bufo e del trombettista Mario Carretta. Sabato 16 luglio alle 11,30 la solenne concelebrazione di S. E. mons. Felice di Molfetta e la supplica alla Vergine del Carmine. Alle 19,30 arrivo della staffetta della chiesa del Carmine di Montoro di Preturo in provincia di Avellino, benedizione della fiaccola che sarà portata in processione. Alle 20,30 la processione per le vie principali della città, seguita dal Concerto bandistico “Città di Cerignola”, al rientro giochi pirici all’ombra del campanile. Nella notte poi, al piano delle fosse i fuochi pirotecnici chiuderanno la festa.

2 COMMENTI

Comments are closed.