Nuova seduta di Consiglio Comunale venerdì 15 luglio, alle 16, in seduta straordinaria pubblica, nella Sala Consiliare del Palazzo di Città. Diciassette gli argomenti all’ordine del giorno. Alle comunicazioni del Sindaco e del Presidente del Consiglio Comunale, seguiranno cinque mozioni, presentate dai consiglieri Metta (La Cicogna); Ratclif (La Cicogna); Lepore (La Cicogna); Aucello (Partito Democratico); Allamprese e Carbone (Pdl). Si passerà poi all’approvazione del regolamento della Tia (Tariffa di igiene ambientale)  e della delega al Consorzio Igiene Ambientale di  Bacino Fg/4 della titolarità creditoria delle entrate, nonchè della gestione ordinaria e dell’accertamento della tariffa stessa. I punti successivi sono l’istituzione di una commissione d’indagine in riferimento ai contratti derivati (swap); l’approvazione del regolamento del Consiglio Comunale dei ragazzi  e di quello della Commissione di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo.

Ci si occuperà poi delle modifiche ed integrazioni delle norme generali di utilizzazione delle aree Pap; e della proposta di deliberazione avente ad oggetto l’interpretazione degli articoli 6.10 e 6.14 delle Norme Tecniche di Attuazione. Il Consiglio passerà subito dopo all’approvazione definitiva del Piano di Lottizzazione del Centro Direzionale e Commerciale “Eurocenter” tipizzato in zona F3 di Prg, tra viale Russia e via Mestre; e del Piano di Lottizzazione dell’area ex-Distillerie Franceschinelli.

Il Punto 16 è l’approvazione del Protocollo d’intesa tra il Comune e l’Acquedotto Pugliese inerente la destinazione urbanistica dell’edificio di via dei Mille, ex sede di Cerignola dell’Aqp. Il Consiglio si chiuderà con la presa d’atto della Conferenza di Servizio riguardante la variante agli strumenti urbanistici.

1 COMMENTO

  1. Sono in arrivo le vacanze ed allora sotto con “i saldi di fine stagione”. La politica va in vacanza, ma con la possibilità (per pochi) di godersi questi giorni di meritato riposo(loro dicono così), certo che è estenuante dover tutti i giorni preoccuparsi di quello che gli altri dicono e pensano, “ma come ama dire il conciatore di pelli, il grasso fa scivolare tutto”. Deliberare in prossimità delle vacanze è certo un risultato: nessuno li può giudicare, tanto meno contrastare. I quattro aventiniani: una tristezza, non hanno mordente, oltre al fatto che sono strumentalizzabili. Loro tapini si ritroveranno nei soliti posti, ormai sazi e panciuti, con la loro barchetta da 400 cv, i loro piccoli risparmi, che saranno nel frattempo lievitati, a causa della congiuntura locale che ne ha determinato la crescita, a favore di questo e/o quello, ma che sempre loro sono. Amavano cingerci la testa con slogan come: i politici tutti ladri, quelli di destra peggiori, quelli della croce i più beceri e bigotti, quelli di sinistra sono i più laboriosi, lavorano (quando possono); non rubano: espropriano, fanno fare dei sacrifici ai compagni, per quelli al potere tutto e subito, per noi sangue e sudore………………….tante altre amenità colorite.
    Un bel giorno queste favole sono cessate, non solo si è saputo che quelli della croce, quelli di destra, quelli al potere, mangiano e rubano quanto quelli che amavano fare proselitismi,che indicano ai propri elettori i sacrifici da fare, ma hanno imparato e dimostrato(alla faccia del saciccio) che anche loro hanno i conti segreti, non hanno mai messo piede in fabbrica o ufficio, amano vestirsi da barca ed alla marinara. Tessono interessi con tutti quelli che al mattino “contrastano” e la sera convengono. Allora è il caso di ripetere: Alleluia brava gente, qui non si vede l’ombra di fetenti, ma una schiera di stupidi perdenti, i trinariciuti viventi. Alla prossima seduta consiliare.

Comments are closed.