Il presidente della Consulta Sviluppo e Programmazione economica, Salvatore Morano, e il direttore dell’Agenzia Comunale per l’Agricoltura, Pasquale Barrasso, hanno invitato i sindacati dei braccianti agricoli a un incontro che si terrà domani, mercoledì 13 luglio, alle 19, nell’ufficio dell’Agenzia, per discutere della situazione venutasi a creare dopo la decisione dell’Inps di tagliare i sussidi di disoccupazione ai braccianti titolari di partita Iva. Un provvedimento che riguarderebbe al momento circa 80 mila lavoratori italiani, e, secondo alcune organizzazioni di categoria, oltre un migliaio di persone a Cerignola.

“La questione che preoccupa – spiega Barrasso – è il fatto che la decisione dell’Inps danneggia pesantemente numerosi conduttori di piccoli appezzamenti di terreno, che, proprio per l’esiguità delle dimensioni, non garantiscono alcuna certezza di reddito. In molti casi si tratta di giovani che si sono affacciati da poco sul mercato agricolo e che proprio per questo partono in una posizione di svantaggio”.”L’obiettivo è intanto capire esattamente quante sono le persone interessate da questa situazione e, successivamente, chiedere un incontro all’Inps per ottenere maggiori delucidazioni in merito”.

2 COMMENTI

  1. Tutti i diritti sono sacrosanti, in una realtà, come quella locale, che non dovrebbe celare e nascondere magagne di nessun genere. Nel paese del tanto amato Di Vittorio, che ha insegnato e tramandato i valori di un proletariato, in epoca sottomesso e sfruttato dai padroni e latifondisti dell’epoca. Ha certamente fatto scuola e storia. Ma, riportando ad oggi la macchina del tempo ci si rende conto che usi ed abusi di quei diritti hanno danneggiato coloro che ne avevano realmente bisogno, in linea di diritto acquisito e preteso. La madre dei furbi è sempre incinta?! Ma qui nelle nostre zone partorisce greggi; allora quale rimedio contro coloro che senza diritto, con l’aiuto di personaggi (anche pascolanti in politica), che hanno fatto tabula rasa dietro di loro. Quello che più sconcerta è che a pagare sono sempre i soliti signori “Nessuno”. Viva la democrazia. Viva il lavoro.
    Alla faccia del bicarbonato di sodio, che fa digerire tutto. Un sorso e via……….

  2. Vi siete consultati con il Consigliere Mario Distefano? Crediamo sia il caso che lui si affretti a far aprire la sede decentrata del Ministero dell’agricoltura a Cerignola, ci sarebbe tanto da fare vero? Consigliere Salvatore Morano, parli con Distefano in modo che tra un mese gli incontri potrete farli in ministero a Cerignola. Come mai prima si pubblicizzano le idee (chiamiamola idea una baggianata simile) e poi nulla si fa perchè si realizzino? Forse perchè l’idea era folle o esilarente. Diciamo più esilarante in modo che non si offende nessuno.

Comments are closed.