lanotiziaweb.it

In un sabato qualunque, un sabato cerignolano, lanotiziaweb.it ha inteso visitare la discarica di Cerignola, giungendovi non dall’accesso SIA (davanti, arrivando da Cerignola), ma dall’accesso sul retro. L’obiettivo era capire le reali condizioni e a che punto è il nuovo lotto. Abbiamo trovato chiaramente rifiuti, anche all’esterno, tanta polvere “sottile” e una puzza indicibile. In questo periodo, con l’arrivo dei turisti, i rifiuti aumentano e il lavoro in discarica non manca. Sarebbe il caso di capire lo stato dei lavori per il nuovo lotto e, sopratutto, fino a che punto l’ampliamento potrà risolvere totalmente il problema rifiuti della nostra zona. Ai lettori le immagini (Guarda Video Discarica in YouTube)

14 COMMENTI

  1. Assurdo!!!!!!!!!! In discarica avete trovato rifiuti e addirittura puzza di rifiuti? ahahhahaha
    ma che cazzo di notizie date

    • Spero che ti raccomandino per un posto lì, così magari ti riempi anche i polmoni di merda, visto che la testa è full! Ottimo ragazzi!

  2. Per non parlare della canzone decisamente a tema!!!hahahaah ma che scoop! Complimenti…vi suggerisco un altro…c’è tanta acqua che scorre verso la madonna di ripalta…forse è il fiume ofanto e se lo toccate vi bagnate!

  3. La discarica deve essere ampliata? I rifiuti devono essere stoccati?
    C’è bisogno dell’apertura di un quinto lotto?
    A qualcuno interessa sapere quanto inquinamento provocano a tutt’oggi l’infiltrazione dei liquidi nella falda acquifera, l’Arpa dice una marea di menzogne. Si è elevato ancora di più il pericolo per le donne ,di ammalarsi con patologie che interessano l’intimo delle stesse. L’aria che un tempo spirava sulla città è diventata, in alcuni momenti della giornata irrespirabile, si manifestano sempre più forme di insufficenza respiratoria , anche in soggetti non fumatori, cosa dire dei tumori alle corde vocali ed ai polmoni, sempre in percentuale maggiore. Allora vogliamo ridere e pontificare su una notizia ed un video buttato lì? Ma per favore, non si stava certamente parlando dello spot del Mulino Bianco.

  4. QUELLA MERDA ENTRA NEL TERRENO E FINISCE SULLE NOSTRE TAVOLE QUESTO E IL PROBLEMA

  5. Complimenti per il servizio e per aver sensibilizzato ancora il problema dei rifiuti nel nostro territorio. Se continueranno a creare nuovi depositi di immondizia Cerignola morira’ di cancro!

  6. Ma chi s’è fatto un sacco di risate su questo servizio dove pensa d’andare a mangiare e respirare oggi e in futuro?Il giornalista ha fatto il suo dovere (e lavoro) evidenziando la criticità grave del sistema gestione rifiuti, destinato al tracollo se non si corre ai ripari. Noi altri siamo sicuri di star facendo tutto il nostro dovere? Sono amministratori e cittadini che devono mettere in atto le soluzioni possibili, indubbiamente più lungimiranti e sostenibili! Soluzioni che esistono,ma non si attuano con una RISATA!
    C’è solo una strada possibile: RIDUZIONE dei rifiuti, RACCOLTA DIFFERENZIATA porta a porta, RIUTILIZZO della materia prima seconda…
    Vi ricordo che “ridendo ridendo” ci avviciniamo all’accensione dell’inceneritore nei pressi di Tressanti, che tutto “risolve”. E così mentre i pochi furbi o incapaci ci dicono d’aver risolto il problema rifiuti col sostegno”generoso” della Marcegaglia, noi pagheremo un prezzo altissimo in patologie anche gravi nostre e dei nostri cari. Vi viene ancora da ridere? Allora fatevi spiegare come funziona dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

  7. Pienamente daccordo con la sig.ra Setteducati, abbiamo già un inceneritore a mio parere da monitorare sriamnete e ci stanno appioppando un secondo inceneritore (di fronte al primo, in zona industriale, di fronte si sono continuati a preparare pasti per i bimbi dell’asilo e per questo motivo abbiamo pensato di far rientrare il mio bimbo a casa nostra per il pranzo). Forse hanno deciso che dobbiamo morire tutti come a Melfi e Lavello.
    Per la discarica, occorre risentire le parole dell’Amministratore della SIA Arch. Vasciaveo, il quale ha detto che per i prossimi due anni la situazione larà la stessa di oggi per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. Ha anche detto che in discarica scaricano più di nove Comuni e fare la differenziata a Cerignola risolve il problema per 1/9. Ha ragione, che senso ha differenziare a Cerignola mentre tutti gli altri comuni scaricano l’indifferenziato? Occorre protestare, occorre farsi sentire, occorre alzare la voce affinchè venga rispettato il diritto alla salute di tutti. Vogliamo la raccolta differenziata per tutti i comune che scaricano da noi altrimenti scaricatevela altrove. Complimenti per il servizio.

  8. bravissima Rita , finalmente ti vedo anche nei commenti.
    Ritengo che la situazione a cerignola è proprio quello che vedi scritto, cioè? Una massa di persone che” ignorano” il problema rifiuti. Tanto da lasciare per strada bottiglie di plastica dappertutto, cartone della pizza dappertutto, il vuoto della birra dappertutto, ecc….ecc….. tanto ci pensano gli altri stupidi che lavorano nella SIA!!
    Insomma, Rita, è una città abbandonata a se stessa e…. quando la cominci la differenziata porta porta ?????
    Con ste teste di cavolo che ci sono …..per fortuna che io fra un pò mi trasferisco dove fa un pò più freddo, ma almeno trovo persone che questo inconveniente se lo sono messo alle spalle!!

  9. ma è uno schifo….ma dico io queste persone ignoranti esistono e soprattutto sanno anche scrivere su internet?queste sono notizie utilissime per capire realmente le cose come stanno,ma avete capito che li vicino a 2 metri ci sono alberi di ulivo e vigne.che sono prodotti che finiscono sulle nostre tavole…questi sono fatti gravissimi,iniziamo ad aprire gli occhi ragazzi,e grazie a voi del lanotiziaweb che ci tenete sempre informati…

  10. e sopratutto non dimentichiamo le malattie che derivano proprio da queste cose.proprio tu che hai scritto ahahah che non metti neanche il nome che fai ridere,non voglio il tuo male,ma voglio che una bottiglia dell’olio di quella zona lo possa assaggiare tu…

  11. rita hai dimenticato oltre a RIDURRE, RECUPERARE E RICICLARE bisognerebbe fare multe salatissime a chi sporca anzi oserei di più denunce penali (come hanno fatto a Bari) a chi inquina sporca e scambia la nostra città per una pattumiera ci sono purtroppo tanti nostri concittadini che hanno bisogno di esser “educati” alla civiltà e purtroppo secondo la maggioranza possono esser educati solo con le maniere “forti”.

Comments are closed.