Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota stampa dell’avvocato Franco Metta: al centro dell’interesse del presidente del Mp La Cicogna stavolta, finisce quello che un tempo era l’Albergo Moderno, nel Largo Costantino Imperatore. Un’ordinanza ha imposto alla società Cadinvest di effettuare lavori di sicurezza dell’edificio, ma essa è stata disattesa, come afferma il consigliere comunale di opposizione. In più, nei pressi della struttura pericolante insiste un’abitazione privata, con tutte le preoccupazioni e paure del caso se l’edificio dovesse cedere.

SCANDALOSE OMISSIONI.

Il 28 aprile scorso la Polizia Municipale di Cerignola verificava che “dalla facciata,dalle solette dei balconi e dai cornicioni dell’immobile a più piani sito in Largo Costantino Imperatore si è verificata la caduta di pezzi di cemento e di intonaco,a causa della vetustà e per la mancanza di interventi manutentivi,oltre ad evidenziare una presunta precarietà strutturale dello stesso immobile”. Scusate l’italiano incerto….ma sto copiando…. da una ordinanza sindacale! La n.2 del 2011: due ordinanze in sette mesi,in questa materia……..complimenti………. L’ordinanza che cito è datata 5 maggio 2011 e ordina: “alla società Cadinvest di eseguire immediatamente lavori ed opere di transenna mento a tutela della pubblica incolumità,di effettuare una verifica tecnica alle strutture portanti,di eseguire entro trenta giorni dalla notifica del presente provvedimento,i lavori di manutenzione straordinaria e di risanamento conservativo,onde eliminare il pericolo sopra lamentato,con DIFFIDA CHE NON OTTEMPERANDO SARA’ PROVVEDUTO D’UFFICIO E SARA’ PROMOSSA L’AZIONE PENALE.”

Cadinvest,cioè Calice ing. Donato,imprenditore, ha ricevuto la notifica dell’ordinanza il 7 maggio. Sono passati,non trenta,ma settanta giorni e non è successo niente. “L’imprenditore” non ha speso un euro ( Dio scampi,mettere mano alla saccoccia) per dare esecuzione a quanto disposto. Niente opere,niente ristrutturazioni,niente messa in sicurezza,nemmeno una transenna. NIENTE DI NIENTE. E NIENTE ha fatto il Comune ….. Non si è sostituito all’inadempiente;nemmeno l’ha denunciato. Stamattina ho notificato un atto di diffida al Sindaco,all’ingegner Amato,tanto caro al cuore dell’ingegnere,all’assessore De Cosmo perché questa vergognosa omissione cessi. E si metta argine al pericolo che incombe su tutti i nostri concittadini. Di fianco all’ex Albergo Moderno,di proprietà Cadinvest,( è questo l’immobile fonte di pericolo) abita il signor Renna Domenico.

Un cittadino per bene,che vive in una abitazione al pianoterra,linda e curata,che non ha bisogno di nessun intervento,perché perfettamente manutenzionata. Ma questa casuccia è lì,di fianco al colosso della Cadinvest in pieno degrado. Dunque,se crolla quello,la casetta del signor Renna sarà in gravissimo pericolo. E la stessa salute del Renna sarà in pericolo. Dunque,contestualmente alla ordinanza notificata, all’ingegnerone ( al cognato Vincenzo Di Canosa,ma chi decide è isso)  si ingiunge al povero Renna di sgomberare. Renna non sa dove andare e resta lì. Apriti cielo. Vigili,Comandante,Carabinieri,Corte Celeste,tutti a convincere il Renna ad andarsene. Per eseguire una ordinanza,si dirà. Sicuro; ma ordinanza per ordinanza,perché non si esegue quella di cui è destinatario l’ingegnere? Qualche giorno di lavoro e la zona sarebbe in sicurezza. Ma in questo caso a cacciare denaro dovrebbe essere Cadinvest e Dio non voglia….. Meglio cacciare di casa un poveraccio! Che,una volta messo fuori,magari venderà casa a prezzi stracciati al primo compratore di passaggio. Che immaginate chi potrebbe essere? Anche questa è Cerignola,al tempo di Antonio – Cetto – Giannatempo.

Cerignola,19 luglio 2011.

FRANCO METTA

MOVIMENTO POLITICO

LACICOGNA.

4 COMMENTI

    • GIANNATEMPO PEGGIO DI VALENTINO.
      MA COME HA FATTO AD ESSERE RICANDIDATO.
      PAZZESCO DOPO I CASINI CHE HA COMBINATO I PRIMI 5 ANNI, NON VOTERO’ MAI PIù PDL

  1. Che schifo.
    Questa amministrazione considera soltanto i blasonati e i delinquenti.
    Siete penosi, come lo siete stati domenica al comizio.
    Avete raccontato un sacco di idiozie, di chiacchiere morte, vi battevate le mani da soli e non vi siete resi conto che non vi ascoltava nessuno.
    Eravate più persone sul palco che la gente ad ascoltare.
    Scandalosa la solidarietà espressa ad Amato indagato e rinviato a giudizio per omissione di atti d’ufficio.
    Siete inconsistenti.
    E’ finita.

  2. purtroppo pero’ sono li a comandare…….e faranno il bello e brutto otempo a cerignola.

Comments are closed.