Pubblichiamo di seguito una nota del Pd giunta poco fa in redazione. Si tratta di una lettera della segreteria del partito indirizzata al Sindaco Giannatempo dove si chiede, alla luce delle recenti denunce dei residenti delle borgate, di sospendere i pagamenti TARSU nelle suddette zone. Ecco il documento completo.

OGGETTO: Sospensione dei pagamenti TARSU per le Borgate

Il PD Cerignola, viste le richieste di autodenuncia fatte pervenire dal comune agli abitanti delle Borgate in merito ai pagamenti della TARSU, chiede al Sindaco Giannatempo che sia avviata procedura di sospensione di tale pagamento, in quanto lo riteniamo illegittimo alla luce di quanto previsto al Capo IV, art.13, comma 2, punto h, del Regolamento per l’applicazione della Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

L’articolo, infatti, così recita:«Non sono assoggettati alla tassa, a norma dell’art.62 del D.LGS. 507/1993, i locali e le aree che non possono produrre rifiuti per loro caratteristiche e/o destinazioni o per obiettive condizioni di non utilizzo nel corso dell’anno quali: […] h. locali e fabbricati di servizio nei fondi rustici nonché relative aree accessorie o cortilive non adibite a giardino o a parco, i fabbricati rurali adibiti ad abitazione, siti in zone agricole ed utilizzati da produttori e lavoratori agricoli sia in attività che in pensione».

È, quindi, evidente che le lettere inviate ai cittadini di Borgo Tressanti, della Moschella, di Posta Angeloni, Borgo Libertà e tutte le zone rurali di Cerignola, siano l’ennesimo atto di “distrazione” da parte dell’amministrazione di centrodestra, che non perde occasione per dimostrarsi insensibile alle esigenze dei cittadini, ma “troppo” attenta nel mettergli le mani in tasca! Chiediamo, pertanto, all’amministrazione comunale, ai dirigenti, a quanti lavorano all’interno della macchina amministrativa, di fare più attenzione a quanto previsto dai regolamenti e avere più rispetto per i cittadini delle borgate, già costretti a vivere in situazione di grande difficoltà.

3 COMMENTI

  1. Ma cosa dovrebbero pagare se nelle borgate la pulizia viene effettuata molto, ma molto di rado? Solo durante le feste di borgata, o durante le sagre (sempre che a Tressanti se ne possano più fare perchè dopo l’inceneritore della Marcegaglia quale sagra del carciofo vuoi realizzare). Andate a Borgo Libertà, la sterpaglia nei giardini vi invade, andate a Borgo Moschella la sterpaglia vi assale o a Borgo Tressanti tra i bidoni maleodoranti e colmi di monnezza. Solo degli sfacciati potrebbero richiedere loro la tassa.
    Ad onor del vero anche quando amministrava il centro sinistra con Valentino SIndaco la tassa la pagavano. Quindi? Quando amministrava il centro sinistra la tassa era dovuta e la situazione era la medesima, ora che amministra il centro destra non è più dovuta? Perchè dite l’esatto contrario di ciò che voi, innanzi, avete fatto? Avete la memoria corta? Non ci sono problemi ve lo ricordiamo noi, il fatto è che la differenza tra centro sinistra e centro destra e solo la parola sinistra e destra perchè al CENTRO ci sono solo le vostre ingiustizie, ambiguità e i forti controsensi.

  2. O Cicero, tu che spadroneggi tra i commenti dei siti web di Cerignola INFORMATI (come al solito) !!! Gli abitanti delle Borgate la TARSU non la pagano! Adesso stanno mandando gli avvisi ai cittadini per farla pagare (ingiustamente) con tanto di arretrati!! Ma leggi o commenti direttamente giusto per..?

  3. Rispondo a La Margherita, innanzittutto io non spadroneggio tra siti web ma scrivo il mio parere lì dove lo ritengo opportuno, credo che rientri nei miei diritti, sono informatissimo e ti comunico che nelle borgate non pagano la TARSU le civili abitazioni, mentre la pagano le attività pubbliche (bar, spaccio ecc) e chi detiene le rimesse. Considera che queste le hanno tutti in quanto hanno mezzi agricoli che non possono di certo lasciare incustoditi in campagna, quindi? Per maggiore informazione, ti comunico che circa dieci anni fa ci fu un sopralluogo nelle borgate da parte dei vigili urbani i quali censirono le abitazioni per la famosa tassa che gli sarebbe dovuta arrivare ma che non è mai arrivata, oggi sono già arrivate a molti le cartelle degli ultimi cinque anni. Ho scritto che le borgate hanno sempre pagato perchè molti, o quasi tutti, hanno le rimesse e pagano… tra sterpaglie, immondizia e ratti. Buona giornata

Comments are closed.