Hanno sortito effetto, a quanto pare, le denunce dei sindacati degli autisti (Faisa Cisal), il clamore mediatico sollevato e le conseguenti prese di posizione della politica istituzionale. Ieri mattina, infatti, e ieri pomeriggio, diversi posti di blocco della Polizia sono stati disseminati lungo il tratto Cerignola – Margherita di Savoia, quello interessato negli ultimi tempi dalla “prodezze” di orde di ragazzini. A Cerignola ad esempio, un posto di blocco era piazzato davanti all’istituto agrario, proprio prima di imboccare la statale, mentre altri posti di blocco erano presenti a Trinitapoli ed a Margherita stessa. Gli agenti di  Ps, in più di una circostanza sono anche saliti sui pullman, per una ricognizione generale ed hanno anche preso qualche nominativo dei passeggeri. L’intervento a gamba tesa, se così si può definire, ha da subito sortito effetti. La scorsa domenica è filata liscia, senza nessun episodio increscioso e senza alcun danno ai mezzi. Come non succedeva da tempo.

7 COMMENTI

  1. Buongiorno,
    la civiltà di un popolo si misura dal rispetto dei cittadini per le regole e leggi: se esse vengono infrante vi dovrebbe essere la paura sempre e comunque di essere puniti.
    Se ciò non accade è solo ” caos “

  2. Non illudiamoci di essere i peggiori,purtroppo le stesse cose succedono in altre città,sicuramente molto piu’ grandi della nostra e di conseguenza molto meno gestibili di questa nostra di media dimensione.Nonostante tutto è deplorevole ricorrere a tali soluzioni per far si che questa città sembri piu’ civile di quanto lo è veramente.

  3. Ecco che con certe maniere “qualcosa” si ottiene …
    La giustizia senza forza e la forza senza giustizia, sono due grandi disgrazie.
    [Joseph Joubert, Pensieri, 1838]

  4. non illudetevi ste cose succedono solo qua,continuo a sentire ke succede nele grandi città,non cerkate sempre di difendere cerignola,pur essendo un paesino dovevano accadere meno cose di questo tipo invece ogni giorno ce ne una…è la mentalità è la popolazione ke fa skifo quindi smettetela di parlare di grandi città,sempre se avete vissuto in grandi città e quali di sikuro cose simili io non ne ho mai sentite ciao

    • Vivevo in tutt’altra parte d’Italia e un giorno per lavoro mi sono recato in una citta pugliese e con mio grande stupore ho constatato di persona che nei mezzi pubblici cittadini era consuetudine trovare una guardia giurata che fungeva sia da tutore dell’ordine pubblico che da controllore che venissero vidimati i biglietti della corsa utilizzata dai viaggiatori,per me cose dell’altro mondo ma invece ero semplicemente in una città dell’estremo meridione d’Italia.Da non crederci!

  5. Peccato che non abbiano colto qualcuno sul fatto e non siano volate manganellate. Questo esempio dimostra come non sia poi così difficile gestire un branco di conigli figlio dell’ ignoranza e dell assenza di valori dilagante! Lo stesso controllo con punizioni annesse (le prime corporali e a seguire pecuniari ) andrebbe fatto su tutte le attività che coinvolgono l’individuo ( in primis i genitori dei conigli) con la res pubblica. La democrazia si paga!

Comments are closed.