Cerignola è un degrado totale. E’ questa la frase più gettonata, specie d’estate nella nostra ridente cittadina, quando si passeggia nelle zone del centro. Molti sono gli ex residenti, emigrati al nord per ragioni di lavoro, che approfittano delle ferie per trascorrere qualche giorno nel paese d’origine, e incappano in quello che una nostra lettrice ci ha segnalato. Stiamo parlando del Parco giochi situato di fronte all’ex commissariato di Polizia, all’angolo tra via Giovanni Falcone e via Nizza, o almeno di quello che rimane di giochi, panchine, e vegetazione. Infatti, recandoci sul posto, abbiamo costatato la distruzione totale dei giochi per bambini; dagli scivoli alle altalene, non c’è più nulla. Inoltre, cosa assai più grave, questi, da essere oggetti preposti al divertimento dei più piccoli, si sono trasformati in oggetti pericolosissimi.

Ad esempio, come si vede in foto, manca lo scivolo ma c’è la scaletta: perciò un bimbo può salire e poi fare un volo di oltre due metri, senza alcune protezione. La vegetazione che circonda il parco è in stato di abbandono totale, ricettacolo di rifiuti tra i quali anche una siringa che presumiamo (e speriamo) sia di insulina. Considerazione assai più preoccupante è che non si tratta di un caso isolato: questo punto di svago per i più piccini è solo uno degli esempi. Nella stessa villa comunale la situazione è identica se non peggiore; e nulla cambia se ci spostiamo a Parco 2 Giugno nel rione San Samuele.

Una situazione imbarazzante per la città e il rischio per i tanti bambini che frequentano questi luoghi. In molti quest’anno rimangono in città e non possono permettersi una vacanza, vista la crisi economica delle famiglie italiane, perciò diventa indispensabile mettere in sicurezza questi parchi e rendere più serena l’estate a genitori e ragazzi. Il nostro reportage fotografico testimonia come non si tratta di lamentele isolate, ma della costatazione di fatto di un problema diffuso. Così facendo la situazione peggiorerà ogni giorno di più, rendendo sempre più difficoltoso e dispendioso per le casse comunali il ripristino.

15 COMMENTI

  1. E NOI DOVREMMO PAGARE LE TASSE ???????? PER COSA ??????? MA LO SAPETE CHE IERI MATTINA AL RIONE FORNACI GIRAVA UNA SQUADRA DI ZINGARI CHE SUONAVA AI CITOFONI PER VEDERE SE IN CASA C’ERA QUALCUNO ?????? E LO SAPETE CHE SE IN CASA NON TROVANO GENTE METTONO UNA CROCE PER ‘IDENTIFICARE CHE LA CASA E’ LIBERA???
    MA VOI AMMINISTRATORI NON PROVATE UN MINIMO DI VERGOGNA A LEGGERE QUESTO GIORNALE ????? o vi fate delle risate???????

    • A Cerignola c’è un amministrazione? Hahahahaha, ben gli sta a chi li ha votati,la prossima volta aprissero gli occhi. é troppo facile piangere sul latte versato,se chiedete in giro nessuno ha votato per Giannatempo,si vergognano a dirlo,io ho votato per Metta è sono orgoglioso di averlo fatto,è l’unico che può cambiare questa città.

  2. Quello che avviene in questa cittadina ha dell’incredibile, non si riesce ancora oggi ad avere ragione di alcuni “deficienti”, che mettono in ginocchio un intero quartiere, il quale deve subire angherie e soprusi, da parte di persone che nulla hanno a che fare con il semplice senso di convivenza civile. L’altra piaga di questa cittadina è nel contesto sociale, l’insopportabile insofferenza che mostrano alcuni adulti dinanzi a rimbrotti che riguardano i loro figli, il detto:
    ogni scarafone è bello a mamma sua! non è mai passato di moda.
    Il vedere transitare e magari l’insolenza di alcuni stranieri, in particolare rumeni, anche non volendo essere “ipocritamente” razzista, ti induce ad avere un senso di repulsione verso questi soggetti, che a nulla serve il confronto con la “povertà”: quella vera. Nella nostra città ed alcuni nostri concittadini non la mostrano per dignità. Verso questi soggetti dovrebbe levarsi lo sguardo e magari quella solidarietà, tanto da “sciacquio” di bocca e molto spesso per la “lavatura” della coscienza evocata. L’erba del vicino non è sempre verde!

    • Il degrado di Cerignola non è evidenziato solo dallo stato d’uso dei giochi per i bimbi. Piccola parentesi: abito da 25 anni nel quartiere torricelli e qui di giochi per i bimbi non se ne sono mai visti, per cui il degrado non si dovrebbe vedere causa il loro stato di abbandono in quanto non sono mai esistiti. Invece no il degrado sivede lo stesso eccome. Basta camminare per Viale Europa e sembra di stare in una discarica a cielo aperto, c’è immondizia dappertutto di ogni genre. così dicasi di via Stella e ditutte le altre strade del paese. In Viale europa a suo tempo furono piantati degli alberi, molti dei quali sono seccati da tempo e mai sostituiti. In compenso al loro posto sono cresciute delle erbacce secche, erbacce che adornano tutto il quartiere torricelli alte quasi 2 metri, tanto che sembra di stare nella savana africana. Erbacce a cui di tanto in tanto qualche buon tempone pensa bene di dare fuoco in qualsiasi ora del giorno, ma soprattutto verso l’alba quando stando a letto, con le finestre e balconi aperti causa la calura estiva, in un dormiveglia anzicchè sperare di respirare la fresca brezza mattutina, si respirano i miasmi provocati dalle sterpaglie bruciate, che ti asfissiano tutta l’abitazione. So di essermi dilungato abbastanza, e devo smettere, ma a proposito di degrado cittadino ci sono da riempire intere pagine di giornale. Beati loro gli emigrati che vivono questo degrado solo per pochi giorni all’anno, durante le ferie estive, mentre a noi ci tocca viverlo per tutto l’anno, chissà per quanti anni ancora.
      P.S.) Se non vado errato il titolo di un film famoso recitava più o meno così: <>. Sarebbe il caso di cambiare il titolo del film a proposito del degrado cittadino in :<>.

  3. del degrado dei parchi ghioco(villa comunale e parco 2 giugno) ne abbiamo gia parlato sulla nostra web_tv(www.lacicogna.tv), in radio durante la trasmissione “il cielo e’ sempre piu’ blu”……io ne ho parlato durante il mio intervento al comizio del movimento politico “la cicogna”……ma purtroppo questa amministrazione se ne frega dei bambini cerignolani, se ne frega dei bambini dei quartieri di periferia…….l’assessore reddavide ad una nostra interrogazione dell’inverno scorso disse che i giochi nuovi sono nei depositi del comune e verrano montati presto…..quello che ci dimenticammo e’ stato di chiedere a quale numero civico li avrebbero montati….

  4. Io fortunatamente voto in un’altra città ma in tutta sincerità,dovendolo fare a Cerignola,avrei votato per uno dei candidati propinato da questa o quella coalizione politica. Il problema non è aver votato per tizio o caio,manco fosse lui il mandante dei vari furti,scippi o violenze ai danni dei concittadini,quello che piu’ conta è il TESSUTO SOCIALE in cui queste angherie avvengono. E’ assurdo evocare l’avvento del Salvatore,ossia di colui il quale non so a che titolo si autocelebra “signorsindaco” non essendolo mai stato,personaggio che, dimenticando di essere nel terzo millennio inoltrato e nell’era della globatizzazione, si presta al confronto politico in termini dialettali,per accattivare le simpatie di una parte di elettorato. Ecco qual’ è il TESSUTO SOCIALE di Cerignola,questo è quello che possono offrire alla cittadinanza per farla uscire dal limbo in cui si trova e si impegnano tantissimo per offrircelo.

  5. sarebbe bello ….. ma non saremmo a cerignola. giorni fa’ con la famiglia e bimbi al seguito ero in uno di questi “parchi” quando ad un certo punto vedo partire da un gruppo di troglotidi di produzione doc nostrana un tizio 15-17 anni con le mani già sulla “vrachetta” che appena giunto in prossimità delle siepi (ecco perchè non le potano) prende a fare il suo bisogno indifferibile. Mi avvicino intimorito per il futuro e chiedo “vagliu ke ste a fe’?” e lui scous u ma’ non c la facev cchiù” evidentemente malato di prostatite …… io minaccioso continuo, “ma ha vist i criatour e i mamm kitemmu?” lui in risposta si sposta 20 cmdietro la siepe! dopo 5 minuti parte il secondo dal gruppetto e a quel punto prendo i miei e vado via. Ora io dico, come siamo rusciti a cadere così in basso? perchè i luoghi pubblici non sono controllati? non sarebbe il caso di instaurare delle ronde di cittadini per dare un’educazione civile a chi viene educato come una cane? senza offesa per i cani!

  6. Quando siamo di fronte a questo degrado, bisogna sempre cercare di capire perche ci si arriva e soprattutto cosa si potrebbe fare per migliorare la situazione e fare in modo che i parchi ritornino in una condizione decente. Dai commenti che mi hanno preceduto si evince chiaramente che una delle cause sono attribuibili al tessuto sociale presente a Cerignola. Purtroppo nella nostra citta’ troppi sono gli episodi di vandalismo che si verificano quotidianamente e questo non giova alla serenita’ della buona gente.Possiamo anche aggiungere che a Cerignola si’ e’ fatto poco in termini de educazione civica e spesso paghiamo le conseguenze.
    Concludo facendo appello a tutti coloro che amano questa citta’di segnalare alle autorita’ competenti di segnalare qualsiasi episodio di vandalismo perche questa citta’ troppe volte viene offesa da gente che nulla a che fare con la normale convivenza quotidiana.

  7. al parco di fronte all’ex commissariato c’è di tutto..la sera non si può stare li…io ci portavo il mio cane ma viste le cose che ci sono e che succedono è meglio star lontani da li..

    • E lo dici pure che portavi il tuo cane!li si portano i bambini,ilcane portalo in campagna a fare i bisogni!!!!!!!!!che tra il verde ci sono certe cacate da fare schifo!!!!!!

  8. IO ho visto sfasciarlo in diretta….quando ho chiamato le forze dell’ordine ho sperato che per un momento si risolvesse e che questa storia finisse una volta per sempre..invece le forze dell’ordine non sono mai arrivate e loro hanno continuato tranquillamente a sfasciare tutto..quindi mi rivolgo a Felice che ha scritto prima di me,vedi a volte non serve neanche chiamare le autorità perchè tanto non arrivano.Il problema è che è vero che cerignola è nel degrado ormai ma è colpa di tutti non solo di chi rompe ma anche di chi non controlla.A buon intenditore poche parole.

  9. anna allora secondo me hai commesso un errore, e ti spiego quale…..se li hai chiamati e non sono venuti….dopo un po’ li richiamavi e ti facevi dire nome e cognome di chi ti ha risposto al telefono, poi se nn venivano andavi presso chi avevi chiamato e cercavi spiegazioni.
    alle volte dobbiamo essere piu’ pressanti con le chi dovrebbe controllare che siano vigili o carabinieri…..noi dobbiamo essere i primi a fargli capire di controllare il territorio.

  10. Forse abbiamo perso il senno.Dal mio punto di vista,ma sottolineo che è un opinione assolutamente personale,sperare che le forze dell’ordine accorrino ad ogni chiamata per punire ogni atto vandalico che quotidianamente avviene a Cerignola, è da buontemponi.Dopotutto con quello che la cronaca riferisce circa le malefatte in questa città,sarei sinceramente piu’ tranquillo si occupassero di altri reati che la parte marcia della popolazione riesce a procurargli.Per quanto riguarda la polizia urbana è bene che si impegni almeno a non farci altra BUONA pubblicita’ (striscia la notizia insegna),in modo da non oberarla di altri doveri a questo punto meno importanti.

  11. ma parliamo di degrado ma quando mai’? noi abitiamo alla scuola di vittorio il comune ha pensato bene di far rotonde piste ciclabili occupati dalle bancarelle i nostri figli vanno a giocare in posti foco fattiscenti e lontani da casa perchè? abbimo uno spazio bellissimo ma la gennte non vuole sentire lo schiamazzo dei bambini io vi voglio chiedere e se potete rispondere vi ringrazio. ma i nostri figli cosa devono fare x tutta l’estate? la villa e vietato andare in bici,andare con il pallone,ai giochi ci si litiga x quelli che sono i padroni, a terra no xche ci cacano i cani alle satte della mattina. li i cani possono andare , sulla pista ciclabile e non ‘e possibile circolare xche stanno le bancarelle mi dite voi dove devono andare i nostri figli e tutti ci dicono ma voi avete la villa abitate al centro dateci una spiegazione

Comments are closed.