Pubblichiamo di seguito un comunicato stampa del Partito Democratico nel quale la compagine di centrosinistra sottolinea come, grazie all’impegno profuso per le borgate, è stata ottenuta la sospensione del pagamento Tarsu per i residenti di queste zone. Ecco il documento completo.

Grazie all’impegno del Partito Democratico è stata riconosciuta agli abitanti delle Borgate di Cerignola la sospensione del pagamento della TARSU. Durante l’incontro tra la delegazione degli abitanti, la delegazione del PD e l’assessore al bilancio dott.N.Gallo (che ringraziamo per la disponibilità) tenutosi l’8 Agosto, è emerso che il Partito Democratico ha avuto ragione nel sostenere essere illegittimo, alla luce di quanto previsto dal Regolamento per l’applicazione della Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, il pagamento della TARSU a carico delle Borgate.

L’amministrazione ha dovuto così prestare attenzione alla vicenda, ed è stata costretta a impegnarsi nel dare la giusta considerazione alle questioni irrisolte che rendono difficile la vita nelle borgate e che il PD, con serietà ed incisività, ha posto alla sua attenzione. La riunione presso Palazzo di Città è stata la conseguenza diretta, prima della lettera aperta inviata a Giannatempo dal Partito, poi dell’incontro del 29 luglio tra i dirigenti del PD e gli abitanti della Borgata Tressanti. Questa è la politica del PD, sempre attenta ai veri bisogni della cittadinanza, sensibile ai problemi della gente, impegnata alla loro migliore soluzione.