L’Audace Calcio Cerignola riparte da una rivoluzione nel suo assetto societario. La Società ha infatti deciso di allargare la sua composizione aprendosi a tutti i cittadini che vorranno partecipare al progetto, diventando protagonisti diretti della gestione della compagine ofantina. Possono diventare soci della nuova società tutti coloro che lo vorranno, sottoscrivendo le quote, alcune di importi popolari, i cui dettagli saranno rinvenibili nei prossimi giorni sul sito www.asdaudacecerignola.it. L’obiettivo è quello di arrivare ad una forma di azionariato popolare  allargato, che consenta all’Audace di raggiungere le categorie sportive che competono ad una Città vasta e importante come Cerignola.

Nel progetto, che mira a ripercorrere nel piccolo, l’avventura del Barcellona, è prevista la realizzazione parallela di sua società di capitali, una forte connotazione identitaria della Città, la piena collaborazione con la tifoseria organizzata, la valorizzazione dei talenti locali tramite l’ulteriore potenziamento del settore giovanile e  la collaborazione sempre più stretta con realtà operanti in altri sport diversi dal calcio.Elezione diretta del Presidente della Società e delle principali cariche sociali, trasparenza nei bilanci e partecipazione attiva di tutti coloro che, anche in termini di solo contributo fattivo, vorranno entrare nella grande famiglia Audace. Sul sito internet della Società saranno disponibili nei prossimi giorni maggiori dettagli, nonché l’elenco costantemente aggiornato dei soci che aderiranno, di volta in volta al progetto.

ufficio stampa Asd Audace Cerignola

3 COMMENTI

  1. L’iniziativa e di per se’ lodevole ma bisogna fare i conti con la nostra realta’ che non e’ certamente paragonabile con quella blaugrana

  2. L’iniziativa è lodevole, almeno potremmo sperimentarlo anche a Cerignola, visto che i tifosi, organizzati e non, pretendono che qualche “benefattore” spenda -a perdenza- soldi per la squadra di calcio…
    Come fare per partecipare all’azionariato popolare? Semplice, pagando TUTTI il biglietto….
    A proposito, per il Dottor Decosmo: non è possibile che il prezzo del biglietto sia soggetto alle stesse oscillazioni della benzina. Il prezzo non può variare secondo l’avversario, tranne nella giornata pro-Cerignola.
    Il tifoso non deve essere considerato un pollo da “spennare”! Evitiamo le “pagliacciate” dello spareggio di Bitonto.
    Che paghino tutti il biglietto, purchè il prezzo sia costante e, visto i tempi, anche modico.

Comments are closed.