Il consigliere comunale del PdL, Giuseppe De Benedictis, presidente della Consulta delle politiche giovanili, propone una mozione da proporre al Consiglio comunale circa l’intenzione di introdurre una “Carta Giovani”: uno strumento col quale si beneficeranno di sconti, agevolazioni e opportunità presso gli esercizi convenzionati con la quale, secondo le parole del proponente «l’Amministrazione lancerebbe un segnale di vicinanza e attenzione alle necessità delle giovani generazioni».

Il sottoscritto Consigliere Comunale De Benedictis Giuseppe, appartenente al gruppo consiliare del “Popolo della Libertà”, in qualità di Presidente della Consulta delle Politiche della Gioventù, chiede alla S.V. di inserire all’Odg del prossimo Consiglio Comunale la seguente mozione:

premesso che

 

  • l’Associazione Carta Giovani è un’associazione con finalità assistenziale senza fini di lucro, riconosciuta con decreto del Ministero dell’Interno n. 559/20707.2000.A(108) del 03.11.1993 e iscritta nel Registro delle Associazioni nazionali di promozione sociale n. 76) Legge n. 383 del 07-12-2000 D. D. Ministero del Lavoro e Politiche Sociali del 23-09-2003. E’ l’unica organizzazione italiana che, quale membro della EYCA – European Youth Card Association, fa parte del circuito Euro<26 e ne può utilizzare il marchio;
  • le attività della Associazione Carta Giovani sono finalizzate ad incoraggiare la mobilità e l’accesso alla cultura favorendo i giovani nella fruizione di servizi specifici nei settori dei trasporti, dei viaggi, del tempo libero, nel campo della formazione e della cultura (musei, teatri, mostre, cinema), nonché di promuovere e favorire l’integrazione culturale e sociale fra i giovani attraverso la loro attiva partecipazione ad attività di volontariato, nell’ambito di programmi, progetti e ricerche di carattere culturale, ambientale, sociale e sportivo collaborando con Enti o Istituzioni con cui condividiamo le finalità istituzionali;
  • la carta, rilasciata a tutti i soci dai 14 ai 30 anni, è nominativa e personale, è valida in 41 paesi in Europa e permette l’accesso in Italia ed in Europa a 100.000 punti convenzionati quali Teatri, Musei, Mostre, Librerie, Cinema, Palestre e impianti sportivi, trasporti e viaggi, Shopping e attività del tempo libero, corsi di lingua o corsi in genere, per partecipare a progetti, iniziative, eventi nazionali ed europei;

atteso che

 

  • l’Accordo quadro con ANCI ha l’obiettivo di offrire ai Comuni la possibilità di collaborare con l’Associazione Carta Giovani adottando la tessera CARTA GIOVANI EUROPEA quale strumento preferenziale per comunicare con i giovani presenti sul proprio territorio. La diffusione a livello nazionale di progetti in cui viene adottata la CARTA GIOVANI EUROPEA personalizzata con i marchi del Comune permette di potenziare le peculiarità locali e di valorizzare le esperienze locali eventualmente preesistenti integrandole in un circuito già presente e consolidato, promuovendo le proprie iniziative ad una utenza più vasta. La collaborazione con la Associazione Carta Giovani permette di realizzare per i giovani uno strumento di ampia spendibilità che, pur mantenendo una connotazione locale, ha una valenza nazionale ed europea senza limiti territoriali ristretti;
  • l’Associazione Carta Giovani è già presente, strutturata, conosciuta ed unica nel settore di riferimento. Fornisce ai propri Partner Istituzionali, che adottano la tessera Carta Giovani Europea come strumento privilegiato di comunicazione con i propri giovani, tutto il materiale ed il know-how per la realizzazione del Progetto.

Per quanto premesso, con la presente mozione,

SI IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

a sottoscrivere un accordo e a collaborare con l’Associazione Carta Giovani per promuovere, per conto dell’Associazione, la stipulazione di convenzioni con fornitori di beni e servizi presenti sul territorio di Cerignola;

ad adottare ed emettere 500 tessere da distribuire gratuitamente ai giovani residenti di Cerignola di età compresa tra i 14 e i 30 anni;

ad indire un bando pubblico per l’assegnazione delle tessere Carta Giovani .

Si impegna, inoltre, il Sindaco e l’Assessore alle Attività Produttive, a coinvolgere e sollecitare tutte le associazioni di categoria e gli esercizi commerciali locali (negozi di abbigliamento, negozi di musica e di vario genere; pub, pizzerie e ristoranti; palestre e impianti sportivi; cinema e teatri; società di trasporto) ad aderire al “Progetto Comunale Carta Giovani” e a stipulare la Convenzione con  l’Associazione, consentendo ai nostri giovani di usufruire di sconti e agevolazioni anche presso le attività commerciali della città.

In Fede

Giuseppe De Benedictis

4 COMMENTI

  1. L’ASSOCIAZIONE CARTA GIOVANI è stata istituita già da qualche tempo, nfatti da qualche tempo molti giovani la utilizzano, forse la novità sta nell’estensione dell’età fino a 30 anni.

    L’Associazione Carta Giovani è una associazione senza fine di lucro, iscritta al Registro delle Associazioni Nazionali di promozione sociale, fondata nel 1991. Il principale obiettivo della Associazione è di incoraggiare la mobilità giovanile in Europa, favorendo i giovani fino ai 26 anni nella fruizione di servizi nei settori della cultura, dello sport e del tempo libero.
    Con circa 136.000 Soci di età inferiore ai 26 anni, e 4.600 Punti Convenzionati in Italia , l’Associazione Carta Giovani è l’unico membro italiano della EYCA – European Youth Card Association, alla quale aderiscono le 41 organizzazioni Carta Giovani europee per un totale di 4 milioni di Soci e 100.000 Punti Convenzionati.
    Presidente De Benedictis provi a promuovere gemellaggi e si metta a capo di delegazioni che visitino paesi che sono in grado di mostrarevi il loro progetto esecutivo di avviamento al lavoro per tutti coloro che fanno una scelta scolastica, non letteraria. Dia ai nostri giovani l’opportunità, con la istituzione di convenzioni e promozioni sponsorizzate di recarvi in aree depresse del nord Europa, facendovi sponsorizzare da Aziende, che interverranno in delegazione con Lei con campioni dei loro prodotti di nicchia.
    Carpe diem! Facta non verba!

Comments are closed.