Si conclude a Cerignola la Festa Provinciale 2011 del Pd con una serata al femminile. Le “donne in rete” raccontano l’esperienza di un lavoro di dialogo, di fermento, di connessione per una “rivoluzione gentile”. L’idea insolita di chiudere una festa, proprio in questo momento storico, con un dialogo tra donne può forse essere un importante segnale di reazione del Pd, che “rinuncia” ad un nome risonante della segreteria nazionale per parlare di donne con le donne, in modo molto differente rispetto a quanto probabilmente si fa sulle cronache della politica di palazzo. “Abbiamo costruito in questa regione l’intercomunalità” afferma l’assessore Barbanente, orgogliosa di quanto fatto dalla Giunta Vendola. E dopo un bel dialogo partecipato, conclude Elena Gentile, con l’arduo compito di fare, in pochi minuti, anche il bilancio della festa.

Le conclusioni di Elena Gentile. “Sono grata a Vendola per avermi voluto nella sua Giunta. Abbiamo dimostrato, io, Silvia, Angela e tutti gli altri di avere a cuore le persone. In particolare noi donne di sicuro saremo in grado di cambiare la politica e la vita delle persone. Oggi la sfida é riunire il paese, cambiando la legge elettorale, restituendo ai cittadini la voglia di partecipare. Noi donne non siamo una quota, siamo la metà di questo mondo. Voglio continuare a mettere la mia passione e la mia vita a disposizione della politica. Voglio continuare a sognare, affinchè il vento nuovo della Puglia continui a spirare in tutta Italia”. E conclude commentando l’esito di questi cinque giorni: “E’ stata una festa di qualità sopratutto per le tematiche affrontate. In tanti sono venuti a trovarci da tutta la Capitanata e non solo. Voglio solo dire un grazie particolare, oltre che ai tanti partecipanti, a chi in questa festa ci ha creduto e a chi, con me, ci ha messo il cuore e ha lavorato instancabilmente giorno e notte”.

5 COMMENTI

  1. Un grande discorso conclusivo dell’Assessore neo Presidente in pectore della Regione Puglia. Il lavoro che ha svolto fino ad oggi hanno portato l’Amministrazione precedente a defenestrare un suo compagno, perchè non ha voluto “condividere” una scelta politica? Gentile Assessora la vita di coloro che ti “abitano” intorno è molto breve se non la pensano come il capo, ci sono scheletri all’interno di armadi. Sarebbe più giusto cambiare la legge elettorale, anche perchè mi consta che non potrà avere l’appoggio del PD per raggiungere il suo scopo, quindi meglio si fa a ringraziare il Presidente Vendola (assente per giusta causa), a dispetto di quelli che sono i compagni di partito Regionale e/o Nazionale, che fino ad ieri sono stati disponibili.

  2. Perchè essere contrari al cambio delle legge elettorale? Non volete eleggere dirattemente con le primarie i candidati alle prossime elezioni? Ho avete paura di non essere eletti! Il riferimento all’assente giustificato è inproprio, per chi ha ascoltato bene il dibattito e per chi probabilmente ha la capacità di ascoltare tutto e non solo quello che gli conviene, era meramente personale.
    L’iniziativa della modifica della legge lettorale parte proprio dal PD , per chi ovviamente sa leggere i quotidiani. Per gli altri continuate a trastullarli e a copiacervi fra voi………Tutto il resto è Noia!

  3. QUALCUNO DEI GRANDI PENSATORI DEL PD MI SA’ SPIEGARE PERCHE’ NON SI RACCOLGONO LE FIRME PER CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE E INOLTRE IN UN MOMENTO COSI’ DIFFICILE PER IL NOSTRO PAESE NON SI RIESCE A FARE UNO STRACCIO DI INIZIATIVA PUBBLICA DOVE ANDREBBERO DIBATTUTI TEMI COME QUELLI TRATTATI OGGI DURANTE LE VARIE MANIFESTAZIONI DELLA CGIL IN OCCASSIONE DELLO SCIOPERO GENERALE????

  4. hahahaha………………………..pd……………………….pprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
    ma chi vi vota!!!!!!!!!!!!!!!!!!!mai con i falsi democratici, sono e saranno per sempre comunisti………………………dove la storia gli ha dato quello che si meritavano, cioè annientati!!!!!!
    Cancellati per sempre………………………….hahahahaha

Comments are closed.