Incontri con gli autori, convegni, presentazioni di libri, una mostra, un reading letterario e laboratori di lettura per bambini, spazi vendita di testi di diverse case editrici pugliesi. E’ il programma della seconda edizione della “Fiera del Libro, dell’Editoria e del Giornalismo”, che anche quest’anno avrà luogo nella suggestiva cornice di Palazzo Coccia mercoledì 7, giovedì 8 e venerdì 9 settembre (orari di apertura 10-13 e 17-22). Il merito dell’allestimento di quest’oasi della cultura è ancora tutto dei ragazzi di “OltreBabele”, l’associazione che, con un entusiasmo che ha superato la fatica impiegata nell’organizzare l’evento, ha fatto sì che venisse ripetuta un’iniziativa che nel 2010 ha riscosso un notevole successo tra i cittadini. L’obiettivo dichiarato degli organizzatori della manifestazione, patrocinata dal Comune di Cerignola, dalla Provincia di Foggia, dall’ Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Puglia, dall’Università degli Studi di Foggia e dal Club Unesco di Foggia, è promuovere una cultura in grado di svilupparsi sul fronte dell’impegno costante e della qualità. Il calendario degli appuntamenti dimostra come, da questo punto di vista, il lavoro svolto sia stato decisamente proficuo, Lo dicono i numeri: saranno 35 le case editrici rappresentate, tra cui praticamente tutte quelle che costituiscono l’ Ape (Associazione editori pugliesi) e alcune importantissime case editrici nazionali, Cinque le librerie presenti: Ubik, Dante e Patierno di Foggia, Tea Library di Cerignola e Punto Einaudi di Barletta. “Sinceramente, l’anno scorso la partecipazione di tanta gente alla Fiera del Libro costituì una piacevole sorpresa per tutti noi – spiega la presidente di Oltre Babele, Rossella Bruno – adesso dobbiamo cercare di confermarci, anzi di migliorarci. La seconda edizione sarà insomma un banco di prova per noi, per la città, per i privati, per le associazioni e per quelle istituzioni che hanno deciso di scommettere su questo progetto”. Ci sono tutte le premesse perché la Fiera rappresenti in futuro un appuntamento tradizionale ed irrinunciabile per i cerignolani: scrittori e giornalisti tra i più importanti a livello nazionale, come Marcello Veneziani, hanno garantito con entusiasmo la loro presenza alla kermesse di Palazzo Coccia, dando a questa ulteriore credibilità. Il numero e la qualità delle collaborazioni sono decisamente incoraggianti: un esempio per tutti, la convinta partecipazione della casa editrice Laterza alla Fiera.

E convinto della bontà dell’evento è anche il Sindaco Antonio Giannatempo: “Abbiamo accolto con piacere l’invito degli organizzatori a sostenere l’iniziativa. Mi inorgoglisce sapere che è stato un gruppo di giovani a darsi da fare perché la Fiera del Libro diventasse realtà. A Cerignola la cultura non è certamente morta. Si tratta invece di incoraggiare eventi come questo. La varietà delle proposte che hanno caratterizzato la stagione estiva testimonia come l’amore per la cultura, nella nostra città, sia un sentimento diffuso. Cerignola può e deve tornare a recitare, anche dal punto di vista culturale, un ruolo da protagonista nel territorio”.

Il programma della manifestazione è consultabile anche sul sito internet www.fieralibrocerignola.it. I contatti con gli autori sono curati da Stefano Campese (338-3275904) e da Rossella Bruno (349-6440296); quelli con le case editrici da Dorella Cianci (339-6930065) e da Anna Cacciapaglia (329-6065035), quelli con le librerie da Margherita Cinquepalmi (334-9012789). La responsabile della comunicazione è Lucrezia Grieco (328-6261912).