Ieri a fine del comizio del Movimento Politico La Cicogna Franco Metta, destinatario di due proiettili nei giorni scorsi, è stato intervistato da lanotiziaweb.it per chiarire alcuni passaggi dell’accaduto e del comizio che ha riscosso notevole successo. L’avvocato non risparmia niente e nessuno, ha affermato che andrà avanti col suo movimento per il bene della città e della politica, senza ambizioni e protagonismi. Di seguito il video integrale.

18 COMMENTI

  1. Ringraziamo il leader della cicogna che ha contribuito, nella sua vita pregressa ( ormai dimenticata), a rendere Cerignola, un paese privo di criminalità.

  2. Ragazzi moderiamo la discussione e i termini utilizzati, altrimenti saremo costretti a cancellare alcuni post o, addirittura, a chiudere la discussione. Non costringeteci a un simile gesto… Staff!!!

  3. quanta ipocrisia! il ladri, gli estorsori, gli assassini chi li ha difesi fino ad ora??? ora che gli conviene si mette a fare il buon samaritano…IPOCRITA!

    • Art. 24, Cost.: “La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento”. Art 27, Cost.: “L’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva”. Purtroppo, i penalisti esistono perché così vuole la nostra Costituzione. Se non ti stanno bene diritto alla difesa e presunzione d’innocenza, puoi sempre trasferirti in Iran o in Cina. Poi, però, non ti lamentare, se ti lapidano la figlia perché PENSANO che sia adultera, o se ti fucilano il nipote perché PENSANO che abbia fatto una rapina.

    • Premetto che non mi fa molta simpatia l’avvocato, ma non mi sembra il caso di sputare veleno a questa maniera.
      Vera, vuoi attaccarlo fallo pure, ma fino a prova contraria ha fatto e fa solo il suo lavoro. Certo è che la sua dialettica è spettacolare, ma fare l’avvocato in un’aula di tribunale è diverso che fare lo strillone in piazza.
      Se vuoi attaccarlo, fallo su quello che ha promesso in campagna elettorale e non riesce a mantenere: “anche se non vinciamo, faremo un’opposizione costruttiva!”, a mio parere fino ad ora ha costruito una manica di reporter d’assalto e giornalisti d’occasione, ma, a parte qualche “vittoria” che ha messo per la strada una serie di famiglie, e qualche denuncia fatta qua e la per quel cassonetto o per quel campetto, di concreto, oltre che inimicarsi un bel pò di gente non ha fatto.
      Se il MPC fosse un pò più concreto e si ricordasse davvero perchè è nato, forse l’avvocato riprenderebbe davvero i consensi delle 8.000 e passa persone che lo hanno votato, e siccome so già che qualcuno risponderà, a questo post, fatevi un bel esame di coscienza e ricominciate da capo, non era questo che doveva fare l’avvocato….

  4. Buongiorno,
    mi reputo una persona equilibrata e cerco di avere sempre autocritica: in una situazione oramai assolutamente degradata, dove tutto sembra andare verso il caos più completo, una posizione forte, senza dubbi, dove si denunciano situazioni che sono sotto gli occhi di tutti mi sembra essere l’unico aspetto positivo. E’ stato il suo lavoro, ha operato secondo legge, ha avuto il coraggio di parlare di disagi e problemi concreti, forse inimicandosi alcuni personaggi di ” alto ” spessore: ritengo, dopo aver provato di tutto e di più, dove si sono ripresentati uomini già noti, dove sono avvenuti rimpasti politici, di dargli una chance. Almeno tentiamo di cambiare qualcosa: è la nostra unica arma.

  5. certe accuse velate si devono provare, sennò si chiama diffamazione o sicuramente calunnia se indirizza erroneamente la giustizia.

  6. E’ assurdo che si contesti un uomo per il mestiere che fà! Quoto Mr… che, finalmente, ha zittito tutti quelli che criticano un lavoro come un altro, ovviamente quoto anche la redazione che interviene sempre puntualmente!. Sono tutti “salvatori della patria e dei posti di lavoro” fin quando fa comodo! La verità è che vi dà immensamente fastidio ‘sta storia dei proiettili, perchè è il risultato del buon lavoro di un movimento politico che , forse, ha intaccato anche qualche interesse di quelli che commentano! E’ ovvio che preferiate un ginecologo ad un avvocato…insomma avere a che fare con la fregna tutto il giorno è sicuramente meglio di avere a che fare con “strani” personaggi. (battuta)

  7. Premetto che sono schierato politicamente con il pdl ma devo ammettere onestamente che l’avv. Metta è riuscito a dare una vibrante scossa al nostro palazzo di città,infatti non di rado tutti i dipendenti ,funzionari,amministratori politici,dirigenti ecc ecc si muovono ormai in punta di piedi nel timore di compiere atti non corretti e quindi essere redarguiti(nella migliore delle ipotesi)dal movimento della Cicogna,(anche se ciò ,a volte ,paralizza un pò il sistema ).Esprimo inoltre la mia più totale solidarietà nei confronti dell’avv.metta per il rincrescioso episodio intimidatorio accaduto di recente,per me merita sempre rispetto chi rischia in prima persona per il bene della collettività.Ricordiamoci però che anche il nostro sindaco in passato è stato suo malgrado oggetto di ritorsioni simili.Anche il nostro sindaco infatti è spinto nella sua azione da un amore profondo per questo paese,ci mette passione e strenuo impegno,sono insomma due uomini simili che perseguono gli stessi fini ma con modalità diverse.L’ideale uomo politico per me sarebbe un coacervo composto da entrambi dove l’uno integrerebbe le carenze dell’altro.Sarebbe fantastico se alla grinta dell’avv.si unisse la capacità di mediazione del nostro sindaco.Mi auguro che un giorno questi due politici collaborino insieme perchè li ritengo entrambi patrimonio intellettuale del nostro paese.

  8. E come dargli torto,è tutto dannatamente vero.
    Solo se vestono i panni di privilegiati di questo sistema, oppure, come degli scadenti farisei si vive imbottiti di pregiudizi,si puo’ inveire contro una persona che scagliandosi come un ariete contro questo muro di ipocrisie e ingiustizie,cerca e continua a voler cambiare le cose.
    Hai ragione Michele.
    Anche Antonio Giannatempo e qualunque altra valida persona di questa citta’,se libera dalle impalpabili infrastrutture di questo degenerato sistema, ragionerebbe e agirebbe allo stesso modo.
    I toni forti e incisivi di Franco Metta,sono la sincera espressione del suo essere si,ma anche la normale e fisiologica forma di un dissenso.
    Come si potrebbe altrimenti manifestare,escludendo la violenza,un forte e ormai insopportabile rigetto per questo perpetuato declino che ci tocca vivere?
    Mi pare l’abbia detto il capo dello stato,che i cambiamenti,le rivoluzioni di pensiero,devono essere attuate nei singoli comuni.Ogni piccola comunità,deve prendere coscienza che bisogna rinascere per conquistarsi un pezzo di dignitoso futuro.
    Noi a Cerignola questa occasione l’abbiamo avuta.E nonostante una sconfitta elettorale,nonchè una maestosa vittoria,continuiamo ad averla.
    Come possiamo non apprezzare e non essere riconoscenti…

    grazie Franco

    teresa e.p.

Comments are closed.