Parrucchiera totalmente sconosciuta al fisco e con attività esercitata abusivamente. Lo ha scoperto la Guardia di finanza di Cerignola in pieno centro cittadino. Durante il controllo, i finanzieri hanno appurato che la titolare dell’esercizio non aveva istituito alcun registro libro contabile né presentato per gli anni d’imposta dal 2007 al 2010 alcuna dichiarazione dei redditi. Complessivamente, la parrucchiera: ha sottratto a tassazione ai fini delle imposte sui redditi di un importo pari a 55 mila euro; ha evaso l’iva per 11 mila euro; ha omesso dichiarazioni ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive per 55 mila euro. L’infedele contribuente è stata segnalata all’Agenzia delle entrate per il recupero delle imposte dovute.

6 COMMENTI

  1. C’è da mettersi le mani tra i capelli su quanto avviene in questa città, non c’è più religione, adesso anche le parrucchiere e magari qualche meccanico o piastrellista, idraulico, vuole togliere la scena a quanti il palcoscenico lo hanno affittato in modo ” permanente” come:
    Avvocati; commercialisti; commercianti di uva,mosto, olio; commercianti d’auto; grossisti; coltivatori diretti; produttori e trasformatori di prodotti; rivenditori di materiale edile. Il ghota dell’economia locale potrebbe risentirne ed evadere ancora di più, anzi ha già deciso di non pagare la tarsu 2011-2012, per protesta contro questo sopruso, che viene coniugato: anche le pulci hanno la tosse. E STANNO TUTTI BENE!

  2. e giusto che sia così,siamo solo noi i fessi che paghiamo le tasse?allora multateli fino a rovinarli…

  3. Pensate che io conosco un signore che contemporaneamente lavora (…) all’agenzia delle entrate, e rompe i c……i a noi brava gente con la congruità del reddito etc, che l’estate la passa in piscina (sempre la sua) a evadere allegramente il fisco evitando di consumare carta da scontrino…
    Chiedete sempre lo scontrino o la ricevuta fiscale!!! È l’unica arma contro il malcostume. Io lo sto facendo e mi sento meglio 😉

  4. E poi un’altra cosa: probabilmente la parrucchiera non poteva permettersi l’occhio chiuso…

  5. Una domanda per tutti: quanti di voi ,quando andate dal parrucchiere/a, vi fate rilasciare la fattura?
    Dobbiamo ficcarcelo in testa questo concetto: per ogni bene o servizio acquistato bisogna pretendere la fattura o scontrino fiscale! Anche quando si va dal medico, dall’avvocato, dal notaio , dal commercialista e se nn ve la vogliono dare o vi dicono che con la fattura il conto sarà più alto denunciateli alla guardia di finanza!

Comments are closed.