Pubblichiamo di seguito una mozione proposta dal Consigliere del MPC, Marinelli, Sul cartellone culturale estivo 2011 e sugli oltre novantasettemila euro spesi. Ecco il documento completo.

Io sottoscritto, Luigi Marinelli, Consigliere Comunale del Movimento Politico La Cicogna,
(componente della Commissione Cultura), chiedo di poter iscrivere all’ordine del giorno
della prossima adunanza del Consiglio Comunale, la seguente
M O Z I O N E
Il Consiglio Comunale
Preso atto che
nonostante la vana richiesta inoltrata al protocollo in data 03.08.2011 con il n.19457
riguardante la documentazione inerente alle spese preventivate per l’Estate 2011, che il
dirigente del Settore Cultura mi ha consegnato solo in data 18.09.2011, dalla stessa si
evince che la Commissione non è mai stata messa al corrente di quanto è stato prodotto
u n ila t er a lmen t e , inoltre che non esiste la benché minima valutazione fatta dai componenti
della stessa, su quelli che sono i contenuti che determinano le iniziative culturali a favore
dei cittadini che tutti noi rappresentiamo.
La ges t i one d e lla Com m iss i o ne e d e l la Con s u l t a da par t e d e i d ue Pres i den t i è au t arc h ica ,
determina delle scelte non condivise; non avendo una autosufficienza economica, bisogna
in qualche modo limitare l’arbitrio, per evitare che scelte unilaterali producano effetti
ingiustificati, come un monte spese di €. 81.000,00 circa sostenute nel 2010, già
ampiamente discusso e contestato. Nonostante questo precedente, per l’organizzazione
del cartellone estivo 2011, d i s cu t i bi l i s s imo p e r q ua l i t à e c on t e nu t i , si è
fatto ricorso ad un importo, addirittura, di €. 97.650,00 che va ben oltre le raccomandazioni
di sobrietà, da più parti richiesto.
Ritenuto che
sia esigenza primaria ed assoluta della Amministrazione Comunale garantire in ogni sua
attività il massimo rigore nel rispetto delle normative vigenti, al fine anche di proporre ai
cittadini un modello comportamentale esemplare per rigore e rispetto della collegialità;
censura
il comportamento amministrativo tenuto dai Presidenti della Consulta e della Commissione
alla Cultura, palesemente censurabile, non consono con i principi che fanno di noi
rappresentanti del popolo, per le competenze che sono stabilite dalla legge, dallo statuto e
dai regolamenti ai quali tutti dovremmo attenerci e riconoscerci;
invita
il Sindaco ad intervenire e ridimensionare il potere assoluto che immotivatamente
ostentano sia il Presidente della Consulta per la Cultura Signor Conte Francesco che il
Presidente della Commissione Cultura Signor Casarella Gianvito.

3 COMMENTI

  1. Super d’accordo con Luigi.
    Infatti la domanda è “Come mai viene dato tanto potere a Franco Conte?”, “Perchè non nominarlo Assessore in modo da poterlo valutare come Amministratore e responsabilizzarlo dinanzi al giudizio popolare?”
    “Il cartellone estivo cerignolano vale 96mila euro?”. “Perchè non lo confrontiamo con i cartelloni di città vicine e finalmente lo si valuta rispetto alle cagate realizzate?” “Il cartellone ha portato vantaggi all’economia locale?”
    Iniziamo a costruire qualcosa e non a fare i soliti piaceri agli amici…perchè è cosi che si va avanti in questa città di merda che tanto amo!

  2. Queste sono notizie che non dovremmo commentare nel 2011.
    Spendere circa 100.000 Euro per (non farci divertire) un programma estivo, pieno di insipienza e secondo me organizzato da incompetenti.
    I quali hanno pensato solo a riempire le “tasche altrui”. Mi fa specie sapere che molti amministratori comunali, come primo pensiero su ciò che si organizza in città, pensano ad operatori molto sperimentati con risultati fallimentari. La torta è diventata rancita, ma quando cominceremo a pensare che:” l’erba del vicino potrebbe essere più verde”?
    Gli affari tra di voi ,che avete la presunzione di sapere come abbindolarci, li farete ancora, quindi non demoralizzatevi se qualche Organizzazione o Struttura sceglie altri come proposta, l’alternativa o alternanza è previta anche nei sistemi politici più conservatori, cari miei DEMOCRATICI. Noi cittadini di questa città continueremo ancora a vigilare ci basta tenere: occhi ed orecchie aperte! Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile!

Comments are closed.