Nichi Vendola - Elena Gentile

Sulla scia degli straordinari riscontri ottenuti durante le recente edizione della Fiera del Levante di Bari,la Regione Pugliaha deciso di dedicare alla promozione del “Piano straordinario per il  Lavoro” anche la partecipazione all’edizione 2011 della Campionaria d’Ottobre  che si svolgerà a Foggia dal domani, sabato1 adomenica 9 ottobre e sarà inaugurata dall’Assessore al Welfare, Elena Gentile.

Con € 340 milioni di risorse disponibili e più di 40 interventi, il “Piano straordinario per il Lavoro” si rivolge ad oltre 52.000 pugliesi e rappresenta il più importante  programma progettato da una regione italiana per offrire nuove opportunità di lavoro (con l’innalzamento dei livelli occupazionali dei soggetti disagiati) e per salvaguardare l’attuale occupazione (con la valorizzazione del capitale umano, inteso come strumento per migliorare la competitività del sistema delle imprese).

La partecipazione della Regione Puglia alla Fiera foggiana d’Ottobre è promossa dall’Area per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione, con il supporto operativo dello SPRINT Puglia.

La Regionesarà presente alla 33esima edizione della fiera con uno stand istituzionale di circa 60mq, “Spazio Puglia”, che ospiterà un ampio desk informativo grazie al quale i visitatori  potranno ricevere informazioni dettagliate sul Piano, prime tra tutte quelle riguardanti i bandi attivati in questi giorni come “Diritti a scuola” e quelli riservati alle piccole imprese innovative nuove e già costituite, alle donne e alla conciliazione, alla promozione della rete dei nodi per l’animazione del Piano, agli Enti pubblici di ricerca e all’azione Innovazione per l’occupabilità.

Lo “Spazio Puglia”  rappresenterà quindi un luogo in cui poter accedere a tutte le informazioni sulle sei linee di intervento che costituiscono il Piano: il lavoro per lo sviluppo e l’innovazione, il lavoro per l’inclusione sociale, il lavoro delle donne, il lavoro dei giovani, più qualità al lavoro, il lavoro per la qualità della vita, dando soprattutto risalto alle linee che coinvolgono i temi dello sviluppo e della competitività delle imprese, inclusa la campagna intitolata “Le imprese impossibili non esistono”, dedicata agli ingenti fondi per incentivare l’innovazione, ricerca e sviluppo  messi a disposizione dalla Regione Puglia a favore delle grandi, delle medie e delle piccole imprese.

Non mancheranno testi informativi sul Programma di promozione annuale dell’Internazionalizzazione dei sistemi produttivi locali, pianificato e gestito dall’Area Sviluppo Economico regionale in stretta collaborazione con lo SPRINT Puglia e ai risultati  ottenuti, anche grazie anche alla realizzazione di tali politiche di promozione, a favore di un export pugliese che nel 2010 è cresciuto del 20% e nel primi sei mesi del 2011 del 22%.

Ai visitatori della campionaria sarà illustrata la versione sperimentale della “Banca dati curricula”, il nuovo servizio della Regione Puglia implementato con il supporto di InnovaPuglia, società in house dell’Ente regionale, che garantisce a tutti gli iscritti al portale www.sistema.puglia.it di inserire il proprio profilo professionale in una banca dati istituzionale per poi essere messo a disposizione di tutti i soggetti pubblici e privati che erogano servizi riservati a chi cerca e a chi offre lavoro, a cominciare dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con la sua banca dati on line www.cliclavoro.it

Il piano straordinario per il Lavoro in Puglia coinvolge cinque assessori della Regione Puglia: Loredana Capone (Sviluppo economico), Nicola Fratoianni (Politiche giovanili), Elena Gentile (Welfare), Silvia Godelli (Turismo) e Alba Sasso (Formazione) ela Cabinadi regia del Piano, costituita dai sindacati e dalle associazioni di categoria.

Abbiamo voluto che anche lo stand istituzionale delle Regione Puglia alla Campionaria d’Ottobre di Foggia – ha detto l’assessore al Welfare Elena Gentile, che parteciperà alla cerimonia di inaugurazione della Campionaria – fosse dedicata al Piano straordinario per il Lavoro perché è importante che anche questa vetrina diventi un luogo di promozione e di conoscenza delle rilevanti opportunità rappresentate, per chi cerca e chi offre lavoro, da questo programma e informi gli utenti anche sull’importanza di accedere alla sperimentazione della prima Banca dati regionale dei curricula”.