L’inizio della stagione per il campionato di Basket Serie D è stato da una parte positivo per l’Udas, dall’altro beffardo per la Mediterranea Di Donato. Cominciamo dalla formazione del patron Maurizio Stagnì, che deve assolutamente riscattarsi nella seconda giornata di campionato, domani pomeriggio a Foggia in un delicato derby contro il Cus; brucia ancora la sconfitta subita nel finale da parte della Don Bosco Bari, con il punteggio di 64-65, non solo per discutibili decisioni arbitrali ma anche per aver perso concentrazione e troppi palloni nel corso del terzo tempo, dopo un buon inizio. Indubbiamente nel clan ofantino c’è moderato ottimismo, per cui la trasferta di Foggia rappresenta già un test utile per cercare punti ’’pesanti’’. Chi invece cerca conferme solide è l’Udas Basket di Rosario Saracino, che ha fatto il colpo grosso nella prima giornata di campionato domenica scorsa, mettendo al tappeto una delle favorite per la vittoria finale, il Vieste, per 75-51; l’intesa di tutto il gruppo, compresi l’uruguayano Sierra e l’argentino Susbielles ha generato entusiasmo nell’ambiente. Anche il presidente Di Giorgio, che abbiamo incontrato stamattina, era ancora euforico per quanto visto sei giorni fa: ’’Indubbiamente il calore del pubblico ci ha aiutato per questo inizio sorprendente della squadra: adesso l’importante è mantenere alta la tensione, per continuare in positivo’’. L’impegno di oggi pomeriggio è in trasferta, a Bari contro la Don Bosco decisa a vincere contro gli udassini, che dal canto loro sanno di dover consumare una piccola rivincita per i cugini della Mediterranea; il campionato è lungo, ma da ora si cominciano a cercare punti importanti per definire quelle che potrebbero essere le formazioni in lotta per il titolo e per la salvezza, Udas e Mediterranea comprese.

2 COMMENTI

  1. grande udas. un punteggio che la dice lunga sullo strapotere degli udassini. una serie D da protagonisti? sarà bellissimo il derbyssimo cerignolano. uno spettacolo per il basket, una festa per lo sport cerignolano!

  2. Indubbiamente lo sara’e’noi lo racconteremo con il massimo della copertura giornalistica….ossia nel migloir modo possibile.

Comments are closed.