Stamane, domenica 2 ottobre 2011, la Fabbrica di Nichi, dopo diverse segnalazioni delle forze politiche di opposizione circa lo stato di degrado in cui la Villa Comunale versa da mesi, decide di agire. Si pulisce la villa, sotto gli occhi increduli degli anziani e di alcuni genitori, la cui eslamazione più ricorrente è stata: “Oh, finalmente!”

Un segnale importante che i giovani guidati da Brigida Guercia vogliono dare all’Amministrazione Comunale e alla Sia. I venticinque sacchi di rifiuti raccolti sono stati poi depositati a fine giornata all’ingresso del Palazzo di Città. A seguire le immagini video.

19 COMMENTI

  1. Tanto di rispetto per questi ragazzi ma la villa è sporca delle persone che la frequentano, senza fare di tutta l’erba un fascio ovviamente.

  2. nella stessa giornata due stesse manifestazioni, la fabbrica pulisce la villa e la cicogna pulisce piazza del cinquecentenario…..cosa vuol dire? che le istituzuioni sono assenti, sono defunte, che chi dovrebbe mandare a pulire ste a dorm.

  3. gli ecovolontari di Palladino? e a do stann? a pulire il ponte romano?
    cerignol ste souzzzzzzzz………………

    • Bravo Patrizio,Cerignola è sporca ovunque,i cassonetti sono tutti rotti e puzzolenti,gli spazzini si vedono a giorni alterni,poveri noi. Ricordo che pago 300 euro di tarsu all’anno e non credo di avere un servizio all’altezza,nella BAT si paga la metà ed è tutto più pulito andare a farvi un giro se non mi credete.

  4. Comunque queste iniziative fanno bene alla citta’, e’ un forte segnale di sensibilita’ da parte della cittadinanza che l’amministrazione attuale deve fortemente considerare

  5. Servono a risvegliare anche il senso civico della città
    Questa città che sembra in caduta libera su tutto!

  6. I cestini mancano ma le dimensioni di alcuni rifiuti, cartoni interi ecc.., non sono compatibili con i cestini, per cui cari compaesani siamo solo una massa di gente ineducata, è facile additare le istituzioni…

  7. l’ineducazione purtroppo è nostra tanto siamo a cerignola, mi è stato detto, e in tutta risposta ho detto questo è grazie a persone come voi ke rispondete in questa maniera!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

  8. Cara Palma è triste ma purtroppo è così.
    A chi dice che non ci sono cestini in villa: se a casa mia non sono vicino alla busta dell’immondizia non butto a terra la carta… Ciao e grazie per lo spazio.

  9. Premesso che i primi a preoccuparsi e ad attivarsi per la propria città dovrebbero essere i suoi cittadini più attenti e scrupolosi (attenti e scrupolosi non solo nel condannare i vizi degli altri, ma anche nell’intervenire attivamente, pure pagando le tasse dovute, spesso ingiuste per il comportamento di tanti politici spreconi e nullafacenti), dobbiamo essere più incisivi a far sentire i nostri diritti e le nostre lamentele, con rispetto ed educazione nei confronti di tutti, anche di quelli che sbagliano.
    Personalmente assillo la Sia con continue e-mail per lamentarmi del problema del momento (cassonetti pieni, strade sporche, operatori che non fanno il loro dovere, cassonetti sempre aperti e non lavati): forse qualche volta mi ascoltano.
    Ma se tutti quelli che possono inviano ogni giorno una e-mail di richiamo e di lamentela, forse qualcosa la otteniamo.
    Ma a questo dobbiamo aggiungere il nostro impegno a tenere pulite le strade, a buttare i sacchetti, chiusi, nei cassonetti giusti, a fare la differenziata e a chiudere i cassonetti aperti (come spesso faccio). E richiamare la signora che per sforzarsi ad aprilre il cassonetto, butta il sacchetto per terra.
    Se tutti noi facciamo qualcosa, qualcosa riusciremo ad ottenerla.

  10. Il fatto piu’ eclatante è l’esclamazione dei presenti “oh,finalmente!”.Finalmente cosa?Finalmente uno sparuto gruppo di volontari si è preso carico di far apparire piu’ pulita una zona della città?Per quale motivo si sono dovuti sentire in dovere di farlo?Per permettere agli incivili di poter continuare a sporcare i luoghi pubblici senza avere il minimo sospetto di aver fatto già troppo schifo?Il TESSUTO SOCIALE di gran parte dei cerignolani è come lo juta,ossia grezzo e di poco valore.Grazie ai ragazzi di buona volontà ed ammirevoli intenzioni.

  11. Gesto ammirevole, ma adesso i cittadini potranno sporcare dinuovo… Se fossero rimasti nella loro sporcizia sarebbe stato meglio…

  12. Queste iniziative dovrebbero stimolare i cittadini a mantenere puliti gli spazi pubblici, ma nel nostro caso servirà solo a permettere di sporcare nuovamente la villa….tanto poi c è chi pulisce….. che inciviltà………..

  13. Infatti questa mattina ho portato i bambini in villa e ho trovato le solite cartacce e bottiglie disseminate un po ovunque, questo dimostra che qualunque sforzo fatto per riportare un po’ di ” civiltà ” in questo paese rimane vano. Siamo noi che non abbiamo ne la cultura e ne l’educazione per poter far crescere Cerignola. Senza parlare delle nuove generazioni………….che tristezza

  14. RIFACENDOMI A QUELLO CHE DICE NICO,LA ZONA BAT èD I GRAN LUNGA MIGLIORE DELLA NOSTRA,DISPREZZIAMO TANTO GLI ABITANTI DI ANDRIA MA VI SIETE MAI FATTI UN GIRO DENTRO ANDRIA???PUR AVENDO CIRCA 20.000 ABITANTI IN PIù CIRCOLANO MOLTE AUTO IN MENO E MOLTE MENO AUDI,BMW E MERCEDES;;)QUESTO NON è SEGNO DI POVERTà MA DI OCULATEZZA NELLO SPENDERE IL DENARO; TENDENZA CHE L’AMMINISTRAZIONE ADOTTA ANCHE NELLA GESTIONE DELLA CITTà

Comments are closed.