Uno scontro incredibile e “spettacolare”, quello che nella tarda serata ha coinvolto un motociclo e due auto parcheggiate in via dei Mille. Erano le 22.45 circa quando una vespa bianca con a bordo due ragazzi (almeno a detta di alcuni testimoni), percorrendo ad alta velocità la strada che costeggia la scuola media Pavoncelli, si è trovata di fronte un uomo anziano che attraversava e, non riuscendo ad evitarlo, ha colpito lo stesso rimbalzando in senso opposto su due automobili parcheggiate, strisciandone una (fiat Brava scura) e distruggendo letteralmente l’altra, una lancia Y di colore beige. Proprio quest’ultima auto è stata sbalzata sul marciapiede e ha riportato numerosi danni tra cui il vetro posteriore sfondato. Giunti sul posto i Carabinieri prima, e la Polizia poi, hanno subito soccorso le vittime mentre si attendevano le ambulanze (due) giunte pochi secondi dopo. La prima ha prestato le cure all’anziano, l’altra ha immobilizzato uno dei due ragazzi, proprietario del motorino. Entrambi sono stati trasferiti d’urgenza al locale nosocomio. Nessuna traccia invece dell’altro ragazzo che era a bordo dello scooter. Pare infatti, secondo le prime indiscrezioni, che il giovane, sanguinante dal capo per una vistosa ferita dovuta all’impatto col parabrezza posteriore della Lancia, sia scappato via forse per paura, alla vista dell’anziano riverso sull’asfalto, o chissà per quale assurdo motivo. Il proprietario del motorino e l’uomo travolto, non sembrano in pericolo di vita. Preoccupa invece l’altro ragazzo, tanto che le forze dell’ordine, congiuntamente, hanno avviato le attività di ricerca. Come spesso accade l’alta velocità e la troppa leggerezza dei tanti giovani “piloti” cerignolani, sembra siano all’origine dell’incidente. Resta da accertare l’identità del terzo protagonista, nella speranza che anche lui non sia gravemente ferito. I Carabinieri e la Polizia, ultimate le formalità di rito, e accertata la dinamica dell’accaduto, stanno provvedendo allo sgombero dei detriti dalla strada, chiusa al traffico per quasi un’ora, per ripristinare la circolazione. Eventuali sviluppi saranno disponibili solo nelle prossime ore.                                                                                                                                                                                                                                                 

26 COMMENTI

    • Scusate ma spettacolare è riferito alla dinamica e non è usato in senso positivo. Serve per comprendere la grandezza di uno scontro che apparentemente poteva sembrare qualcosa di più tranquillo. Tutto questo giusto per precisare… Grazie, Staff!!!

      • Abbiamo scritto che secondo alcune indiscrezioni, il ragazzo e’ scappato. Infatti parlando con alcuni presenti sul luogo e con i poliziotti che stavano stilando il verbale, le prime impressioni erano queste, e anche le forze dell’ordine non riuscivano a dare un nome a questa terza persona. Tutto qua. Non ci permetteremmo mai di giudicare se non sappiamo. Grazie comunque per il tuo intervento… Staff!!!

    • Se riferito a noi, ti diciamo grazie per il tuo inutile commento. In quanto al spettacolare, abbiamo già risposto al precedente commento. Non c’è nulla di positivo. Grazie ugualmente, Staff!!!

  1. forse se portavano il casco….non si sarebbero rotte le così dette….
    quindi mi rivolgo al primo cittadino…..!
    se il semaforo in via dei mille sarebbe in funzione , se i vigili carabinieri e polizia….facessero il loro dovere…SENZA CASCO IL MOTORINO VIENE SEQUESTRATO + MULTA….vedremo sicuramente un paese più civile!
    e che cazz….che ci vuole mettere in funzione 1 pò tutto in questo paese….deve succedere sempre il peggio….

  2. ribadisco che chiamo spesso al commissariato per denunciare prima gli atti vandalici presso la struttura pavoncelli, e quindi nella sua zona e poi per le corse auto&moto presso il quartiere dove abito, il quartiere fornaci. E’ possibile che dobbiamo sempre attendere che accada l’irreparabile prima di sedersi ad un tavolo congiunto politica-forze dell’ordine e decidere cosa attuare per cambiare in meglio la città partendo da queste cose?
    Siamo bravi solo a riempire il Mercadante e bloccare le strade perchè arriva l’On. Mantovano!!!bravissimi…per apparire siamo i numeri uno!
    Ora ci sarà sicuramente qualche comunicato sulla sicurezza da parte di qualcuno che dira”bla bla bla….”!!!!
    ANTICHI!

  3. Il problema è che di morti ce ne sono scappati e pure molti,ricordate i ragazzi morti con la moto alle fornaci,ma nonostante tutto non si fa nulla per far rispettare le regole in questa città di MERDA!!!

  4. qua sprechiamo solo parole.è giusto che io il mercoledì dopo una mattinata di lavoro devo aspettare 15 minuti e dico 15 per superare l’incrocio del bagatto e vi spiego il perchè:nn esiste un semaforo anzi esiste ma il nostro assesore genio lo tiene spento ma…,nn esiste un vigili a regolare il traffico dove vi è il transito di alunni, auto dei normali cittadini, furgoni dei venditori ambulanti, autobus delle ferrovie del gargano, poi arriva anche la marozzi, circolare ecc ecc, e li si incomincia con passo io o passi tu…. ecco cosa accade ogni mercoledì in un punto così sensibile visto che ci sono le scuole.io invito la redazione a perdere mezz’ora del loro tempo e posizionarsi con una telecamera all’incrocio e dopo ne riparliamo anzi inviate il video direttamente all’assesore e poi vediamo come giustifaca tutto ciò.

  5. scusate è saltata un “S”.cmq io girro tanto e credetemi è l’unico paese dove nn funziona nulla boooo

  6. Che tristezza. L’inciviltà regna sovrana e tutti sono letteralmente abituati a quello stile di vita riprorevole.

    Ma c’è solo da scappare….

    • Grazie ai modi “eleganti” di alcuni commentatori, ci vediamo costretti a chiudere i commenti. Grazie… Staff!!!

  7. Cerignola è ufficialmente in mano a 4 zurri, cafoni,maleducati, ladri, spacciatori, ignoranti, analfabeti e presuntuosi… per dice che in Italia ci sta la dittatura, e lo dico ai cari amici comunisti, rispondo: MAGARI CI FOSSE IL DUCE! … avremmo sicuramente molta più sicurezza e dico anche molta più libertà! ci vuole un po di sano fascismo con ti idioti!

  8. Questo paese andrà avanti per molto tempo in questa maniera balorda se tutti vanno contro tutti… e dai commenti non esce nulla di buono

  9. kiamatemi in qualsiasi modo volete ma qnd sento ke succedono qst cose auguro sempre ke qst pezzi di merda, ke s sentono padroni della città da trattare cm il circuito di monza, nn si spezzino le corna ma ke stendono proprio i tacchi così si rendono conto ke significa rispettare le regole e vivere in civiltà. Se andavano nei limiti imposti nn gli succedeva un bel nnt ed in qst momento erano a spassarsela di nuovo…….ke poi qnd gli succede il peggio sn tutti dei bravi ragazzi e a modo…..l’unica cosa ke m dispiace è x il vecchietto investito…….

  10. Ultimo avviso: se continueranno ad apparire su questa notizia commenti con espressioni non appropriate per una civile discussione (epiteti,parolacce ecc.), saremo costretti a chiudere la possibilità di commentare. Grazie,staff

  11. IO “SPETTACOLARE” LO RIMUOVEREI…LO SPETTACOLO è UN ALTRA COSA. MA FORSE PER I CERIGNOLANI LO SPETTACOLO è ANCHE UN INCIDENTE…..

  12. Sono compagna di sventura di alocin, nel senso che abitando nel disgraziato quartiere fornaci, il mercoledì se superi tra l’una e l’una e mezza l’incrocio giungla dell’ist. d’arte rimanendo illeso, devi ritenerti superfortunato.
    I vigili infatti a quell’ora, dopo qualche apparizione durante le ore del mercato, scappano…proprio quando c’è più bisogno di loro.
    Qualcuno poi conosce il motivo per il quale non funziona un semaforo in questo benedetto paese? Eh sì benedetto! Ci vorrebbe proprio un miracolo…

  13. ragazzi purtroppo viviamo in una città che è più o meno il far west,però sono cose che capitano,non si può parlare giusto per dare aria alla bocca…certo non si rispettano segnali stradali,i semafori sono sempre spenti o non ci sono.però non si può dare una colpa hai ragazzi,datela hai genitori che danno a ‘BAMBINI’ mezzi troppo pericolosi…

  14. ho un idea.perchè non chiamiamo Ecclestone,magari riusciamo ad aprire lèautodromo di Cerignola,tanto siamo abituati ogni giorno a vedere spericolati sia in moto sia in auto

  15. io sn stata testimone diretta dell’ incidente e tutto è andato cm descritto in questo articolo…terrificante..

  16. Ci vogliono piu vigili urbani, piu pattugliamento diurno e notturno. Solo cosi si puo risolvere il problema.

  17. Il problema sta alla fonte di tutte le cose che vanno storte in questa città.
    Anni fa fu istituita una figura che sarebbe oggi anciora utile e di attualità, per una città di frontiera come la nostra che non lesina, la quale non si vuole adeguare in nessuna maniera alle semplici regole di convivenza civile. Si dice che ‘esempio viene dall’alto, allora rivediamo il sistema con l’intraduzione del:”poliziotto di quartiere” o la “polizia di prossimità” presentati come l’antidoto per far cessare soprusi, violenze, delitti contro il patrimonio, spaccio, il non rispetto delle regole del traffico e dell’ordine pubblico. In realtà si trattava di due istituti molto diversi, che stavano in un rapporto di genus a species. In altre parole, il poliziotto di quartiere è sicuramente anche poliziotto di prossimità, mentre non è sufficiente essere polizia di prossimità per essere anche “di quartiere”. Le pattuglie appiedate che la Polizia di stato o il carabiniere singolo che l’Arma ha posto a presidio di molte province italiane, pur rappresentando un modo più “prossimo” al cittadino di perseguire la pubblica prevenzione non sono tuttavia quello che la gente pensa debba essere un agente “di quartiere”. Non è un’ennesima “unità operativa” sul territorio con compiti soprattutto di repressione dei reati e di prevenzione generale bensì un “mediatore” tra le istituzioni e la collettività, un consigliere del cittadino, un punto di riferimento per la molteplicità delle locali aggregazioni (scuole, associazioni, circoli culturali e sportivi, parrocchie, consorzi, associazioni di commercianti) svolgendo una funzione di contrasto non tanto alla criminalità esplicita, quanto alla diffusa illegalità minore che solitamente non assumere rilievo tale da interessare direttamente le Forze di polizia. A CERIGNOLA SI DEVE INSERIRE QUESTA FIGURA, CHE SICURAMENTE E’ PROPEDEUTICA PER COLORO CHE SI SENTONO “INTOCCABILI”, che dichiarano nei momenti migliori “CHI IO PUO'”.

    Per polizia di prossimità s’intende quel settore della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia municipale particolarmente legato al territorio. In Italia, la polizia di prossimità è attuata attraverso i poliziotti, i vigili ed i carabinieri di quartiere. Tali figure professionali sono nate nel dicembre 2002,

Comments are closed.