Pubblichiamo di seguito una nota di Rino Pezzano, del Partito Democratico, sul senso della libertà di stampa, alla luce della recente manifestazione di Roma. L’esponente della segreteria provinciale, sottolinea come sia ipocrita manifestare a Roma e operare, a detta dello stesso, in maniera differente a Cerignola. Ecco il documento completo.

Manifestare a Roma in favore della libertà di stampa è un atto ipocrita se a Cerignola non siamo in grado di affermare, con coerente rigore, che quella libertà va difesa anche quando mette a nudo i nostri problemi.

L’affermazione, la valorizzazione e la tutela della democrazia è per il nostro partito a tal punto importante da averlo dichiarato nella denominazione stessa della nostra associazione. Ragione in più per affermare il dovere di rifiutare sempre e comunque l’aggressione fisica del nostro interlocutore, sia egli un politico o un giornalista, e di rispettare le idee di chi esprime critiche.

Peraltro, esasperare lo scontro dialettico non ci aiuta a comunicare i nostri programmi e le nostre idee, rispetto ai quali dobbiamo cercare, più che accettare, il confronto aperto e leale con chi ha opinioni diverse dalle nostre.

Essere parte di un’organizzazione così complessa non può avere lo stesso significato della partecipazione ad un club di ultras, e chi dirige e rappresenta nelle istituzioni il Partito Democratico deve accettare gli oneri connessi agli onori.

Deve assumere la responsabilità di stemperare e non provocare o alimentare tensioni, i cui effetti deleteri si scaricano anche su chi è impegnato, con responsabilità e serenità, a praticare la buona politica e progettare la buona amministrazione.

3 COMMENTI

  1. Condivido.
    Bravo Rino. Ma devi chiedere anche, a questo punto, che Gierco sia allontanato dal partito. Oltre alle dimissioni della Segretaria.

  2. onore a giuann robbabbell. tutti lo conoscono. tutti sanno che non è capace di far male ad una mosca, figuriamoci se riesce a picchiare un ragazzo di 26 anni circa in piena salute. speriamo si difenda nelle sedi competenti e venga risarcito per le calunnie infamanti cui è sottoposto. ma credo che non lo farà per l’animo buono che lo contraddistingue in ogni circostanza. onore a giuann robbabbell.

Comments are closed.