Domenica 16 ottobre oltre venti volontari della Protezione Civile di Cerignola, guidati dal Coordinatore Tecnico Geom. Alessandro Landriscina, hanno trascorso la mattinata a Borgo Libertà impegnati nella bonifica di un percorso pedonale inserito in un parco giochi presso la locale pineta. L’intervento era stato concordato con il Parroco della borgata: Don Leonardo Torraco durante un precedente sopralluogo che i volontari di Protezione Civile avevano effettuato nell’ambito delle periodiche operazioni di monitoraggio del territorio comunale.  Il parco giochi infatti presentava un percorso pedonale delimitato da grossi sassi che costituivano grave fonte di rischio per la incolumità dei bimbi e delle famiglie residenti che, durante le giornate festive, frequentano quella zona di verde attrezzato. Pertanto, richiesta ed ottenuta l’autorizzazione comunale,  alle ore 9.00, il folto gruppo di volontari ha raggiunto il parco e, accompagnati dallo sguardo, prima  incuriosito e poi compiaciuto, dei residenti ,  muniti di pale, picconi e carriole, ha provveduto alla rimozione dei sassi mettendo in sicurezza il percorso pedonale. Terminata la bonifica, volontari e residenti hanno assistito alla Santa Messa celebrata da Don Leonardo in una sala prospiciente la Torre Alemanna. Anche lì i volontari  hanno  fatto sentire la loro “voce” animando il coro diretto per l’occasione dalla Sig.ra Tenore (maestra di musica e volontaria di Protezione Civile). Terminata la Cerimonia Liturgica, tutti allo spaccio della borgata dove i residenti hanno ritenuto di ringraziare i convenuti offrendo loro  un ricco aperitivo durante il quale ci si è intrattenuti a discutere dei vari problemi riguardanti la vita della borgata. Prima di tornare in città i volontari di Protezione Civile hanno chiesto al Parroco di benedire la Jeep da loro utilizzata ai fini associativi e di designare la borgata quale luogo riservato ai ritiri spirituali dell’associazione O.N.L.U.S.  Don Leonardo ha accettato di buon grado dando inoltre la sua disponibilità a rivestire la carica associative di Padre Spirituale della Protezione Civile di Cerignola. Insomma una bella giornata trascorsa all’insegna dell’impegno civico e della cordialità, nel comune convincimento dell’irrinunciabile ruolo che il volontariato può e deve svolgere per la salvaguardia della sicurezza di tutti i cittadini. D’altro canto questi eventi mirano  a consolidare ed accrescere quei valori di solidarietà e senso civico di cui una comunità ha quotidiano bisogno per attuare quel processo di arricchimento sociale e culturale che tutti auspichiamo.

32 COMMENTI

  1. ecco cari cerignolani come agiscono le persone ke amano la propria citta’ , prima agiscono e poi ne parlano 🙁 la cicogna ed altri ancora ke mettono i manifesti per dire quello ke devono fare ) prendete esempio .

    • caro filippo tu sei la classica persona ke si lamenta , non fa un camion ,e hai la faccia tosta di giudicare anke la gente ke fa piu di te , vergognatevi tutti , e per favore non dite a nessuno ke siete di cerignola grazie

  2. Filippo cosa ti aspetti da un’Associazione che viene gestita politicamente monocromatica e sopratutto di un colore…. vivo??? Meditate gente… meditate. W la Cicogna!!

  3. Siamo alle solite, solo pubblicità… Ma se proprio lo fanno per amore della città, c è bisogno di fare tanta “schiuma”?

  4. Molto nobile l’impegno di questi concittadini volontari, i quali hanno la mia e credo nostra riconoscenza per quanto fanno per la nostra comunità, quando sono chiamati in causa. Ma non vorrei essere capzioso, se non erro:
    La legge dice questo infatti
    Il volontariato di Protezione civile, divenuto negli ultimi anni un fenomeno nazionale che ha assunto caratteri di partecipazione e di organizzazione particolarmente significativi, è fenomeno nato sotto la spinta delle grandi emergenze verificatesi in Italia a partire dall’alluvione di Firenze del 1966 fino ai terremoti del Friuli e dell’Irpinia. In occasione di questi eventi si verificò, una grande mobilitazione spontanea di cittadini di ogni età e condizione, affluiti a migliaia da ogni parte del paese nelle zone disastrate per mettersi a disposizione e “dare una mano”. Si scoprì in quelle occasioni che ciò che mancava non era la solidarietà della gente, bensì un “sistema pubblico organizzato” che sapesse impiegarla e valorizzarla. E’ stato l’input per la nascita del volontariato di Protezione civile, espressione di una moderna coscienza collettiva del dovere di solidarietà, partecipazione e pluralismo, che ha visto il proprio riconoscimento formale con l’emanazione della “Legge quadro sul volontariato” (Legge. 11.08.1991, n° 266).

    I VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE NON POSSONO UTILIZZARE SEGNALI DISTINTIVI (PALETTE) DI GESTIONE DEL TRAFFICO in quanto lo stesso è riservato al personale incaricato della prevenzione e dell’accertamento dei reati in materia di circolazione. ( Ai volontari di Protezione Civile non è permesso svolgere servizi di polizia stradale. e perta Fanno eccezione i casi in cui tutti gli organismi istituzionali (Polizia, Carabinieri, Vigili Urbani, ecc.) chiamati a fronteggiare l’emergenza stessa si avvalgono del supporto dei volontari di Protezione Civile: in questi frangenti al Volontariato può essere affidata, con uno scopo ben preciso, la paletta in ausilio al personale dell’amministrazione statale o locale impegnata nei soccorsi. I volontari di Protezione Civile aderenti ad una organizzazione in attività non di emergenza non possono in alcun modo svolgere funzioni di ausiliari del traffico.

    L’espletamento di attività quali regolazione del traffico a seguito di incidenti stradali, scorta a cortei o processioni, servizi d’ordine durante manifestazioni sportive o culturali non sono da considerare tra le ipotesi di collaborazione che il Volontariato è chiamato ad assicurare nei servizi di Protezione Civile, salvo i casi in cui queste attività rientrino in una più generale gestione di emergenze o di grandi eventi dichiarati e coordinati dalle competenti autorità.
    I volontari della Protezione Civile non sono pagati, ma godono dei benefici che sono riservati a tutti i dipendenti, cioè è sempre assicurata la paga, anche quando si tratta di liberi professionisti i quali vengono risarciti in funzione alla tariffa che si evince dal loro mod.Unico.
    Il volontariato va premiato e rispettato: NON SANTIFICATO.

    • Non riesco a capire perchè si debbano leggere solo brutte notizie, e quando si informa la comunità, senza manifesti o platealità, di un servizio reso a dei nostri concittadini che abitano a quanche kilometro di distanza dalla città, deve subuto scoppiare il “caso”. Leggendo i commenti, alcuni mi hanno lasciata sbigottita….Perchè si deve sempre fare il paragone con altre associazione, movimenti politici o partiti????? Perchè non iniziamo a pensare e valutare con obiettività quello che i Volontari dell’Ass. P.C. hanno fatto… Tengo a precisare che le associazioni di volontariato sono APOLITICHE e se tra i soci ci sono dei simpatizzanti delle diverse area politiche, non sono rappresentazione della stessa, ma in questa sede sono rappresentanti di se stessi….perchè non cogliamo la nota positiva del volontariato, ossia dedicare un pò del proprio tempo agli altri, per arrichire il nostro io, e sperare di dare o lanciare un buon esempio ai nostri figli….ma queste futili e distruttivi commenti di certo non sono propositivi!

      • io sono abbastanza ignorante in materia…ma x quello che so…la protezione civile originale nn fa pulizia di erbacce!!!

  5. Protezione civile ? la nostra periferia fa schifo ma schifo voi andate a borgo liberta! volontariatevi nella nostra periferia e non publicizzate sempre tutto quello che fate che tanto non serve sono manifestazioni di facciata, lo sporco ci invade nelle strade di campagna e nelle strade di città per favore fate i seri.
    Organizzate manifestazioni serie che coinvolgono tutta la città con il peso dovuto al grave problema.

    • noi non abbiamo mai fatto pubblicita’ a nussuno , e poi se hai dei problemi rivolgiti agli organi competenti , e visto come parli sei un menefreghista , non rispetti la gente ke sta peggio di te per lo piu compaesani caro roberto , sei bravissimo a lamentarti , anke davanti alle nostre case abbiamo lo sporco , ma invece di lamentarci puliamo , per il bene dei nostri figli. fallo anke tu vedrai ke staremo meglio tutti

  6. Come appartenente all’associazione sopra citata posso garantirvi che non siamo una associazione monocromatica e sfido chiunque a dimostrare il contrario.Io personalmente non mi faccio abbindolare dai politici come altre associazioni , che forse sperano in qualche vantaggio e sappiamo di quale associazioni parlo.Il volontario e tale perché vuole nel suo piccolo, dedicando il suo poco tempo ad aiutare il prossimo senza chiedere nulla .Detto questo saluto tutti i commentatori di questo articolo che forse non hanno bene in mente la figura del VOLONTARIO

  7. Caro Lorenzo, visto che fai parte della Prtotezione Civile, mi potresti dire qual’è il vostro costo per rimouvere ruderi? avrei una casetta in campagna da sistemare. Fate anche opere elettriche? non mi arriva la corrente in campagna, se potete aiutarmi. Vi giuro che faremo anche le foto. POsso farvi uscire anche a Raitre. Grazie

    • Cara Mariella il nostro costo come dici tu per rimuovere i ruderi per la tua campagna penso che non te lo puoi permettere ti conviene chiamare un’impresa edile . Ma perché parlate così vorrei sapere se la vostra è invidia per della gente che si prodiga per il prossimo senza chiedere nulla in cambio o è solo cattiveria gratuita

  8. Caro Lorenzo, tu che fai parte dell’Associazione ( e spero non a delinquere), non puoi negare che tra i vostri soci e mi risulta anche con cariche nel direttivo, c’è il nostro ex sindaco. Voglio solo dire che se ti riferisci ad altre associazioni, noi della Misericordia almeno siamo iscritti al Nazionale, mentre a quanto ci risulta voi non siete iscritti da nessuna parte, è una cosa tra di voi… ne riparliamo quando siete riconosciuti ( se mai lo diventerete). Grazie e ciao. Mary.

    • mary vedi ke sei mal informata noi siamo in regola in tutto , informati e poi vieni in sede ke ne riparliamo , anke dei vostri guai

  9. Ciao Mary forse non lo sai ,ma noi come associazione siamo iscritti al regionale .Come tu saprai ,noi essendo un’associazione giovane dobbiamo fare tutto un iter burocratico per essere iscritti ai vari organismi Nazionali .Non come altre associazioni che si affiliano ad altre già iscritte. Avendo Valentino nel nostro direttivo non vuol dire che noi seguiamo le sue idee , e ti posso garantire, io che sono di tutt’altra corrente politica che il Signor Valentino non ha mai esternato la sua simpatia politica ma si e prodigato per far crescere l’associazione.

    • Io posso dirti per la nostra realtà che non siamo affiliati a nessuno e l’iscrizione al Nazionale l’abbiamo avuta l’anno scorso..informati meglio non siamo affiliati a nessuno… Non so a chi ti riferisci non mi interessa!! Riguardo a Valentino ( lo hai nominato tu), bhe almeno qualcosa di utile comincia a farla… non riesco mai a vederlo con la tutina però….carinissimo!!!
      Con Affetto.. 🙂 Mary

  10. Cerchiamo di evitare di accusarci l’un l’altro. Intratteniamo una pacifica e costruttiva discussione per il bene della città altrimenti, ancora una volta, saremo costretti a chiudere i commenti. Grazie per la collaborazione… Staff!!!

  11. Mary ha ragione, non sono iscritti da nessuna parte. Se poi l’iscrizione al semplice registro delle associazioni per loro è motivo di vanto….mah!! Sono solo un circoletto di persone che si riuniscono e che pensano di essere associazione……

  12. ehhh come brucia . . . a qualcuno brucia ancora !

  13. Vi immagino davanti ai vostri pc che inventate nomi per scrivere commenti contro la protez civile . . . vi capisco … vi rode . . . ma almeno non vi spacciate per la Misericordia . . . a buon intenditor….

  14. Leggo ora l’articolo ed i commenti e resto smarrito. Mi chiedo, in effetti, perchè tanto accanimento contro i volontari della proiezione civile. Non capisco cosa significa avere la iscrizione regionale o nazionale. Ma se questi giovanotti vogliono fare qual cosa, lasciamogliela fare !! E’ vero che sembrano tutti strani, ma lasciate pure che si vanno a divertire. Vogliono togliere l’erba ? Facciamogliela togliere. Vogliono fare le scampagnate ? Facciomogliele fare. Insomma bisogna avere un po’ di misericordia. Se sono così non è mica colpa loro. E poi ci sono pure quelli bravi. Quelli che sanno scrivere, sanno leggere, sono dottoresse e geometri, hanno fatto il sindaco. Qualcuno sa anche ridere. Quindi basta con le cattiverie. E se eravate voi cosi ?

  15. Caro Rocco qui a S. Ferdinando la Prottezione Civile non toglie erba ci sono i giardineri. Quello che vogliono fare facessero basta che lo fanno bene, poi dopo per favore se vengono alla mia campagna che cresce l’erba.

  16. io sono felice che che ci siete voi altrimenti mi sentirei sola. Forza ragazzi non mollate, non fermatevi anche dopo queste brutte cose che vi hanno scritto. State facendo un fantastico lavoro, se avessi del tempo anche io mi iscriverei alla vostra associazione. …….. Dopo tutte queste belle cose che ho scritto, ventite in campagna a togliere i vricci? porto la macchina fotografica a vi faccio tante fotine. Ovviaente ventite col furgoncino, nuovo… Fatemi sapere per l’elettricista. Vi abbraccio.

Comments are closed.