E’ scattato l’allerta in Europa per una partita di olive biologiche con mandorle di una ditta locale contaminate dalla tossina botulinica. Le autorità finlandesi hanno lanciato l’allerta  il 21 ottobre 2011, dopo il ricovero in ospedale di due persone che avevano mangiato  le olive bio made in italy( vedi foto).

Si tratta di confezioni  da 314 ml, il termine minimo di conservazione è il 9/2012, e il lotto è H2510X.
Il prodotto è pubblicizzato dalla Società Cooperativa Agricola anche via internet attraverso il proprio sito web. Le autorità sanitarie italiane hanno sospeso l’attività e hanno chiuso la ditta, effettuato il sequestro cautelativo delle diverse conserve vegetali. Sono in corso ulteriori indagini per accertare le cause della contaminazione e procedere alla verifica dei prodotti fabbricati nelle medesime condizioni.
L’invito del Ministero della salute è categorico: chi ha acquistato queste olive non deve consumarle ma avvisare l’ASL territorialmente competente. Tuttavia sembra  però che questo lotto non sia commercializzato in Italia.

31 COMMENTI

  1. Ecco con quali criteri lavorano a Cerignola!Ben vi sta della chiusura!LAVORATE MEGLIO alla riapertura!!qualora essa avverrà!

    • Sei un invidioso del xxxx Che xxxxx parli? Prima di parlare e scrivere xxxxxxx su gente che lavora, investe, da lavoro e RISCHIA tutti i giorni (tra tasse e politici che pensano solo ai stra xxxxxxxx loro), rifletti, informati e poi esprimi un giudizio. In un paese di xxxxx, spacciatori, ladri d’auto e imbroglioni di vario genere….ti permetti di giudicare chi lavora e cerca di farlo nel migliore dei modi….( ti ricordo che sbagliare umano…quandanche ci sia stato un errore). Ascoltami…..vai a giocare che è meglio.

  2. L’attenzione è solo sugli inceneritori ma qui stiamo messi proprio male in tutti i campi….poveri noi.

  3. Vabbe comunque prima di fare commenti affrettati come nel caso della ditta che usci’ su tutte le televisioni nazionali per i funghi che si diceva avariati e poi scoperto che fu’ tutta una bufalata…. Aspettiamo a tirare conclusioni errate…

  4. il botulino si crea dalla cattiva conservazione……e comunque di solito le olive ripiene vengono fatte con le olive piu scarse o con quelle che non si possono mettere in acqua e sale.

        • ho lavorato per 3 anni in una azienda conserviera e non potete nemmeno immaginare le cose che ho visto fare in altreaziende dove alcuni senza scrupoli vi hanno fatto mangiare….”bomba pugliese” fatta con i prodotti scaduti, pate’ fatto con prodotti marci,peperoncini ripieni di tonno dove ci sta il pane grattugiato non dichiarato in etichetta,olive rigenerate mettendole a bagno nell’aceto, prodotti scaduti a cui veniva cambiata l’etichetta e il top sono state le olive alla brace……

  5. Chissà perché le ditte giovani e con voglia di crescere seriamente vengono subito sputtanate da tutti i giornali a volte ingiustamente e poi nel caso degl’evasori fiscali del nostro paese tutto tace. Evviva la privacy.

  6. Se nn sapete nn parlate a vanvera…i prodotti sono controllati e certificati altrimenti non potrebbero neanche andare in commercio…il botulino si forma quando c’è cattiva conservazione il vasetto era stato lasciato aperto nel frigo per non so quanto tempo e dopo che le olive erano andate a male quelle persone le hanno mangiate…sono stati effettuati test sulle olive e sono usciti tutti negativi!!!! quindi nn sparate a zero su persone che si fanno il xxxx dalla mattina alla sera….siete una massa di xxxxxxxxxxx

  7. Conosco l’azienda, i fratelli e le produzioni.Posso solo dire che c’è serietà,qualita’ e passione.Un gioiello di azienda al SUD che fa lavorare 100 persone tra stagionali e non!Non si deve giudicare se non conosciamo realtà e situazioni ma leggiamo solo notizie filtrate.
    Auguro presto a questi amici di tornare subito al lavoro e continuare con quella che è la loro vita…Il LAVORO!

  8. Io sono un concorrente, ma concordo pienamente… Purtroppo in Italia come a Cerignola gli onesti passano per delinquenti… E chi da lavoro viene crocifisso…

  9. innanzitutto bisogna prima accertarsi della verità e poi eventualmente agire di conseguenza. perchè poi i dipendenti (100) della ditta andranno a mangiare a casa di uno pseudo politico trombato che si scandalizza di ciò che è successo. la cosa più triste è che utilizzi questi mezzi meschini per affondare la concorrenza. non si scandalizzò quando furono i suoi amici ad essere in difficoltà. silenzio assoluto. la crescita economica di un territorio, caro dottore con la d minuscola, è crescere in concorrenza con altre imprese e non con il benessere suo e della sua famiglia da decenni. VERGOGNA!

  10. Solo per conoscenza del processo da parte di un nostro collega tecnico:

    Botulino (ripreso da internet):
    tossina prodotta dal batterio Clostridium botulinum. Questo microrganismo vive nel suolo, in assenza di ossigeno, e produce spore che possono resistere all’ambiente esterno anche per un lungo periodo finché non incontrano condizioni adatte alla crescita del batterio stesso.
    Clostridium botulinum può produrre diverse tossine, solitamente designate con le lettere, dalla A alla F. Le tossine A, B, E e F sono quelle responsabili del botulismo nella forma che interessa gli esseri umani. Ne bastano pochi nanogrammi, una dose piccolissima, per causare la malattia.
    Il botulino può essere presente in cibi inscatolati o conservati, soprattutto di produzione domestica ma anche, in qualche caso, industriale. Le conserve preparate in casa (per esempio la verdura sott’olio) sono uno dei prodotti in cui più facilmente si può rischiare la presenza della tossina botulinica.

    Quindi stando nel criterio sopra esposto (copiato per non incorrere in assunzioni di dialettica poco felice), la temperatura e il ph, sono l’arma per distruggere le tossine.
    Quindi la pastorizzazione e/o sterilizzazione dei vasetti.
    Auguriamo alla ditta indagata una ripresa delle attività, ma ringraziamo anche il grande lavoro che i colleghi ASL – NAS fanno per controllare tali attività nella logica di farle migliorare i loro processi produttivi.
    (….. ps…… acqua e sale si usano nelle abitazioni, ma non in grandi aziende …… Patrizio Maggio sei un disastro come interlocutore tecnico, amico dell’….. assessore vero? ……. lo abbiamo visto su cicogna.tv)

    Saluti

    LO Staff di

    CDR-Q
    ringrazia per averci ancora una volta accolto nei vostri blog

    • cdr, la salamoia e’ fatta di acqua e sale o no? mi sa di si……quindi statt cett e vai a fare i copia incolla da internet.

  11. in men che non si dica mettiamo alla gogna una azienda, e se i risultati delle analisi daranno esito negativo? basteranno le scuse di chi oggi sta alzando un polverone? può un rappresentante delle organizzazioni sindacali denigrare ancor prima di conoscere i risultati delle analisi?

  12. Sull’accaduto, anche se agronomo e quindi con un minimo di competenza, non mi permetto di esprimere giudizio alcuno, in quanto le cause potrebbero essere molteplici e lascio alle autorità competenti effettuare al meglio le loro indagini e verifiche.
    Da produttore, nonchè da amico dei fratelli Gaudiano, conoscendo la loro filosofia di conduzione aziendale, sempre incentrata sul raggiungimento della MASSIMA QUALITA’, mi permetto solamente di chiedervi “rispetto”, per chi con sacrificio e tanta passione si dedica al proprio lavoro e cerca di dare un impulso positivo, con l’esportazione dei prodotti agroalimentari, all’economia del nostro territorio.

    • il libertinaggio di opinione è assai grave a queste latitudini. Tutti sanno, tutti fanno gli sciacalli, tutti parlano. E se poi non fosse come scrivete? I vostri ip saranno giustamente rintracciati per i doverosi risarcimenti.
      Avete mai sentito parlare di garantismo? E’ quel principio su cui si fonda il diritto italiano, che prevede indagini, udienze, processi e tre gradi di giudizio.
      Invece qui si condanna, si forniscono anche i dati sensibili di persone, gruppi e simili, senza un minimo di coscienza. Impariamo ad essere uomini.
      Io non so nè mi permetto di entrare nel merito della faccenda, pongo soltanto alla vostra attenzione che questo modo di trattare l’informazione è deprecabile. Per tutti.
      Basta ricordare il caso Masiello Food, sbattuti al Tg1 a tutte le ore e poi più nessuno ha raccontato come finì la storia. Fatevela raccontare

  13. Andate a xxxxxxxxx!! Perchè questa cosa non è mai successa ad altre aziende importanti che esportano in tutto il mondo??Perchè sanno quello che fanno e cioè hanno sterilizzato bene i vasetti e adoperano tecniche di confezionamento di gran lunga migliori rispetto a quelle adottate dall’ azienda in questione!

  14. Anononimo perchè non metti il nome se hai il coraggio invece di infangare la reputazione di codesta e quella azienda… sei il tipico cerignolano che ama sparlare su tutto e tutti… che paese di xxxxx…

  15. Il botulino (Clostridium botulinum) è un batterio anaerobico che può contaminare gli alimenti rendendoli particolarmente pericolosi per la salute umana. L’ingestione di questi cibi provoca un’intossicazione severa, nota come botulismo e caratterizzata da un quadro clinico specifico. Dopo un periodo di incubazione (12-48 ore fino a 8 giorni nei casi eccezionali) compaiono sintomi come nausea, vomito, diarrea e forti dolori muscolari; seguono importanti problemi neurologici, secchezza delle fauci e delle vie respiratorie, alterazioni visive, disturbi della fonazione e della deglutizione. Il rapido aggravamento delle già precarie condizioni generali può portare a morte per paralisi respiratoria e conseguente asfissia.
    Nonostante la malattia non sia contagiosa, un solo grammo di tossine è in grado di uccidere dieci milioni di persone, mentre una quantità duecento volte superiore sarebbe sufficiente per annientare l’intera umanità.

  16. Signor Maggio! Dire che come interlocutore tecnico nn vale niente nn significa dire che nn e una persona seria! Comunque se proprio dobbiamo stare zitti potremmo anche chiederle se e giusto che lei divulghi negativita nn riconosciuta di aziende del comparto agroalimentare! Per tale motivo le chiediamo di fare il nome della societa di cui lei dice di aver lavorato in modo da denunciare questo terrorismo biologico nella lavorazione! Lei e una xsona seria quindi faccia il nome! Oppure si ritenga complice del rischio che qst azienda sta provocando nei confronti della collettivita! A lei la scelta!

    E una bella notizia da striscia la notizia del quartiere! Cioe quello che fa lei! Allora che fa denuncia oppure e complice?

    Lo staff di
    CDR-Q

  17. A proposito dell’azienda Bio-Gaudiano posso confermare che gli impianti e i processi di produzione dei prodotti della suddetta azienda seguono degli standard qualitativi ben precisi e riconosciuti dalla legge. Confermo personalmente la qualità e genuinità dei prodotti che ormai rappresentano in toto la nostra economia locale su territorio nazionale ed internazionale. Un grosso in bocca al lupo ai F.lli Gaudiano!

  18. Sig. Maggio lei sta paragonando tante aziende serie del settore a qualche sciacallo che lavora magari in qualche box di parcheggio… Non diffonda notizie negative, che gia’ il settore e’ penalizzato di suo. Le nostre aziende esportano in tutto il mondo e prima di fare conclusioni affrettate bisogna aspettare le analisi e le indagini da parte degl’organi competenti…. Non sparare a zero sul tutto il comparto…

    • al tempo…..io non dico ke l azienda in questione e’ una azienda che produce prodotti “non salubri” non li conosco quindi no nposso parlare…..il botulino puo’ trovarsi anche nelle conserve fatte in casa quindi…..io penso che la societa’ bio gaudiano ma anche tutto il comparto dell’agroalimentare cerignolano devono immediatamente dare un segnale….subito devono chiamare tutti i tg,tutti i parlamentari cerignolani che sono in regione e a roma, tutti i consiglieri comunali e mostrare come lavorano…devono mostrare i loro risultati e di comune accordo trovare una strategia di difesa delle nostre produzioni…..
      p.s.
      volete i nomi delle aziende sporcaccione? hihihihihihhi
      ma li sanno tutti.

  19. Signor Casarella,
    La politica di cui fai parte si basa sull’uso delle minacce e la tua, nel commento, è stata una dimostrazione palese di ciò!Penso invece che la libera espressione in un paese democratico come l’Italia (meno a Cerignola per la vostra politica) sia doverosa per un cittadino, è tutto questo te lo sta dicendo un ragazzo di destra.
    A parte tutto siete in pochi a favore dell’azienda e invece una bella fetta di gente sparsa un pò nel mondo (Finlandia etc.) che non la pensa così come la state pensando voi anche perchè lo ricordo a chi non ha il senso delle cose che c’è di mezzo la vita di povera gente!E se fosse capitato a voi??Non credo aveste la stessa opinione esplicitata nei commenti!
    Grazie per l’attenzione

  20. Signor Maggio attendiamo i nomi! Le ricordiamo che se nn fa i nomi lei si dovra ritenere complice delle aziende di cui parla! Se invece ha detto cavolate riteniamo che debba chiedere umilmente scusa a tutto il comparto! Ci sono due aziende del comparto che sarebbero felici di farla chiamare dagli organi di controllo! Allora che fa? Denuncia o riteniamo che sia complice! Quello che ha sms e una cosa molto seria! E come dire che ha visto uccidere qualcuno! Allora se e una xsona seria esca allo scoperto! Dica i nomi! Oppure si eclissi x sempre come un bimbo capriccioso!

    CDR-Q

Comments are closed.