Stamane, il personale della Digos della Questura di Foggia, ha notificato al Dott. Ruggiero Castrignanò, direttore generale dell’Asl di Foggia, un avviso di garanzia emesso dalla Procura della Repubblica di Foggia Dott. Laronga, per favoreggiamento nei confronti di Di Biase Antonio, amministratore unico della Sanitaservice Srl, aggravato perchè commesso con abuso di potere e in violazione ai doveri della sua professione. Nello specifico aiutava il Di Biase nel tentativo di eludere le investigazioni dell’Autorità. Il direttore generale Castrignanò, dopo aver preso già parte all’assemblea dei soci nel 2009, dove si assegnava una autovettura al Di Biase intestata però a Sanitaservice Srl, omettendo quanto previsto dalla legge, prendeva parte ad un’altra assemblea, convocata sempre dal Di Biase, nell’ottobre del 2011, che prevedeva l’effettiva assegnazione dell’autovettura all’amministratore unico, già indagato per appropriazione indebita di autovetture intestate all’azienda. Nel corso dell’assemblea lo stesso Castrignanò ratificava l’assegnazione dell’autovettura, commettendo reato.

4 COMMENTI

  1. Un’altro che è rimasto incastrato per colpa della sete di “potere e appetito” che questi signori della Sanità hanno già mostrato di possedere. Il Re è nudo! Le scelte scellerate di un gruppo di “amici di merenda” dei garanti di zona ha prodotto uno sfacelo enorme, che oggi pagano a vario titolo:
    gli anziani, gli indigenti, i disoccupati, mentre pochi eletti hanno gozzovigliato, si sono abbuffati, hanno goduto e trovato giovamento personale e familiare, tanto da portare NOI TUTTI ignari a contrarre un debito con lo Stato Centrale. La responsabilità oggettiva e soggettiva non esiste, tanto chi lo prende con …filosofia….. e per il culto…….è sempre quello. IL CITTADINO. Grazie a colro che sono riusciti ancora una volta a smascherare questi “ignobili” gestori.

    • la colpa è anche nostra che non riusciamo in modo univoco a contrastare tale sistema e soprattutto ad emarginare tali personaggi.

  2. Tutti cari amici della nostra amata signora di cerignola assessorissima assessora.

    brava, avanti così, ti faranno la statua come l’hanno fatta all’altro grande assessoro regionale finito in malo modo alle ultime regionali e nostro attuale grande VICESINDACO di non sappiamo che.

Comments are closed.