La vittoria azzurra dal lontano Giappone in World Cup, che ci permette di approdare all’Olimpiade, è senz’altro un connubio straordinario con il campionato di Serie C femminile e la Prima divisione, in cui si concentrano emozioni e voglia di riscatto. Partiamo dalla Serie C, con l’impegnativa trasferta della Lapige Mediterranea a Terlizzi, contro una formazione distante solo due punti in classifica (9 punti contro i 7 delle ofantine), con all’attivo tre vittorie, l’ultima settimana scorsa al quinto set contro il Modugno che pregustava il successo, e due sconfitte. Non proprio un osso duro ma bisognerà stare attenti, soprattutto per il team di Pollo e Di Lucia che ha dimostrato nella vittoriosa gara con il Barletta per 3-0, di avere personalità e grinta. Confermatissime le sorelle Pagano, il capitano Giusy Scarale e la cerignolana doc Rosaria Rubino, che partita dopo partita si dimostra una rivelazione interessante del sodalizio locale: riuscissero a cogliere il successo, per le ragazze sarebbe un nuovo balzo in avanti in una classifica sino ad ora soddisfacente. Il resto del turno vede la capolista Manfredonia che riceve il Gioia Del Colle, mentre la bassa classifica propone Altamura-Modugno.

Importanti test anche per la Music Art Udas Cerignola e la Mediterranea Cannone nella seconda giornata della 1ma divisione femminile. Le udassine di Michele Valentino, tornato a guidare questo gruppo dopo molto tempo, incassato il successo a Ortanova, saranno alle prese con la trasferta di Foggia in programma domani pomeriggio, contro il Vis Volley, vittorioso all’esordio contro Vico del Gargano per 3-0. Mentre la Cannone Mediterranea, reduce dalla sconfitta amara di Manfredonia, cerca il riscatto debuttando in casa questo pomeriggio al Palasport Giovanni Paolo II, contro la Zammarano Foggia battuta alla prima giornata dal Troia.