Ha inizio con il nuovo mese il dicembre democratico, l’iniziativa cultural-politica di confronto e proposta che il Pd di Cerignola propone alla città. Tra i temi ci sono le politiche agricole, di grande interesse per la città, vista anche la crisi esistente da tempo nel settore, il mondo della formazione (scolastico e universitario), in riorganizzazione totale dopo i provvedimenti dell’ex Ministro Gelmini, e le politiche culturali, altro nodo critico della città su cui spesso gli schieramenti politici hanno dibattuto. Di seguito l’intera nota.

Il Partito Democratico di Cerignola, i Giovani Democratici e i Forum tematici del partito, hanno deciso di impegnarsi per il mese di Dicembre nell’organizzazione di una serie d’incontri, dibattiti, convegni, di natura non strettamente politica, che abbiano come principale scopo quello di attivare un tavolo di discussione con la cittadinanza su temi importanti per il futuro di Cerignola. Questo sarà il DICEMBRE DEMOCRTATICO. Insieme all’iniziativa di domani, Venerdì 2 Dicembre (ore 18.00) presso l’Aula consiliare ‘Giuseppe Di Vittorio’ – Palazzo di Città, sulla nuova Politica Agricola Comunitaria e sui suoi effetti sull’agricoltura meridionale, organizzata dal Forum Attività produttive di Luigi De Palma, sono previsti altri due appuntamenti per la prossima settimana.

Il primo Lunedì 5 Dicembre, ore 18.30, Palazzo di Città – Sala Conferenze, Chi (Ri)cerca trova? Scuola e Università dopo la riforma (?) Gelmini” con la presenza della segretaria della FLC provinciale di Foggia, Loredana Olivieri e gli interventi di Edoardo Renna (Segreteria provinciale FLC Bari – Università degli Studi di Bari “A.Moro”); Luigi Marchitto (Segretaria provinciale FLC Foggia – Università degli Studi di Foggia); Paolo Ricci (ADI Associazione Dottorandi, dottori di ricerca e Ricercatori – Foggia); modera l’incontro Tommaso Sgarro (Responsabile Forum Politiche Giovanili PD Cerignola). Si parlerà dei problemi e delle prospettive che riguardano la Scuola e l’Università pugliesi, analizzando quello che sembra l’inarrestabile flusso migratorio (tornato ai livelli degl’anni ’50), che vede tanti studenti della nostra città partire ogni Settembre verso le Università del Nord. Si cercherà, allora, di analizzare i vantaggi e i problemi di chi resta a studiare nella propria regione e quale ruolo possano svolgere la ricerca e l’alta formazione nel nostro territorio.

Il secondo appuntamento è previsto per il giorno successivo, Martedì 6 Dicembre ore 18.00, Palazzo di Città – Biblioteca Comunale con “Indignatevi…ma Impegnatevi! (Occupy the library)”. Alla presenza degli autori, sarà presentato l’ISTANT BOOK AA.VV.“ “15 Ottobre 2011” (ed.caratterimobili 2011). Ci saranno gli interventi di Gianluca Simone, Rosalba Laguardia, Vincenzo Antonacci dei GD di Cerignola e durante l’iniziativa saranno stampate e distribuite gratuitamente copie dell’istant book. Sarà questa anche l’occasione per rilanciare la questione della politiche culturali della nostra città e in particolare di poter discutere del rilancio della Biblioteca comunale, cercando di coinvolgere ragazzi e lavoratori della conoscenza, nel tentativo di riaprire il dibattito sul futuro della cultura a Cerignola.