Un turno dalle connotazioni significative, quello in programma domani pomeriggio, per l’11ma giornata del campionato di Basket Serie D maschile, con impegni tosti per Solenergy Udas e Mediterranea Cerignola. La formazione di Rosario Saracino, dopo la non esaltante vittoria di Molfetta, gara nella quale la sofferenza ha dominato per quasi 35’, cerca di riproporre lo stile di gioco a cui ha abituato. Anche se, alle 17.15 al Palabasket Nando Dileo, l’ostacolo si chiama Manfredonia: un derby dauno in cui gli ospiti arrivano in una situazione di classifica al momento tranquilla, con 10 punti frutto di cinque vittorie (l’ultima sette giorni fa a spese dell’Apricena per 86-73) e cinque sconfitte, non perde dal 20 novembre scorso. Dunque la formazione udassina conferma i suoi gioielli Sierra e Susbielles, che insieme a Visaggio, Totaro, Mancini, Sciascia ed al resto del gruppo cercheranno di sfoderare una buona prestazione per continuare a sognare. Arbitri della contesa saranno Cassano di Bari (nulla a che vedere con Fantantonio, il giocatore del Milan) e Padovano di Ruvo di Puglia.

Alle 19.15, si attende un riscatto non facile per la Mediterranea Cerignola: reduce dalla beffa subita a Bisceglie di un solo punto (73-74), la nostra formazione cerca una vittoria pesante, ma l’avversario in questione è duro da battere, nientemeno che la capolista Cest Bari. Ospiti che sino a qualche giornata fa avevano tracciato un solco abissale nei confronti delle dirette concorrenti, e che dopo il ko di Altamura di una settimana fa, vogliono riprendere la marcia solitaria. Ma il parquet ofantino non sarà così tenero con loro: ci si aspetta grande agonismo in campo, per una domenica che si spera possa sorridere alla nostra città.