‘Tutto il tempo in un tempo’. Questo il nome dello studio di fattibilità propedeutico all’attuazione del Piano Territoriale dei Tempi e degli Spazi dell’Ambito Territoriale di Cerignola, comprendente i Comuni di Carapelle, Orta Nova, Ordona, Stornara e Stornarella. Lo studio di fattibilità, finanziato dalla Regione Puglia, ha l’obiettivo di monitorare i tempi della città, i ritmi di vita, gli orari dei pubblici uffici, dei servizi, la mobilità urbana, le zone più trafficate, al fine di promuovere, attraverso un’azione condivisa e partecipata, politiche di conciliazione e armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro. Perché poter conciliare i tempi di lavoro, di relazione, di cura parentale, di formazione e del tempo da dedicare a se stessi vuol dire sostenere le pari opportunità fra uomini e donne e favorire la qualità della vita. Anche per questo, l’Ambito Territoriale di Cerignola ha istituito l’Ufficio Tempi e Spazi, ubicato presso la stessa sede, in Piazza della Repubblica, 1 – Tel: 0885/410339 .

A supporto dell’attività di ricerca e dell’istituzione dell’Ufficio Tempi e Spazi si svilupperanno anche attività di informazione e sensibilizzazione finalizzati a presentare il Piano, evidenziandone obiettivi, contenuti, articolazione, fonti di finanziamento e risultati attesi. Il primo incontro formativo si svolgerà ad Orta Nova martedì 6 dicembre 2011, alle ore 17,30, nell’ambito della 9° Fiera dei Cinque reali siti (in Via Toscana) nel corso di un convegno alla quale parteciperanno le autorità pubbliche dei cinque reali siti, lo staff tecnico dell’Ufficio di Piano dell’Ambito e lo staff dell’associazione Medtraining onlus in qualità di assistente tecnico del progetto. All’incontro interverranno: Antonio Giannatempo, sindaco di Cerignola e presidente del Coordinamento Istituzionale dell’Ambito Territoriale di Cerignola; Paola Grassotti, dell’Associazione Medtraining onlus.

Nell’occasione saranno illustrate anche le attività di ricerca condotte dall’Ufficio Tempi e Spazi e le attività propedeutiche alla definizione del calendario degli Incontri Informativi Tematici, quali tappe programmate per la progettazione partecipata durante cui si discuterà sulle linee di intervento e sulle sperimentazioni finalizzate a migliorare la qualità di vita e la conciliazione vita-lavoro dei cittadini dell’Ambito.