Una festa con i bambini delle 5 scuole elementari di Cerignola. Questo è stata la premiazione di questa mattina, dove sono stati consegnati i riconoscimenti per la prima edizione del progetto “Peter Pan: l’isola ecologica che c’è”. A partire dalle 10, nell’Aula consiliare del Palazzo di Città, è stato lo showman barese Antonio Stornaiolo ad accogliere i 202 partecipanti alla gara di raccolta differenziata che ha visto conferire 47 tonnellate di rifiuti tra aprile e giugno scorsi. Una gara, quella tra gli alunni delle elementari, che ha coinvolto intere famiglie, grazie all’apporto motivante anche di insegnanti e dirigenti scolastici.

Con l’ex comico del duo Toti&Tata, l’assessore all’Ambiente Stefano Palladino ed i presidenti delle Commissioni Cultura ed Ambiente, Gianvito Casarella e Marcello Moccia, ispiratori del progetto, con cui i giovanissimi hanno portato a riciclo 47 tonnellate totali, conferendo quotidianamente le proprie buste nell’isola ecologica allestita presso il Palasport delle Fornaci. Premiazioni, per categorie, tra quelle in concorso e quelle extra, stabilite dalle commissioni.

Nella sezione alunni, fotocamera per il terzo posto a Cristian Bruno (4 B Scuola Marconi, 10 tessere) e Cristian Colucci (4 D Scuola Battisti, 10 tessere ). Mountain-bike al secondo posto di Luigi Lopane (3 C Scuola Marconi, con 14 tessere). Notebook da 16 pollici ai gradini più alti, dove hanno trionfato le 18 tessere di Ilaria Gottardi (2D Scuola Divittorio) e Ilenia Rossignuolo (1 C Scuola Battisti). Intermezzo di presentazione del progetto “Vieni in bici”, da parte del consigliere comunale Arcangelo Marro e del responsabile dell’omonima associazione, Vittorio Ruocco: un’iniziativa finalizzata al ritorno all’utilizzo delle due ruote a pedali, in salutari passeggiate di gruppo, la domenica mattina. Appuntamento già dalla prossima, alle 11 in Piazza Duomo.

Nella sezione scuole, lavagna interattiva multimediale alla Divittorio, la cui media tra tessere (111 totali) e iscritti (488) è risultata la migliore. E il dato si sarebbe ripetuto anche nella categoria delle migliori classi, con le 29 tessere della 2 D di Via Ercolano, che cede il passo alla seconda classificata, la 4 B della Marconi, a cui va un televisore-monitor da 26 pollici.

Ma la gara non è solo un premio ai migliori. A tutti i 202 bambini del progetto è stato donato in ricordo un album da colorare, con un attestato finale di partecipazione. In particolare, sono risultati primi di ciascuna scuola Francesco Iacobazzi (4 H della Carducci, 7 tessere), Andrea Antonino (3 E della Marconi, 8), Giuseppe Larovere (3 E della Divittorio, 8), Gerardo Bellomo (3 D della Terminillo, 9), più i tre ex aequo della Battisti: Rosa Tiano (2 A, 6), Francesca Pia Carlucci (2 D, 6), Antonio Palladino (3 A, 6). A loro una targa-ricordo come “bambino più riciclone della scuola”. Fotocamera digitale, poi, a Matteo Lotito (3 I della Carducci, 1 tessera) e Laura Frasca (4 D della Marconi, 4 tessere). Singolare la motivazione, che fa di loro i veri vincitori morali della gara: “Sono stati protagonisti di un’ottima raccolta differenziata e si sono sacrificati a portare anche a piedi i loro effettivi rifiuti differenziati ogni giorno”.

 

 

5 COMMENTI

  1. qualcuno può spiegarmi perchè non hanno potuto partecipare alla manifestazione tutti i bambini che hanno partecipato alla raccolta?
    una bella iniziativa, ma così fatta mi sembra una discriminazione………eppure di schede ne abbiamo raccolte 5.
    cmq la differenziata a casa la facevamo, la facciamo e continueremo a farla.

  2. Cara Laura, potresti segnalare nome, cognome e scuola di appartenenza del bambino che ha raccolto 5 schede e che poi non ha partecipato alla manifestazione?
    Abbiamo inviato ad ogni istituzione scolastica i nominativi di tutti gli alunni che hanno consegnato anche una sola scheda ai collaboratori dell’Isola che c’è.
    Per la trasparenza degli atti, è possibile controllare tali elenchi presso qualunque scuola o, se preferisci, puoi contattarmi il pomeriggio presso il Comune di Cerignola.
    Sempre a completa disposizione dei cittadini
    Marcello Moccia

  3. A me risulta che i nomi sono stati estratti per la troppa affluenza dei rifiuti, forse mi sbaglio ma mi è stato detto questo da un operatore .

  4. Una splendida cornice che ha “relegato ed escluso” fuori dal Teatro parte di coloro che in questa iniziativa (una tantum) hanno creduto. Complimenti siete riusciti a scontentare anche i giovanissimi, ma che bella combinata di Amministratori: non ci posso credere! Il motivo è forse dettato dal fatto che non è stata organizzata dall’inossidabile management “facciotuttoio” se volete è così, altrimenti è così lo stesso! Gli organizzatori sono piombati nella più profonda disperazione, non hanno avuto la “bussola” ed hanno perso l’orientamento. Per la prossima isola, cercate di assicurarvi la partecipazione di Cristoforo Colombo, almeno lui i residenti li ha riconosciuti tutti: sono gli americani. Vivissime congratulazioni. Il Consigliere Moccia ha richiesto alla mamma “Laura” di fornire il nominativo di colui e non risulta il solo rimasto fuori: una assurdità! Come se il Comune chiedesse ai cittadini di certificare la residenza………………………Ma fatemi il piacere.

  5. Luì, e smettila di fare l’indispettito perchè non sei invitato alla festa. Queste cose si facevano da bambini

Comments are closed.