Lunedì 12 dicembre parte la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti nella Terra Vecchia, il primo concreto tassello dell’opera di riqualificazione del quartiere promossa dall’Amministrazione comunale di Cerignola, su impulso dei consiglieri comunali Michele Allamprese e Domenico Carbone. I residenti di quel quartiere, preventivamente informati con una apposita campagna pubblicitaria curata dalla Sia, dall’Amministrazione comunale e da alcuni volontari della Parrocchia San Francesco d’Assisi, saranno dunque i primi a sperimentare un servizio che si punta a estendere a tutta la città.

Ad inaugurare l’avvio della raccolta porta a porta, lunedì prossimo ci sarà una rappresentanza degli alunni che frequentano le scuole elementari vicine al quartiere, la “Carducci” e la “Battisti”, ai quali sarà fatta una piccola lezione sulla raccolta differenziata, con una mini raccolta cui parteciperanno gli stessi bimbi. La collaborazione con le due scuole proseguirà, poi, con la predisposizione di una piccola isola ecologica all’interno della “Carducci”, della “Battisti” e della Scuola Media “Don Bosco”, dove i bambini verranno incentivati alla raccolta differenziata da appositi premi messi in palio dal Comune e dalla Sia e saranno guidati dai volontari della Parrocchia di San Francesco.

“Quella del 12 dicembre è la prima iniziativa che poniamo in essere per la riqualificazione della Terra Vecchia, lanciando non a caso un segnale in materia di tutela della salute – afferma il Sindaco Antonio Giannatempo -. L’obiettivo è portare la raccolta differenziata porta a porta in tutti quartieri “. “Siamo pronti alla sfida che ci attende – dice invece l’Assessore all’Ambiente Stefano Palladino -. Mi preme ringraziare i tecnici della Sia e i volontari della Parrocchia San Francesco, con i quali abbiamo lavorato in perfetta simbiosi”.

“Siamo soddisfatti del seguito che l’Amministrazione, ma soprattutto la città, sta dando alla nostra iniziativa – commentano i consiglieri comunali Michele Allamprese e Domenico Carbone -. Il taglio istituzionale dato alla mozione dello scorso luglio, approvata quasi all’unanimità dal Consiglio Comunale, non poteva portare ad esito diverso. Attendiamo ora che i media raccolgano il sentore della gente che così tanto favore ha mostrato per l’iniziativa”.