Ancora poche ore e l’attesa finirà: la Cerignola sportiva aspetta fra ansie e speranze il primo derby della storia del campionato di basket Serie D maschile. Domani, alle 17.15 al Palabasket Nando Dileo, saranno di fronte la Mediterranea guidata da Mister Carano e la Solenergy Udas di Rosario Saracino. La formazione padrona di casa si presenta a questo match consapevole di dover giocare un ruolo fondamentale, essere la rivelazione del torneo: 8 punti in classifica, frutto di quattro vittorie ed otto sconfitte, le ultime due peraltro con la capolista Cest Bari e l’Altamura hanno una storia a sé. Sulla prima i ragazzi gialloblu hanno dato una svolta da un punto di vista psicologico; giocarsela fino alla fine con i quotati avversari ha fatto capire che non erano lì per fare le vittime sacrificali uscendone comunque a testa altissima. Ad Altamura stesso copione, con la vittoria sfuggita per pochi secondi dopo una battaglia punto su punto, e solo su una ingenuità che è costata cara. Confermatissimi in formazione Giovanni Romano e Domenico Rizzi, che incitano i loro compagni ad essere aggressivi sin dall’avvio senza concedere nulla agli avversari.

La Solenergy Udas invece è nei piani alti della classifica, in piena zona Play-Off: ma se qualcuno avesse scommesso all’inizio della stagione ad una tale posizione a questo punto del torneo, nessuno ci avrebbe creduto. Quarto posto in classifica con 18 punti, tra le migliori difese ed attacchi del torneo, con nove vittorie; leggendaria quella di una settimana fa a Bari contro la capolista Cest e tre sole sconfitte. Dati che rendono l’idea di un team che vuole giocarsela sino all’ultimo: per ora l’idea di vincere il campionato non c’è, ma arrivare ai Play-Off sì, con determinazione e maturazione, termine usato da coach Saracino per far capire l’atmosfera della gara di domani contro i cugini. Uno spettacolo che le tifoserie delle due formazioni dovranno onorare con rispetto e correttezza reciproca: è una partita di basket come tutte le altre, anche se un derby che onora gli sportivi della nostra città. Alla sfida di Cerignola sono interessate anche le altre formazioni; la capolista Altamura ospite del Cus Foggia, mentre la Diamond Foggia e la Cest Bari sono attese ad Apricena e Barletta.

4 COMMENTI

  1. abbiamo capito ke dmn sta la partita ma non è una finale mondiale sappiate ke state caricando tropppo di aspettative l’evento basta una scintilla x fare scoppiare tt calma e sanguefreddo

  2. Tyo, invece, seguire passo passo un evento del genere dimostra quanta attenzione questo sito, peraltro l’unico, sta dando ai soliti noti sport minori…che nelle nostre realtà poi cosi minori non sono. evviva lo sport e più se ne parla e meglio è…sempre!Grazie a tutti

  3. Sono contento del fatto che ci fosse tanta gente ieri, ma per Carità, dite a quel INCOMPETENTE che chiudere le USCITE con la catena e lucchetto è un REATO. Oltre ad essere un atto di estrema irresponsabilità! Se ci fosse stata un emergenza, la gente non poteva uscire!

    Roba da denuncia..!

  4. BRAVO Gaetano!!!
    E poi i fogliettini con su scritto posto prenotato da ………, non si potevano vedere ,….se ci fossero stati i biglietti a pagamento!!!! allora si ,… ma non si può. ed inoltre ha esasperato il clima e i ragazzi non hanno dato il meglio molti errori da ambedue le parti(di più l’UDAS).Comunque ci vediamo al palazzetto mercoledì e giovedì sera per seguire i ragazzi del Basket cerignolano.

Comments are closed.