Pubblichiamo di seguito una nota dell’avv. Metta sulla prossima assise, convocata urgentemente, per definire il regolamento taxi e autonoleggio con conducente. Una critica forte del Presidente cicognino, il quale intravede, tra le righe, la voglia di celare con questa convocazione la realtà di quanto sta accadendo “dietro le quinte” comunali, tema che noi per primi de lanotiziaweb.it avevamo reso pubblico: le varianti del Piano Regolatore. Ecco il documento completo.

UN TAXI PER NOI….IL PIANO REGOLATORE PER LORO

Udite udite. Martedì sera Consiglio Comunale mono – tematico. Un solo argomento all’ordine del giorno,a quattro giorni dal Santo Natale. Sarà una cosa importante,delicata,determinante per il futuro civile,sociale ed economico della nostra città. Tutti in Comune martedì sera per approvare: “ Il regolamento taxi e autonoleggio con conducente”. Sapete quanto costa un Consiglio Comunale tra gettoni,spese,straordinari ai dipendenti ed ammennicoli vari? Noi spendiamo questi soldi per approvare urgentemente un regolamento per i taxi. E’ vero che a Cerignola di taxi non c’è nemmeno l’ombra,ma insomma,così è se vi pare. I gonzi,i fessi, i sparaquagghll, discuteranno di taxi inesistenti. I dritti,quelli che contano,quelli che fanno gli affari,veri affari,discutono – invece – sempre e solo di MATTONE. Voglio svelarvi qualche “dietro le quinte” urbanistico. Per evitare che anche Voi,amici miei,restiate “abbagliati” dallo sconvolgente interesse pubblico legato alla approvazione del regolamento dei taxi e Vi dimentichiate cosa bolle in pentola. Non lo sentite il solito profumo( o meglio: olezzo) di mattone ? Sono in corso le grandi manovre per le variazioni al Piano Regolatore Generale. Il tutto sotto l’ipoteca del solito ingegnere di gran capa munito. Il nome di Torricelli, come tecnico incaricato delle varianti, sarebbe stato poco presentabile,sia perché notissimi i legami di “grande testa” con il suddetto Torricelli,sia perché di Torricelli a Cerignola ne hanno piene le tasche tutti. Ma il rimedio è presto trovato! Ecco spuntare un allievo di Torricelli. Tale Bloise. Che, per carità,sarà un fior di professionista,ma che ha collaborato sino ad un quarto d’ora fa’ con Torricelli; lavorava nello studio di Torricelli; ha gli stessi amici di Torricelli; …….solo che si chiama Bloise e non Torricelli. Una ipoteca chiara,che “i cani morti”,avversari di “gran capa” non si sono sentiti di contrastare. Prigionieri come sempre della loro codardia. Ma “gran capa” non si ferma. C’è da indicare un tecnico indigeno per tenere i contatti con Bloise. “Gran Capa” ha già deciso! Sarà il fratello di un Suo grande amico; sarà un Suo fido scudiero; sarà un tecnico da “gran capa” molto frequentato e molto …..amato…… Ed il cerchio si chiude. E i “cani morti” con paolina pazienza si beccheranno  questo ennesimo sfregio. Contano nulla! E “gran capa” non perde occasione per sottolinearlo. Strepiteranno un po’,si stizziranno come vecchie ed inacidite zitelle,ma – poi – caleranno la schiena e porgeranno il “porta supposte”. Correndo in Consiglio ad….approvare il regolamento dei taxi. Con il dissenso dei dissidenti. Ovvio! Sono dissidente: dissento ! Ma a che pro? Ovvio! Un assessorato. Che il Gianna avrebbe già concesso,se si fosse trattato di sacrificare – che so ? – un Palladino,che aspetta di comprarsi la multiproprietà con i soldi miei( aspetta e spera,faccetta nera); ma che nel frattempo sarebbe già stato licenziato,senza concessione degli otto giorni,se ai dissidenti che dissentono,fosse bastata la sua seggiolina inutile. Invece Palladino si salva,per ora, perché nessuno vuole il Suo posto. La “cadrega” in discussione è quella di De Cosmo,addirittura. Sempre più inviso ed ingombrante, e non per le dimensioni fisiche. La storia si ripete. Ve la ricordate la sorte di De Cosmo nella precedente esperienza assessorile? Ora siamo allo stesso punto,con il De Cosmo che ha qualche asso in più nella manica. Ma questi assi funzionano con Giannatempo,ma non con gli altri. Insomma,ci sarebbe un po’ di malcontento per l’assessore – general manager del pallone. Ormai da tutti indicato con il nomignolo che gli ho trovato – ammettetelo – con buona preveggenza: “Ma Tu ….. i soldi al pallone….li hai messi….?.”. Per i gonzi la discussione sui taxi. Per i potenti o aspiranti tali o non più tali,  Piano Regolatore e dintorni. Sullo sfondo i devoti di “onan”,che si baloccano con improbabili conferenze di servizi,stucchevoli proclami autoreferenziali,feste,sagre e bisbocce e comunicati stampa. Al solo fine di leggere sul giornale il proprio nome e correre,con il ritaglio, in bagno,ad onorare “onan”.

19 COMMENTI

  1. ma perchè non fa i nomi e usa pseudonimi o insulti?

    la risposta?? ha paura di prendere altre querele

  2. sui “cani morti” Metta denota uno squallore terribile. Entrare nel privato di una persona in questo modo è schifoso

  3. Caro Chiacchiere i nomi Metta, al contrario di altri, li ha sempre fatti e anche in questo articolo si fa quello di Decosmo e di Palladino o no?
    Matteo, se seguissi più da vicino la politica locale ti accorgeresti che quella “definizione” è da ritenersi un complimento rispetto a ciò che stanno combinando!!!

  4. Perchè metta non è amico del mattone, la lottizzazione franceschinelli (si chiama così perchè prima vi era la distilleria di franceschinelli) mentre si dovrebbe chiamare DIDONATO, la cicogna l’ha votata. E i palazzi sui terreni di RATCLIF sono regolari, ma METTA non ne parla. La lottizzazione F3 MARINARO Metta l’ha votata.

  5. il regolamento che il consiglio comunale si accinge ad approvare riguarda le autorizzazioni per il noleggio con conducente le quali sono richieste da numerosi concittadini e non vi e’ la possibilità di rilascile per l’assenza di regolamento. Poi il consiglio di martedì è la prosecuzione di quello precedente il punto del taxi non e’ stato trattato per assenza del numero legale per l’argomento

  6. accettate la sconfitta e smettete di piagnucolare. lotteremo per lasciarvi eternamente alla opposizione.

    vi abbiamo sconfitti pesantemente e qualcuno ebbe anche uno svenimento… mentre noi stavamo a brindare a champagne

  7. “cani morti”. un’altra perla di eleganza che ci regala quest’uomo.

    Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano le associazioni animaliste di questa ironia perpetrata in danno di poveri animali. E’ un clamoroso autogol.

    non vogliamo la politica della volgarità, del gabibbo, dei panini alla porchetta, delle canzoni stonate. dei pianti per la sconfitta nei seggi

  8. Ma e’ cosi difficile parlare un po’ piu’ chiaramente (ed elegantemente,magari) per coloro che leggono lanotiziaweb, ma non hanno il tempo di seguire la politica come mi sembra venga fatto da chi scrive???
    Sarebbe belloed utile che, secifossero giochi strani, una opposizone resposnabile li “denunciasse” apertamente, visto che non c’e’ piu tempo e voglia di vedere quartieri super-sovraffollati per far piacere a qualcuno (vedi zona molino che ormai e’ diventata impossibile), dove parcheggiare e’ difficile come sul corso ecc. Ecc.
    La cittadinanza ne sarebbe grata.

  9. se ci fossero andrebbero denunciati apertamente, certo. Ma poi sta da dire che Metta non ci ha preso mai quando ha scomodato le Autorità. Tutto rigettato, respinto, archiviato. Insomma spara lui stesso alle quaglie. E neppure le colpisce.
    Poi se perde clamorosamente 8vedi ultima vicenda dei vigili), prende le distanze dal ricorso stesso, dopo aver portato chissà quale scoop in dvd in Consiglio. Roba da pomodori.
    Offendere, cadere di stile a livello personale, è nel dna di quest’uomo. Altro non gli è proprio.
    Una domanda: sulle f3 di Via Candela e delle ex-Distillerie, ha votato come la maggioranza che promuoveva l’atto. Perchè? Andiamo a leggere i nomi dei lottizzanti e qualcosa si capisce…

  10. sul “cani morti”, se fossero vivi lo azzannerebbero. Garantito.
    I cani muoiono. E si piangono perchè li si ama. Gli animali veri restano.

  11. sempre a pensare male…il riferimento non e’ assolutamente al consigliere al quale mori’ il cane…….

    • evidentemente non sai leggere o non capisci la becera ironia del tuo capo. comunque il tempo è galantuomo. rideremo quando non ci sarà da ridere.

  12. Leggete lettori della notiziaweb io non sono di nessun partito politico voto la persona non il colore, premesso questoho ascoltato ed ascolto Metta oltre le offese le parolacce e tutto il resto che logicamente non condivido , vorrei che per le prossime elezioni vincesse Metta per metterlo alla prova su quello che sa fare lui ed i suoi .Io a parer mio penso che non duri niente pero resto dell’idea di provare tanto sinceramente peggio di cosi non potra fare nel caso ci riesca un calcio nel porta supposte per usare i suoi termini e ciao.

  13. “io non sono di nessun partito politico voto la persona non il colore, premesso questoho ascoltato ed ascolto Metta oltre le offese le parolacce e tutto il resto che logicamente non condivido , vorrei che per le prossime elezioni vincesse Metta”
    Ahahhhhhaahahh, ma che pensi, che scendiamo dalla montagna con la piena???? Questo qui non è di nessun partito, forse sarà di un movimento??
    ahahahahahahahah RASSEGNATEVI!!!!

  14. il cane in questione è stato amato ed educato più di quanti altri abbiano amato i propri figli

  15. Senti Rita mi spiego meglio forse ho sbagliato nello scrivere non sono di nessun partito ,ero di un partito che si chiamava alleanza nazionale e ne sono fiero di aver dato il mio voto ,ma grazie a Fini e tutto finito per questo sono diventato di nessun partito perchè il mio e stato affondato,ti posso garantire che non simpatizzo per Metta ma siccome quando parla sembra che la verità e solo sua che ci dimostri con i fatti quello cha sa fare .Puo darsi che è piu capace degli altri .Io non credo però lasciami il beneficio del dubbio . Sulla questione del cane purtroppo è il suo stile, la verità e che io cresco 2 cani e ti posso garantire che li amo ,lui i cani morti li difende nelle aule di tribunali.

  16. E’ impossibile. I palazzinari in business con il comune ???No……….

    Mi sbaglio o il Comune dovrebbe fare gli interessi della propria città e non di alcuni privati!! O il comune è diventato privato???

    Poi non capisco la necessità di avere un direttore per l’ AUDACE che poi, nello stesso tempo è anche assessore . Sicuramente non voglio pensare a male. Non è che forse è impegnato in prima persona per non pagare l’abbonamento allo stadio? Risaputo che l’Assessore del pallone è un po’ tirato e i suoi soldi giustamente non li butta mai vorrà solamente entrare gratis alle partite di calcio .
    Sarà, ma mio nonno forse aveva ragione. Da noi a Cerignola da Destra a Sinistra ” non c” ste’ nu palm’ nett” !!! “

Comments are closed.